Il cacciatore (DVD)

The Deer Hunter

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Deer Hunter
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1978
Supporto: DVD
Salvato in 20 liste dei desideri

€ 9,90

Venduto e spedito da OCCHIO AL FILM

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un film di guerra al di là della guerra: eroismo, amicizia e violenza, dove la fragilità dell'uomo si scopre svelando i nervi vivi.

Tre giovani amici – Mike, Nick e Steven – lavorano in una acciaieria di Clayton, Pennsylvania. Quando hanno del tempo libero, vanno a caccia di cervi. Sono stati chiamati alle armi e stanno per recarsi in Vietnam. Quando i tre giungono sul teatro delle operazioni militari, cadono prigionieri dei Vietcong e subiscono terribili torture prima di reagire e tentare di liberarsi.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    MAX C.

    14/05/2020 09:10:09

    Un colpo solo ? un colpo solo . così si dicono Christopher Walken e De Niro in una delle scene più toccanti del film. Siamo a in una cittadina di ambiente working class , alla vigilia del matrimonio di uno dei 3 amici , prima di partire per il Vietnam . L’etica di “ solo un colpo “ per cacciare il cervo ( l’animale non ha il fucile come il cacciatore ) , si infrange con le successive vicissitudini della guerra , che porteranno il cacciatore a infrangere anche questa regola . Un film sull’amicizia, sui postumi traumatici dei reduci , con un ritmo che , se nella prima parte , soprattutto durante il matrimonio , appare lento, intervallato comunque dalla scena di caccia al cervo, la seconda parte prende maggior ritmo. Cimino ci regala un film che fa da contraltare a quello di Coppola ( Apocalipse Now ) : la un viaggio quasi onirico nei meandri oscuri della nostra anima, qui un film che ci parla di amicizia, di sconvolgimenti che ha portato una guerra nelle relazioni tra chi è rimasto in patria e chi è tornato traumatizzato.

  • User Icon

    Rosa

    30/01/2020 18:22:28

    Eccezionale! Un grande cult del cinema anni 70

  • User Icon

    ILSanto

    11/08/2019 15:37:31

    Uno dei migliori film degli ultimi 40 anni

Tre ore di spettacolo raccontato con grinta e rilievo drammatico

Trama
Tre ragazzi della Pennsylvania vanno alla guerra (nel Vietnam). Due tornano mutilati nel corpo e nello spirito. Il terzo non ritorna affatto. Rimane nell'inferno di Saigon a rischiare ogni sera la vita in un assurdo gioco della roulette russa (una pallottola sola in canna, ogni sera un avversario diverso). Finché ci rimane, sotto gli occhi inorriditi del commilitone che era tornato a ripescarlo.

1979 - Oscar [Academy Awards] - Miglior film
1979 - Oscar [Academy Awards] - Miglior regista - Michael Cimino
1979 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - Christopher Walken
1979 - Oscar [Academy Awards] - Miglior montaggio - Peter Zinner
1979 - Oscar [Academy Awards] - Miglior sonoro - Richard Portman, William L. McCaughey, Aaron Rochin, C. Darin Knight
1979 - Golden Globes - Miglior regista - Michael Cimino
1980 - BAFTA - MIglior fotografia - Vilmos Zsigmond
1980 - BAFTA - Miglior montaggio - Peter Zinner

  • Produzione: Eagle Pictures, 2020
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 176 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Christopher Walken Cover

    Nome d'arte di Ronald W. Attore statunitense. Interprete istrionico e glaciale, spesso chiamato a incarnare personaggi malvagi o comunque attraversati da una scintilla di pericolosa follia, inizia la carriera con alcune piccole apparizioni prima di recitare in Rapina record a New York (1972) di S. Lumet. Ha un ruolo secondario in Io e Annie (1977) di W. Allen, ma la svolta della sua carriera arriva nel 1978 con il delirante personaggio di Nikanor in Il cacciatore di M. Cimino, film per il quale ottiene un premio Oscar. Ancora con Cimino in I cancelli del cielo (1980), nel 1983 è trattenuto e misurato nel raccontare la malinconia di un uomo devastato dai propri poteri medianici in La zona morta di D. Cronenberg. Ancora personaggi sopra le righe in A distanza ravvicinata (1986) di J. Foley e... Approfondisci
  • John Savage Cover

    Nome d'arte di J. Youngs, attore statunitense. Dalla personalità schiva e dal forte impatto scenico, ottiene il suo primo ruolo importante nel 1972 in Cattive compagnie di R. Benton, ma mostra il suo sfaccettato talento interpretando il fragile Steven in Il cacciatore (1978) di M. Cimino. La fama improvvisa è consolidata dai ruoli da protagonista nel musical pacifista Hair (1979) di M. Forman e nel drammatico Il campo di cipolle (1980) di H. Becker. Inspiegabilmente eclissatosi negli anni '80 (con l'eccezione di Maria's Lovers, 1984, di A. Kon?calovskij, e di Salvador, 1986, di O. Stone), torna a farsi notare in alcuni ruoli secondari in Fa' la cosa giusta (1989) e L'estate di Sam (1999) di S. Lee e Il Padrino - Parte III (1990) di F.F. Coppola. Intenso e efficace il suo ruolo anche in La... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali