Lo zen e la cerimonia del tè

Kakuzo Okakura

Curatore: L. Gentili
Editore: Feltrinelli
Edizione: 8
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 settembre 2014
Pagine: 112 p., Brossura
  • EAN: 9788807885136
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,05
Descrizione
Opera di una personalità complessa (Okakura fu al contempo un grande studioso dell'Oriente, un messia autorevole e autoritario e un poeta), "The Book of Tea" (1906) fu scritto in inglese per un pubblico occidentale. Okakura volle spiegare i caratteri dell'orientalità attraverso il simbolo del tè: parla della sua storia e della sua importanza, ne descrive la cerimonia quasi religiosa, fatta di una ritualità e di norme precise, che sanciscono la sottomissione del presente agli avi e al passato. Nella riproduzione di una cerimonia esattamente come si svolgeva nell'antichità si manifesta infatti quell'obbedienza tipicamente giapponese all'autorità degli antenati che non può essere mai contestata o contraddetta. Con uno scritto di Everett Bleiler.

€ 6,38

€ 7,50

Risparmi € 1,12 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    rosa

    23/09/2018 12:16:52

    Questo di Kakuzo Okakura è un libro controcorrente. Perché racconta di valori che stanno scomparendo, dell'Arte quale maestra di vita e dell'Estetica come valore irrinunciabile per conoscere sé stessi e il mondo. E lo fa con l'umiltà di chi ha rinunciato ad imporre il punto di vista, tentando piuttosto un dialogo profondo ed onesto con il lettore, nella speranza di poter contribuire, almeno in parte, ad un vero, profondo risveglio. Un libro da studiare, che porta con sé concetti universali sui quali mai abbastanza si ritorna. Scritto per coloro che cercano. Coloro che credono d'aver già trovato, scelgano un'altra lettura.

Scrivi una recensione