Traduttore: S. Caraffini
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 settembre 2012
Pagine: 247 p., Brossura
  • EAN: 9788850229208
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Forse nemmeno lui ricorda più il suo vero nome, l'ha perso tanti anni fa insieme all'innocenza. Ora si fa chiamare Lucky the Fox, e il suo mestiere è assassinare su commissione. Un enorme dolore nel suo passato l'ha spinto su questa strada di disperazione, e uccidere è la sua sola missione. Ma in fondo al suo cuore è rimasto qualcosa del ragazzo che suonava divinamente il liuto e amava leggere Tommaso d'Aquino. E proprio il ricordo di quel che è stato e che avrebbe potuto essere manda in crisi Lucky the Fox, e lo spinge al suicidio. Ma proprio quando tutto sembra perduto, entra in scena Malachia, il suo angelo custode, che gli offre una seconda possibilità: viaggiare nel tempo e salvare un'esistenza perduta del passato...

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,59

€ 8,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maurizio crispi

    08/10/2018 06:40:32

    Questo romanzo di Anne Rice possiede due anime. La prima riguarda una storia "angelologica". Un abile killer su commissione (che opera per conto di un'"organizzazione") viene salvato da un angelo (Malchiah) e istruito su di una missione che deve compiere "sotto copertura". E viene inviato, dopo aver superato la fase dell'incredulità, in un passato lontano - nell'antica Norwich - per salvare un gruppo di ebrei dalla persecuzione e forse dalla morte. Quindi, se da un lato, vi sono esposti alcuni temi propri della letteratura angelologica, dall'altro vi è un interessante squarcio su un remoto episodio del Medioevo inglese, riguardante la persecuzione e la demonizzazione degli Ebrei (che con facilità venivano accusati di uccidere i bambini gentili in sacrifici di sangue). Questa parte - come sottolinea Anne Rice - nella sua postfazione è supportata da materiale documentario su cui lei si è basata nella costruzione della storia. Come al solito, rispecchiando lo stile degli altri romanzi di Anne Rice, è scritto magnificamente, ma in alcune parti ha un ritmo lento. La lettura della postfazione è di fondamentale importanza per consentire al lettore di conferire il giusto spessore storico alla narrazione ed io, personalmente, suggerirei ai lettori di consultarla prima di affrontare il testo e di considerarla quindi come una vera e propria prefazione.

  • User Icon

    Marcello

    28/03/2015 23:52:26

    Questo Libro della rice è veramente diverso dai soliti! amo la Rice !anche se devo dire che questo romanzo ha degli alti e bassi, la prima parte è abbastanza noiosa! lenta......si spinge a spigare dettagli insignificanti!la parte invece ambientata nel passato scorre bene e anche il finale è abbastanza carino! Però è senza dubbio il libro con meno spessore da me mai letto della rice! e li ho letti tutti.....fatta eccezione della trilogia "risvaglio-estasi-abbadono"! voto medio! 3 stelle e sono stato pure generoso:)

  • User Icon

    Marcello

    28/03/2015 23:52:17

    Questo Libro della rice è veramente diverso dai soliti! amo la Rice !anche se devo dire che questo romanzo ha degli alti e bassi, la prima parte è abbastanza noiosa! lenta......si spinge a spigare dettagli insignificanti!la parte invece ambientata nel passato scorre bene e anche il finale è abbastanza carino! Però è senza dubbio il libro con meno spessore da me mai letto della rice! e li ho letti tutti.....fatta eccezione della trilogia "risvaglio-estasi-abbadono"! voto medio! 3 stelle e sono stato pure generoso:)

  • User Icon

    laura

    26/10/2013 18:42:28

    Purtroppo mi trovo solidale con chi e' rimasto deluso da questo libro.essendo anch'io una fan della rice mi spiace dover criticare questo racconto ma ho trovato la storia piatta, banale e un finale talmente scontato...scusa anne, ma speriamo ti tornino idee migliori e piu' avvincenti!

  • User Icon

    marina

    31/01/2012 19:08:18

    Premetto che Anne Rice è la mia scrittrice preferita e che ho letto tutti i suoi libri, ed è difficile per me esprimere questo giudizio dato che per lei provo un amore sconfinato, ma questo libro proprio non mi è piaciuto. Forse è la tematica della redenzione che non mi attira più di tanto, ma ho fatto fatica ad arrivare a metà. Bella la parte ambientata nel passato, è li che si ritrova la vera Anne Rice. Ma la parte ambientata al tempo odierno l'ho trovata eccessivamente mielosa e sdolcinata. Continuerò comunque ad amare Anne Rice, considero questo libro una defaiance momentanea

  • User Icon

    patri

    02/01/2012 11:37:25

    Scadente. Le descrizioni sono prolisse e la cronaca è invece spesso arida e frettolosa. Lo stile è confusionario. L'idea su cui è basato il romanzo -l'anima persa che si redime e viene mandata in un'altra epoca a riparare degli errori- era affascinante, ma è stata resa a mio avviso proprio male. Non riesco neanche a finirlo. Peccato.

  • User Icon

    Persefone78

    08/11/2011 19:07:28

    Una storia diversa dai soliti libri di Anne Rice ma non per questo meno bella, molto scorrevole, bellissime descrizioni e soprattutto il suo punto di forza sono le caratterizzazioni del personaggi, sembrano veri. Piu che di leggere un libro sembra quasi di vedere un film sia per la fluidità della narrazione che la vividezza delle immagini.Davvero un ottimo libro

  • User Icon

    La Luce Blu

    17/10/2011 20:11:53

    Bella voce, possibilità intrigante, Anne Rice spirituale è molto accattivante. Bello.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione