Aden Arabia - Paul Nizan - ebook

Aden Arabia

Paul Nizan

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: KKien Publ. Int.
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 182,89 KB
  • EAN: 9788833260402

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'incipit del libro è uno dei più famosi e citati: "Avevo vent'anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita." E qualche riga dopo si legge: "È duro imparare la propria parte nel mondo". Paul Nizan apre così il suo romanzo, dimostrando una grande onestà nei confronti dei suoi lettori: è un libro doloroso, un anti-romanzo di formazione, un'opera in cui la crescita del protagonista ha meno importanza della sofferenza propedeutica a quella crescita. Il libro è del 1932, Nizan aveva 27 anni, combatte la sua guerra contro un sistema che non gli appartiene, in un mondo contro il quale scaglia tutta la sua rabbia, il suo malessere. Un libro filosofico, profondo, arrabbiato, un'invettiva dura contro il capitalismo, contro il falso intellettualismo e poi un viaggio per fuggire lontano, lontano dalla sua Parigi, per cercare qualcosa che avrebbe dovuto prima ricercare dentro di sé. Nizan sarà vittima di un mondo che con il suo sistema di guerra e di violenza lo porterà alla morte.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Paul Nizan Cover

    (Parigi 1905 - Dunkerque 1940) scrittore francese. Amico di J.-P. Sartre, dal 1924 all’École Normale Supérieure, sviluppò interessi e studi filosofici e politici. Aderì al PCF ed entrò a far parte di quel gruppo di intellettuali parigini che, attorno ad alcune riviste politico-culturali, da «Bifur» a «Philosophies» a «Europe», introdusse il marxismo nella cultura francese. Nel 1931 pubblicò il saggio Aden Arabia (Aden-Arabie), itinerario intellettuale di un giovane, alla scoperta di un rapporto con la realtà sociale basato sul marxismo. Dell’anno successivo è un violento pamphlet contro la cultura borghese, le sue istituzioni e i suoi funzionari: I cani da guardia (Chiens de garde, 1932) che riscosse un grande successo, anche di scandalo. Nel 1933 iniziò la sua attività di romanziere, motivata... Approfondisci
Note legali