Zazie nel metró - Raymond Queneau - copertina

Zazie nel metró

Raymond Queneau

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 luglio 2014
Pagine: 194 p.
  • EAN: 9788806223366
Salvato in 125 liste dei desideri

€ 10,45

€ 11,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Zazie nel metró

Raymond Queneau

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Zazie nel metró

Raymond Queneau

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Zazie nel metró

Raymond Queneau

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 10,45 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Zazie, una ragazzina ribelle e insolente, arriva nella Parigi degli anni '50 dalla provincia. Il suo sogno è vedere il metró; ma se uno sciopero glielo impedisce, nessuno può trattenerla dal salire su quella giostra vorticosa che per lei diviene Parigi. Fugge disinvolta dall'olezzo dello zio, ballerino travestito, per incontrare, grazie alla sua vitalità straripante, una galleria eterogenea di personaggi: un conducente di taxi, diabolici flic, la dolce Marceline, una vedova consolabile, un calzolaio malinconico e un querulo pappagallo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,56
di 5
Totale 9
5
4
4
2
3
0
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Berta

    18/08/2020 13:14:26

    Scritto meravigliosamente ma noioso da morire.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    01/05/2020 09:00:49

    Libro prorompente che sin dalle prime pagine ci catapulta in una gabbia di matti.

  • User Icon

    Freedom

    19/04/2020 13:29:20

    Chi conosce Queneau sa cosa vuol poter dire con questo famosissimo libro. Inutile girarci intorno. Chi non può non deve.

  • User Icon

    Towandaaa

    07/04/2020 15:41:04

    Qui le cose sono due (tertium non datur): o io non ci ho capito niente, oppure………non c’è niente da capire ! Mi sento come Laverdure quando afferma (a pagina 113) “Non si capisce né l’hic di questo nunc, né il quid di questo quod”…………….. ma lui è un pappagallo, e non fa che ripetere “Chiaccheri, chiacchieri, non sai far altro”……….. io sono una lettrice, e non mi posso sentire soddisfatta da una lettura fatta di nonsense, giochi di parole, alternanze di tempi verbali disinvolte, frasi ripetute in modo identico fino a diventare cantilene (Marceline che risponde sempre “con dolcezza”, tanto per dirne una). Né da una trama astrusa, in cui si assiste alle gesta di una combriccola scombinata di personaggi che una ragazzina a dir poco antipatica ha raffazzonato temporaneamente attorno a sé. Sono sempre pronta a ricredermi di fronte a osservazioni che mettano in luce quanto io, evidentemente, non ho colto. Per il momento però rimango basita !

  • User Icon

    PaBi

    09/10/2019 12:11:19

    Folle e un tantino difficile da digerire. È pane per i denti di chi ama le storie surreali, raccontate con dialoghi sconclusionati e che trova divertenti personaggi immorali e disinibiti (in questo racconto lo sono un po' tutti, a cominciare dalla piccola protagonista). Personalmente mi è sembrato un libro “sporco” in tutti i sensi che mi ha divertito ma non entusiasmato.

  • User Icon

    Ali.9

    30/06/2017 12:16:13

    Un tuffo nelle visioni linguistiche, e non, di Queneau

  • User Icon

    Cristiano Cant

    31/05/2017 05:41:04

    Machiffastarecensione!!! Bisognerebbe omaggiare Queneau e il suo divino scalpello linguistico più o meno con le sue stesse virtù, dosando il miele del suo stile e la lucida follia delle sue invenzioni. Lui forse amerebbe così.Ma ovviamente è opera vana. Se Zazie non conoscerà mai il metro a causa di uno sciopero,noi poveri amanti che portiamo una carezza al Maestro non saremmo che pedoni minorati sulle strade di una goffa illusione. La misura della felicità! Non trovo altre parole per definire la sua letteratura, dove ogni regola della prosa è tarlata per diventare insieme più ricca e più fragile. Dice bene Barthes a commento di questo: "Il problema non è fare la lezione alla letteratura, ma convivere con essa in stato d'insicurezza".E' stupendo allora trovarsi al centro di logiche saltate e di rigori severi, di libere irriverenze e volontà precisissime.Ai bisogni di un ordine fra le pagine Queneau sorride rispondendo: "Ho il bucato sul fuoco, non posso". E allora prendiamo una birra "non alla spina o in bottiglia, ma in compresse, s'intende" e perdiamoci in questa Parigi bellissima, stravagante e lieta come una danza senza controlli, negli sguardi accigliati di una bimba strepitosa e nell'icchett-nunk di un'umanità attorno a lei senza mezzo filo di normalità.Facciamoci "ciceronare" dai suoi grugni, dalla sua sana volgarità, in un mondo insensato di "Baie, balle e bibbie dei miei cogliomberi".Tanto somiglieremo sempre "a persone dalla fragile scatola cranica" di fronte all'impressionante mutevolezza e umoralità degli umani accaduti: chiaccherare, non sappiamo far altro, per citare il mitico pappagallo Laverdure, vero sigillo del romanzo. Queneau risolve ogni insidia della trama a colpi di rara leggerezza, fissa il nulla negli occhi e ne plasma il senso in un registro di trovate amatissime.Unica uscita, forse,da questo campo di pulci che è la vita. Insomma: Cristiano Cant mon cul !

  • User Icon

    furetto60

    29/03/2017 11:30:11

    Certamente sono io che non sono riuscito a capirlo, ad ogni modo questa prova di Q. l'ho trovata supponente e stucchevole, appesantita da una forma di scrittura che avrebbe dovuto nelle intenzioni essere accattivante, ma che con le continue e immotivate ripetizioni rende ogni pagina un boccone assai difficile da digerire.

  • User Icon

    Caroll Gisselle

    09/02/2015 18:47:08

    Raymond Queneau aveva confessato la sua sorpresa del successo strepitoso ottenuto da «Zazie dans le métro» come «uno choc che mi é stato difficile da sopportare», come lui disse. Le avventure della piccola provinciale venuta a passare qualche giorno a Parigi a casa di suo zio e che lascerà senza aver potuto realizzare il suo sogno nel cassetto di viaggiare nel métro (in sciopero!) ci seducono, dall'apparizione del libro, ben al di là della sua esperienza. Un capolavoro surrealista, non c' è dubbio, che ho apprezzato particolarmente nell'edizione originale in francese rispetto alla sua traduzione in italiano- la quale secondo me- perde un pò della sua freschezza ed originalità.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Raymond Queneau Cover

    Raymond Queneau (Le Havre 1903 - Parigi 1976) fu uno scrittore attratto da molteplici discipline (filosofia, matematica, linguistica, psicoanalisi), ognuna delle quali trasfuse nelle sue opere letterarie. Compì gli studi liceali nella sua città, quelli universitari di filosofia alla Sorbona, dove conseguì la laurea; fu poi impiegato di banca e rappresentante di commercio.Il suo giovanile avvicinamento al movimento surrealista (dal 1924 al 1929) è testimoniato da Odile. Mentre implicazioni gnoseologiche, colorate da humour e invenzioni verbali contraddistinguono i successivi romanzi ambientati nella provincia e nei sobborghi urbani francesi. Fu assiduo collaboratore delle maggiori riviste letterarie, tra le quali la Nouvelle Revue Française e Les temps modernes.... Approfondisci
Note legali