Categorie

Gary L. Stewart, Susan Mustafa

Traduttore: S. Cherchi
Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2016
Pagine: 337 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804664420
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Leone Maria Anselmi su "Amedit"

    24/11/2016 22.33.24

    Quando i figli adottivi scavano alla ricerca delle proprie origini il rischio che certe aspettative vadano deluse è molto alto. Per Gary Loyd Stewart, un ingegnere della Louisiana di solida fede battista, scoprire l’identità del padre biologico è stato un vero e proprio shock, una pugnalata al cuore, un trauma che solo la stesura di questo libro è riuscita parzialmente a lenire. L’animale più feroce di tutti (Mondadori, 2016), redatto con l’ausilio della giornalista Susan Mustafa, è la puntuale ricostruzione di un viaggio difficile e doloroso che contemporaneamente ripercorre un doppio binario parallelo: da un lato la vicenda dell’autore (dall’adozione nel 1963 fino all’incontro, nel 2002, con la madre biologica) e dall’altro la biografia di Earl Van Best Jr, il padre oscuro. Per Gary la ricerca di notizie sul padre si traduce ben presto in un’ossessione; la sua indagine, che ha coperto un arco temporale di circa dodici anni, è confluita in un diario che man mano è andato incorporando informazioni da più fronti: interviste ad amici, conoscenti, familiari, ma anche consultazione di rapporti di polizia, articoli di giornale, vecchie lettere di famiglia, atti di matrimonio e divorzio, insomma tutto ciò che fosse in un qualche modo riconducibile a quest’uomo inafferrabile. Prove alla mano Gary è fermamente convinto che l’identikit di Zodiac (così il killer soleva firmarsi a margine dei suoi crittogrammi) coincida con quello di Earl Van Best Jr, e non è il solo a nutrire questa certezza. Gary non ha dubbi. Sostiene di aver raccolto prove indubitabili, e nel libro le elenca con dovizia di particolari. Le sollecitazioni verso le autorità di San Francisco hanno sortito poco o nulla. Tutt’oggi Gary lotta affinché vengano eseguiti i vari esami del DNA, incrociando tutte le prove e i documenti, e che l’identità dello Zodiaco sia fissata una volta per sempre. (dalla recensione su "Amedit")

Scrivi una recensione