Categorie

Giuliano Foschini, Marco Mensurati

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2012
Pagine: 196 p. , Brossura
  • EAN: 9788804622833

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gina

    09/05/2013 21.59.55

    un libro che meriterebbe lo stesso sucesso di Gomorra: ma per gli italiani è difficile fare i conti con l aloro più grande passione, ed ammettere che è tutto un bleff. Piuttosto neghiamo l'evidenza. Non è un libro contro il calcio inteso come sport, ma un lbro che sottolinia la stupidità umana , l'incapacità di dire basta e fare dei passi indietro. se avessi dei figli adolescenti e a loro che proporrei questa letture,per primi, con la speranza che gli aiuti a non pendersi in questo falso mondo calcistico! coraggiosi gli autori .Brav

  • User Icon

    ant

    19/01/2013 22.52.31

    Un romanzo strutturato e imperniato su una della pagine più nere del nostro calcio, cioè la lunga inchiesta attraverso cui i due autori hanno ricostruito in questi mesi il complesso sistema del calcioscommesse, consultando gli atti investigativi delle procure di Cremona e Bari. Lo Zingaro del libro e anche protagonista dello stesso è Hristiyan Ilievski, "il superlatitante a capo di una banda criminale che per anni ha tenuto sotto scacco decine di calciatori, preso per il collo ultrà e malati del gioco e fatto girare milioni di euro da un capo all'altro del mondo". Lo scarafaggio non è un calciatore singolo, bensì l'intera categoria dei calciatori truccatori di partite(si spera non tutti quindi...) Attraverso queste pagine i due autori non solo ci svelano tanti retroscena relativi alle combine del calcio nostrano, ma anche e soprattutto, direi, tante magagne riguardanti il calcio estero, una su tutte: la plateale pantomima a proposito dell'amichevole Bahrein-Togo, dove per poter far vincere in mezzo mondo gli scommettitori che avevano puntato all'over,fu schierata al posto dei titolari togolesi,una comitiva di ragazzi di colore che di professionistico aveva ben poco(questo per dirne una) Accattivante anche la ricostruzione psicologica del calciatore scommettitore tipo, con esempi e nomi altisonanti in merito(Signori e la scommessa del buondì ad es, cioè l'impossibilità di riuscire a trangugiare per intero un buondì in 30 passi...Signori scommetteva anche su questo!!!!). Così come è da sottolineare la figura del protagonista(lo zingaro di cui sopra) che detesta il comportamento in generale dei calciatori definendoli scarafaggi appunto, salvo impazzire e delirare per gesta tecniche di calciatori estrosi tipo Del Piero ad es. Libro interessante e ben costruito per saperne di più sui tristi episodi relativi al calcio scommesse

Scrivi una recensione