La casa degli spiriti

Isabel Allende

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 dicembre 2012
Pagine: 364 p., Brossura
  • EAN: 9788807880278
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,34
Descrizione

Una saga familiare del nostro secolo in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo, quello cileno, nei racconti delle donne di una importante e stravagante famiglia. Un grande affresco che per fascino ed emozione può ricordare al lettore, nell'ambito della narrativa sudamericana, soltanto "Cent'anni di solitudine" di García Márquez.

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lara

    23/10/2018 16:24:50

    decisamente particolare ed a tratti molto sconvolgente, da rileggere sicuramente!

  • User Icon

    ambra

    19/10/2018 11:27:57

    é il primo libro di Isabel Allende che leggo e me ne sono innamorata. Mischia alla perfezione la componente magica e reale.

  • User Icon

    Camilla

    23/09/2018 21:42:27

    Questo grande capolavoro sudamericano ha il pregio di mostrare una vastissima componente femminile tra i personaggi. Sebbene la figura della donna, con caratteristiche diversissime (si pensi al confronto tra Clara, Alba e Férula ad esempio) sia indubbiamente centrale è particolare il fatto che indipendentemente dalla volontà di ciascuna di loro sia soltanto uno il vero protagonista: un uomo, Esteban. Amato e odiato, è lui che con il suo carisma trascinerà la trama in un susseguirsi di vicende drammatiche, singolari e profondamente intrise di riferimenti storici.

  • User Icon

    Adriana

    23/09/2018 18:29:19

    La casa degli spiriti ti culla come una fiaba trasportandoti in un mondo unico nel suo genere, fatto di storie che si intrecciano e si evolvono nel tempo. E' un libro che sa tenerti compagnia e soprattutto ti mantiene attaccato a leggere per ore. Con questo libro, il primo che io abbia mai letto di questa autrice, ho imparato ad amare la miscela di romanzo storico e surreale, una tecnica che crea un risultato spettacolare a dispetto di quanto avrei pensato se me ne avessero parlato e non avessi avuto modo di appurare con mano.

  • User Icon

    Francesca

    23/09/2018 16:08:29

    Questo romanzo narra con straordinaria bravura l'epopea familiare degli Esteban Trueba, ambientata durante la guerra cilena, che portò all'ascesa di Pinochet. In esso s'intrecciano i sogni, le speranze e le paure di questa famiglia, da cui spiccano soprattutto le donne per il loro coraggio. Una storia drammatica e tragica che a tratti può apparire al lettore macabra e crudele, come il periodo in cui è ambientata, ma che appassiona e fa affezionare il lettore ad alcuni personaggi.

  • User Icon

    Amelia

    22/09/2018 00:53:21

    Un libro che ha segnato la mia adolescenza e mi ha spinta ad approfondire la conoscenza di vari scrittori sudamericani che hanno l'indubbio dono di rendere reale il surreale. I personaggi sono ben descritti e mai banali, la trama avvincente e la saga familiare si innesta in un contesto storico-culturale di ampio respiro. Lettura imprescindibile per un buon lettore

  • User Icon

    Valentina T.

    21/09/2018 14:30:33

    Scrittura scorrevole, nonostate i caratteri di questa edizione siano molto piccoli (il che mi aveva spaventata all'inizio) è un libro che si divora. Storia originale, a tratti intricata ma davvero interessante e aderente ai fatti storici. Consiglio a chi ama sia le saghe familiari che la storia contemporanea.

  • User Icon

    Elena

    21/09/2018 11:23:54

    Un libro profondo, non adatto ad una lettura superficiale. Mischia perfettamente (come quasi tutti gli autori latino-americani) realtà e fantasia, arricchendolo con dettagli veramente crudi e concreti.

  • User Icon

    Irene

    20/09/2018 19:48:29

    Una scrittrice impeccabile, il libro é un capolavoro.

  • User Icon

    Dani

    19/09/2018 18:28:28

    Uno dei primissimi libri che ho letto da adolescente e che ha instillato in me il demone della lettura (motivo per il quale sarà per sempre uno dei miei preferiti). Relativamente all'autrice, credo che la Allende abbia dato tutto ne "La casa degli spiriti" e che sia andata progressivamente "morendo" come scrittrice, nonostante si sia rivelata molto prolifica negli anni. Si condensa tutto qui, magistralmente: protagonisti stravaganti, i topoi a lei carissimi, il sovrannaturale quotidiano tipico del realismo magico... Non so per quale motivo nelle opere successive tutto ciò diventi soltanto un ripetersi, insistente ma purtroppo privo di impatto. Trame e personaggi diventano brutte copie di Clara, Blanca, Esteban... e nulla di più.

  • User Icon

    Carlotta

    19/09/2018 08:39:15

    Un intreccio avvincente, coinvolgente e mai banale. Consigliato!

  • User Icon

    Serena

    18/09/2018 21:35:48

    Se dovessi scegliere una categoria per questo libro, parlerei sicuramente del "realismo magico" ed equiparerei Isabel Allende a scrittori latinoamericani quali Gabriel García Márquez o Julio Cortazar : tutti e tre ambientano i loro racconti nella realtà, all' interno della quale inseriscono elementi magici, inediti, paranormali. Non mi sono mai annoiata leggendo La casa degli spiriti: e, d' altronde, come ci si potrebbe annoiare davanti ad un' opera che comprende in sé realtà, amore, violenza, meccanismi familiari, soprannaturale? Sono decisa a continuare la conoscenza letteraria di Isabel Allende!

  • User Icon

    rosa

    18/09/2018 13:37:36

    La storia tiene bene la strada per quattro quinti. I personaggi sono forti e variopinti, gli ambienti carichi di colori e luci, grandi passioni, piccoli drammi, momenti comici, momenti tristi, il ritmo tiene sempre un tempo allegro con brio e insomma tutto bene. La Allende lascia la briglia sciolta alle sue creature, anche se tiene le mani ben salde sul volante e sa dove vuole andare e le pagine si susseguono piacevolmente. Sarebbe un libro da quattro pallini chiaro e limpido, anche se certe furbizie stilistiche in un panorama tutto sommato naïf spiccano come corvi su un campo coperto di neve ed il lettore scafato si secca sempre a vedere la struttura. Sparisce Nicolas (perché?) e con la morte della nonna anche la dimensione magica si decolora un po' ma pazienza, si procede verso la fine a passo sostenuto e tutto va bene. Poi però di colpo nell'ultimo quinto la vicenda entra nella Storia, la leggerezza si trasforma in denuncia, le tinte si fanno rosso sangue ed il romanzo ben scritto ma leggerino si trasforma in dramma e così la chiusura sul perdono e sulla circolarità dell'esistenza tra chi è colpevole e chi vittima, gli fa guadagnare i quarti di nobiltà e la giusta quinta stellina di capolavoro.

  • User Icon

    michele

    18/09/2018 13:08:36

    Una delle storie più affascinanti che io abbia mai letto. Un atmosfera magica e a tratti tetra circonda la vita di una strana famiglia, specchio della storia di un paese. Ogni personaggio di questa storia è descritto con brillante precisione nei suoi eccessi e manie come nei suoi pregi e virtù tanto da farceli davvero apparire come persone di famiglia. Un romanzo familiare ambientato in Cile spesso in bilico fra la realtà grezza e dura rappresentata da Esteban Trueba e l'etereo rappresentato dalla moglie Clara. E' uno dei libri più belli e appassionanti della Allende con le sue atmosfere quasi magiche e i personaggi che vengono delineati psicologicamente in un modo magistrale. Lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    AntonellaM.

    26/05/2018 14:13:39

    Il mio libro preferito, la mia scrittrice preferita! sa scrivere ed è così affascinante!

  • User Icon

    EmilyRoss

    04/04/2018 18:48:27

    Leggetelo, leggetelo tutti. E' un libro che nella biblioteca di un buon lettore non può e non deve mancare perchè intreccia storie, personaggi, eventi, valzer di protagonisti indimenticabili e più si va avanti più la storia si fa avvincente, prima soltanto la storia di una famiglia e di un proprietario terriero, poi di eventi reali (la dittatura, il golpe) ma senza mai sfociare nella noia o nella pesantezza.

  • User Icon

    Eleonora

    17/08/2017 09:55:15

    Libro che si legge tutto d'un fiato, consigliato a chiunque ami immergersi nelle vicende delle famiglie, in questo caso si tratta dell'incontro dei Della Valle e dei Trueba, la narrazione copre un arco temporale di circa 50 anni e ripercorre le tappe fondamentali della storia del Cile. L'atmosfera alterna momenti e personaggi storici ad elementi fantastici e magici, il risultato è un romanzo affascinante e toccante in cui ci si affeziona a tutti i personaggi che si incontrano anche quelli che inizialmente sembrano i più ostili al lettore.

  • User Icon

    Consigliato!

    13/07/2017 16:40:24

    Che libro meraviglioso e toccante!

  • User Icon

    Silvia

    28/02/2017 14:56:34

    Saga familiare stupenda, mista tra realtà storica e magia. Isabel Allende scrive con il cuore e questo rende i suoi libri meravigliosi, in particolare questo. Credo sia un libro che tutti debbano leggere almeno una volta nella vita

  • User Icon

    Iryna

    23/08/2016 08:01:49

    E' stato il primo romanzo della Allende, che ho finito di leggere ieri. Mi e' piaciuto molto per la sua scrittura scorrevole e la trama interessante. Lo definirei e' un capolavoro, che mi ha fatto innamorare di Cile e mi e' venuta la voglia di visitarlo. Al mio parere e' un romanzo che piu' adatto al pubblico femminile e per questo lo consiglio alle donne.

Vedi tutte le 37 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione