A tavola con gli antichi romani. Storia, aneddoti e tante ricette per scoprire come mangiavano i nostri antenati culturali - Giorgio Franchetti - copertina

A tavola con gli antichi romani. Storia, aneddoti e tante ricette per scoprire come mangiavano i nostri antenati culturali

Giorgio Franchetti

Scrivi una recensione
Editore: Edizioni Efesto
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 5 settembre 2017
Pagine: 368 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788894855326
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 21,25

€ 25,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Come mangiavano gli antichi romani? Quanto spendevano per mangiare fuori casa? Cosa avremmo trovato nelle locande dell'epoca? Esistevano già le diete? E i sommeliers? A queste, e ad altre domande, prova a rispondere l'autore di questo libro, che vi prenderà per mano e vi condurrà in un incredibile e coloratissimo viaggio nel tempo alla scoperta delle abitudini alimentari dei romani. Potrete stupire i vostri amici con una cena particolare, di quelle con cui il famoso Apicio si divertiva a sorprendere i propri invitati con piatti incredibili. All'interno troverete 124 gustosissime ricette ricostruite dall'archeocuoca Cristina Conte ma anche 10 schede di approfondimento su alcuni importanti argomenti, come il garum, il mulsum, il myrtatum, cioè l'antica mortadella, e tanti aneddoti riguardo personaggi famosi dell'antica Roma. Cosa aspettate allora? Fate le valigie e partite per questo viaggio nel tempo e nell'antico gusto e non dimenticate di portare... l'appetito, l'unica cosa che dovrete mettere voi!
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Laura

    20/09/2018 19:57:07

    Analisi, davvero completa ed approfondita, delle abitudini alimentari degli antichi Romani, dal "garum" alla "puls", dal "moretum" ai...ghiri! Il tutto condito da curiosità e aneddoti godibilissimi, in un linguaggio semplice e lineare, accessibile anche ai non specialisti. Una chicca: il libro è stato scritto in collaborazione con un'archeocuoca che ha sperimentato le ricette degli antichi cuochi romani e le ha riproposte nella seconda parte del volume, aggiungendo, sulla base della propria esperienza, l'indicazione delle dosi per ogni ingrediente (i ricettari antichi, infatti, si limitavano ad elencare gli ingredienti senza specificarne il dosaggio). Un'opera veramente pregevole e consigliata a tutti!

Note legali