Bello, elegante e con la fede al dito

Andrea Vitali

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Pagine: 288 p., Rilegato
  • EAN: 9788811687634

38° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,81

€ 18,60

Risparmi € 2,79 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Due mesi, innumerevoli cene, altrettante notti quasi intere passate con il Casteggi nella bomboniera. Dopo due mesi, innumerevoli cene e altrettante notti…

L’ultimo romanzo del prolifico Andrea Vitali, “Bello, elegante e con la fede al dito” è ambientato ancora una volta sulle rive del bellissimo Lario, tra Bellano e Varenna (con qualche capatina a Milano).

Chi è questo bello ed elegante uomo con la fede al dito del titolo? Un dottore milanese, con la momentanea fissazione del paesaggio lacustre, di un ritiro tranquillo in un paesino posto sulle rive di quel lago di Como che tanto ammira ogni volta che deve sostituire il suo collega a Bellano.

Adalberto Casteggi, lo scapolone d'oro con la fede. Alto, moro, di bell'aspetto, un uomo sulla quarantina scaltro e benestante. Una calamita per le donne, insomma. Chissà perché porta la fede, poi, potrebbe avere tutte le donne che desidera.

L’occasione di lasciare Milano e trasferirsi sul lago capita nel momento giusto: il suo collega De Benedectis decide che è arrivato il momento di andare in pensione e pensa subito al Casteggi come suo sostituto e quest’ultimo non ci pensa due volte.

Ci mette un attimo, Adalberto, a conoscere una bellissima donna in cerca d’avventure, tale Rosa Pescegalli, arrivata nello studio del dottore per un orzaiolo.

«Se, e quando ne avrà il tempo, o voglia, la invito a passare da me, in profumeria: Sono piccola ma ben fornita», disse. A quell’uscita il Casteggi serrò gli occhi. L’aveva detto apposta oppure era stato un caso?

Cene, chiacchiere, vino e lei cade nella sua trappola amorosa, senza nemmeno sentirsi troppo in colpa. La fede l’ha vista, non le importa di essere l’amante di qualcuno, le importa di sentirsi bene. Fino a quando lo spettro di un’altra donna si frappone tra loro. Una donna qualsiasi o la moglie sempre nascosta? Forse la gelosia si sta impadronendo della donna…

Cosa succederebbe se un inguaribile Don Giovanni sentisse l’amore crescergli dentro? Se, per una volta nella vita decidesse di impegnarsi in una storia seria? Non importa porsi queste domande, il Casteggi è un riconosciuto tombeur de femmes… O almeno così sembra…

Recensione di Eros Colombo

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alinghi

    24/09/2017 09:00:57

    Direi bello, elegante...rimane un romanzo senza pretese e forse sparirà dai miei ricordi, ma sicuramemte è libro rilassante, leggero il giusto, dall'atmosfera e dai personaggi piacevoli sempre ben descritti in stile Vitali. Basato come sempre sulla quotidianità che può essere patrimonio di chiunque, è romanzo amabile

  • User Icon

    Claudio Ti

    15/09/2017 15:19:19

    La protagonista femminile è descritta in modo mirabile come già in altri romanzi di Vitali (La modista, Una finestra vistalago, Premiata ditta sorelle Ficcadenti, ad esempio). L'ambientazione nella piccola città di Bellano mi ha affascinato sin dal primo dei romanzi che ho letto (Olive comprese) spingendomi alla lettura dei precedenti e dei successivi libri redatti dal Dottor Vitali ed editi dalla Garzanti. Per me che sono sempre vissuto in una metropoli, l'odore di paese, le persone che lo animano esercitano un fascino proprio perchè è un mondo "altro" che intuisco ma non conosco. Questo romanzo non ha deluso le mie aspettative (come è successo per alcuni libri di Vitali).

  • User Icon

    Enza

    13/09/2017 12:27:28

    Non sono d'accordo con chi mi ha preceduta. Per me non è stato deludente, tutt'altro! Frizzante, originale, provinciale, allegro... nient'affatto minore rispetto ai precedenti.

  • User Icon

    Sammy

    04/09/2017 14:54:56

    Purtroppo questo libro di Andrea Vitali, nonostante lui sia il mio scrittore italiano contemporaneo preferito, non mi è proprio piaciuto. Molto più vicino al genere romanzo rosa che allo stile classico di Vitali, inoltre Rosa, la protagonista femminile è una donna davvero pessima sotto tutti i punti di vista. Ma non è nemmeno questo il problema, a parte lo stile che strizza l'occhio al romanzetto rosa che proprio non mi piace, non ho mai sopportato i libri che non hanno un finale certo ma che si concludono lasciando immaginare al lettore cosa potrà accadere. Mi dispiace ma questa volta proprio non ci siamo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione