Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Baci rubati (DVD)

Baisers volés

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Baisers volés
Paese: Francia
Anno: 1968
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 6,92 €)

Que reste-t'il de nos amours?

Il giovane Antoine Dionel, allontanato dall'esercito per scarso rendimento, si consola con donne dai facili costumi, trascurando la fidanzata Christine. Impiegatosi, quindi, come portiere di notte in un alberghetto ospitale, viene licenziato per aver aiutato un detective privato a cogliere in flagrante un'adultera. Entrato a sua volta alle dipendenze di un'agenzia di investigazioni, si finge, per lavoro, commesso nel negozio del signor Tabard, della cui moglie si innamora come un collegiale...

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marco

    11/05/2020 17:09:01

    Le vicissitudini tragicomiche di un giovane, che dopo il congedo dall’esercito, cerca lavoro e amore nella Parigi degli anni sessanta. Truffaut dirige ancora Jean Pierre Leaud nei panni di Antoine Doinel; L’attore incanta nel tratteggiare la goffaggine ,l’insicurezza e tenera timidezza del personaggio mentre la trama è perfettamente costruita su di lui. Bellissima la canzone di Trenet.

Truffaut riprende il personaggio di Antoine Doinel per raccontarci una storia intrisa di malinconica dolcezza

Trama
Congedato dall'esercito, il ventenne Antoine Doinel cerca di ricostruire il rapporto con la vecchia fidanzata, Christine, senza riuscirci. Dopo una breve esperienza come portiere d'albergo, trova lavoro come investigatore privato, attività per cui non è assolutamente portato. Tuttavia, tra un pedinamento e l'altro, tra un'indagine e l'altra, riuscirà a dare un senso alla sua ricerca di stabilità interiore, ritrovando l'amore della vecchia fiamma e una più matura consapevolezza di sé.
Diretto nei giorni della contestazione studentesca del '68, nei giorni della destituzione di Henry Langlois, direttore della Cinémathèque Française a cui il film è dedicato, Baci rubati lascia in secondo piano il contesto politico per concentrarsi sulle avventure di un giovane imbranato in cerca di un lavoro, di un amore, di una strada da percorrere nella vita. 

  • Produzione: BiM, 2017
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 92 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; (Obbligatori; su; lingua; originale)
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • François Truffaut Cover

    È stato un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, attore e critico cinematografico francese. Esordisce come regista dal 1958 (il suo primo film è L'età difficile) ed è ideatore della Nouvelle Vague (insieme con Godard, Malle, Chabrol), corrente che trae ispirazione dalla passata stagione del Neorealismo italiano e che influenzerà successivamente numerosi registi americani della New Hollywood. È stato teorico del cinema e critico di punta dei Cahiers du Cinéma.Il vero e proprio debutto avviene nel 1959 con I quattrocento colpi, film autobiografico che gli consente di costruire una sorta di alter ego, Antoine Doinel, che permette a Truffaut di realizzare un importante esperimento cinematografico: seguire la vita... Approfondisci
  • Delphine Seyrig Cover

    Attrice libanese. Nata da genitori alsaziani, si trasferisce sin da piccola in Francia, dove a vent'anni si iscrive a una scuola di recitazione. Lavora per qualche anno in teatro, poi nel 1956 si trasferisce a New York per studiare all'Actor's Studio di L. Strasberg, lavorando contemporaneamente per il teatro e la televisione. Esordisce come attrice cinematografica nel film d'avanguardia Pull My Daisy (Strappa la mia margherita, 1958) di R. Frank e A. Leslie, scritto da J. Kerouac. Tornata in Francia, ottiene il ruolo di protagonista, accanto a G. Albertazzi, in L'anno scorso a Marienbad (1961) di A. Resnais, che la vuole anche in Muriel, il tempo di un ritorno (1963), per cui viene premiata a Venezia come migliore attrice. Negli anni successivi lavora con J. Losey in L'incidente (1967) e... Approfondisci
  • Claude Jade Cover

    Nome d'arte di C. Marcelle Jorré, attrice francese. Dopo studi di recitazione a Digione e a Parigi, negli anni '60 partecipa a feuilleton televisivi e a produzioni teatrali. È proprio a teatro, mentre è impegnata nell'Enrico IV di L. Pirandello, che F. Truffaut la nota e rimane affascinato dalla sua sensuale eleganza, quasi fosse «una figlia naturale di Grace Kelly» (secondo le parole del cineasta stesso). Truffaut ne fa, così, «la fidanzatina del cinema francese» affidandole il ruolo di Christine Darbon, graziosa fidanzata di Antoine Doinel (J.-P. Léaud) in Baci rubati (1968). Il personaggio viene sviluppato nei successivi Non drammatizziamo… è solo questione di corna! (1970), in cui è moglie di Doinel e madre di suo figlio, e in L'amore fugge (1979), dove la coppia divorzia. A. Hitchcock... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali