C'era una volta il West (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Sergio Leone
Paese: Italia
Anno: 1968
Supporto: DVD
Salvato in 28 liste dei desideri
Un grande poema epico e un inno funebre dell'era del West

Jill, una ragazza dal passato burrascoso, giunge a Red Land e trova il marito, l'irlandese Bret McBain, assassinato dal bandito Frank. Questi ha agito su mandato di Morton, un individuo che, nonostante una grave infermità, continua a perseguire il suo scopo di costruire una ferrovia nel West, dall'Atlantico al Pacifico. La fattoria di Jill, infatti, si trova proprio sul terreno sul quale dovrebbe sorgere la ferrovia. A proteggerla interviene un misterioso meticcio.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 9
5
9
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mario

    25/09/2019 18:41:36

    Film capolavoro di Leone, come tutti gli altri della sua sterminata filmografia. Un grande affresco epico e decadente sull'America che se ne va, per fare spazio al progresso, rappresentato bene dall'arrivo della ferrovia nel paesino in mezzo al nulla. Henry Fonda straordinario.

  • User Icon

    La tarantola

    23/09/2019 14:30:30

    Dopo aver diretto Il buono, il brutto, il cattivo, Leone aveva intenzione di ritirarsi dal fare western, credendo di aver già detto tutto quello che voleva. Si era imbattuto nel romanzo Mano armata di Harry Grey, un libro autobiografico basato sull'esperienza dell'autore come criminale ebreo durante il proibizionismo, e progettava di adattarlo in un film (che sarebbe infine diventato, diciassette anni dopo, il suo ultimo film, C'era una volta in America). A Leone però venivano offerti solo western dagli studios di Hollywood. La United Artists (che aveva prodotto la trilogia del dollaro) gli offrì l'opportunità di fare un film con protagonisti Charlton Heston, Kirk Douglas e Rock Hudson, ma Leone rifiutò.

  • User Icon

    Mirco

    19/09/2019 17:05:29

    Film capolavoro di Sergio Leone da tenere assolutamente in videoteca

  • Monumentale opera Leoniana. I 10 minuti iniziali sono da antologia. Il regista porta all'estremo le sue caratteristiche, dilatando spesso i tempi fino all'inverosimile. Western sporco, polveroso, cattivo, impietoso, eppure lirico grazie anche alle stupende musiche di Morricone. Pieno di sequenze iconiche ed indimenticabili. Non è al livello de "il buon il brutto e il cattivo" , ma rimane un film eccezionale. Restaurato al festival di Roma qualche anno fa, con una riverente introduzione nientemeno che del premio oscar Ang Lee. Cast ottimo, Fonda spicca in un ruolo in contrasto con la sua immagine consolidata ed è grandioso (cosi come la scena in cui appare).

  • User Icon

    Maria

    25/07/2019 18:36:18

    Claudia Cardinale segna ogni film che interpreta,e' magica e sensuale,un vero incanto per gli occhi e rappresenta un nostro vanto Italiano.Bellezza e bravura si sposano assieme.

  • User Icon

    Maria

    17/07/2019 17:57:15

    Sergio Leone grande indimenticabile regista Italiano.

  • User Icon

    anto.m

    11/03/2019 20:38:34

    dvd veramente da collezione, imperdibile!! questa storia è un "western crepuscolare", in cui Sergio Leone esce dal suo carattere misogino, presente nella trilogia del dollaro,e fa assumere a Claudia Cardinale un ruolo veramente importante. Meravigliosa la storia che indica la fine di un'epoca e segna l'inizio di una nuova era.. grandissima l'interpretazione di Jason Robards nella parte di Cheyenne che insieme ad armonica interpretato magistralmente da Charles Bronson, riconfermano il concetto dei film di Leone che non esiste un buono o un cattivo ma esiste un cattivo e un meno cattivo.

  • User Icon

    Marco

    17/09/2018 20:23:25

    Il primo film della trilogia del tempo del maestro Sergio Leone. La regia è perfetta e come al solito il connubio con la musica di Ennio Morricone rende magica l'atmosfera. Magistrali le interpretazioni di Henry Fonda, Charles Bronson e Claudia Cardinale, ma la vera protagonista del film è la ferrovia che diventa il simbolo del tempo che porta alla fine dell'epopea del West e all'arrvio della modernità.

  • User Icon

    ILSanto

    14/09/2017 06:48:03

    Film bello. Per quanto riguarda la custodia del DVD, è incredibile non vedere scritto il nome e cognome dell'attore protagonista, vale a dire Charles Bronson. Errore imperdonabile

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Produzione: Eagle Pictures, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 165 min
  • Charles Bronson Cover

    Nome d'arte di C. Buchinsky, attore statunitense di origine lituana. In gioventù cambia diversi lavori (è stato anche minatore) prima di esordire in teatro e successivamente nel cinema. Attore dal volto segnato e dalla struttura fisica particolare (occhi azzurri e miti in netto contrasto con l'atteggiamento freddo e burbero), è ritenuto perfetto per le forti caratterizzazioni. Dopo l'esordio con Il comandante Johnny (1951) di H. Hathaway, gli viene cucito addosso il ruolo grintoso del giustiziere e del pistolero che propone con I magnifici sette (1960) di J. Sturges, Quella sporca dozzina (1967) di R. Aldrich, C'era una volta il West (1968) di S. Leone. Negli anni '70 e '80 il cliché del vendicatore viene esasperato in Il giustiziere della notte (1974, cui seguono altri quattro «episodi»)... Approfondisci
  • Henry Fonda Cover

    Attore statunitense. Inizia a recitare in teatro e debutta a Broadway nel 1934 e nel cinema nel 1935, nella commedia The Farmer Takes a Wife (Il fattore prende moglie), trasposta per il grande schermo da V. Fleming. A Hollywood interpreta subito ruoli da protagonista, in drammi (Sono innocente, 1938, di F. Lang), commedie (Nel mondo della luna, 1937, di T. Freeland), film d'avventura (Il falco del nord, 1938, di H. Hathaway) e film storici come Figlia del vento (1938) di W. Wyler, sulla guerra di secessione, legandosi al personaggio del giovane onesto e leale, il ragazzo di buona famiglia timido ma tenace. Nel 1939 viene scelto da J. Ford per Alba di gloria, in cui fornisce una memorabile interpretazione nei panni del giovane Lincoln, mitizzato padre della patria, archetipica figura dell'eroe... Approfondisci
  • Claudia Cardinale Cover

    "Attrice italiana. Mentre frequenta il Centro sperimentale di cinematografia, il produttore F. Cristaldi le propone un contratto a lungo termine (e in seguito la sposa). Con I soliti ignoti (1958) di M. Monicelli e con il sequel L’audace colpo dei soliti ignoti (1959) di N. Loy, il pubblico si accorge di questa attrice dalla bellezza corrusca, subito notata anche da L. Visconti, che la vuole in Rocco e i suoi fratelli (1960), film in cui comincia a emergere il suo profilo drammatico, fino ad allora messo in ombra dal ruolo di ragazza di borgata, splendida e non priva di una certa malizia; personaggio, quest’ultimo, che comunque non abbandona, per es. con Il bell’Antonio di M. Bolognini, e I delfini di F. Maselli, ambedue del 1960. La sua personalità si consolida nella parte di ballerina dalla... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali