L' artista del coltello

Irvine Welsh

Traduttore: M. Bocchiola
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
Pagine: 285 p., Brossura
  • EAN: 9788850248964
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Jim Francis è felice e realizzato: vive in California con la moglie Melanie e le loro due splendide bambine, e ha da poco scoperto una vena artistica che non sospettava di avere. Le sue sculture di creta, ritratti di personaggi famosi sottoposti a crudeli mutilazioni, riscuotono un grande successo. Strumenti preferiti? Lame di ogni tipo: non solo quelle convenzionali, ma anche coltelli da caccia, bisturi... eredità di un passato nascosto che preme per uscire in superficie. Jim Francis, infatti, ne ha percorsa di strada dagli spazi angusti e claustrofobici di Leith agli orizzonti aperti di una casa affacciata sull'oceano; ma lui non è altri che Frank Begbie, personaggio psicotico e violento di "Trainspotting". Quando viene a sapere che il figlio Sean, con cui non ha più rapporti da anni, è stato ucciso a Edimburgo, Begbie decide di tornare in Scozia per il funerale. Qui, tutti si aspettano da lui una sanguinosa vendetta e soffiano sulle braci per risvegliare, sotto quel ferreo, apparente autocontrollo, la fiamma della sua indimenticata follia omicida.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 11,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Grande ritorno di Begbie

    29/01/2017 13:19:32

    bellissimo libro, breve diretto e rozzo abbastanza per lo stile di Welsh. Un welsh maturo che trova un equilibrio, meno volgarita' ma ogni tanto il tocco duro e grezzo non manca. Begbie e' cresciuto ha messo la testa a posto... ma non del tutto!

  • User Icon

    Sergio

    21/10/2016 15:15:11

    Il "solito" Welsh... siamo sempre in quel mondo, invecchiato, modificato, aggiornato, ma sempre il mondo claustrofobico e ossessionato del Frank Begbie di "Trainspotting". Estetica estrema e comportamenti sempre borderline o molto di più. Il dolore di vivere in versione british anni Ottanta.

Scrivi una recensione