Chi sta male non lo dice

Antonio Dikele Distefano

Editore: Mondadori
Collana: I miti
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 giugno 2018
Pagine: 168 p.
  • EAN: 9788804704447

Età di lettura: Young Adult

13° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Young Adult

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Questa è la storia di Yannick e Ifem, la storia di due ragazzi. Di mancanze, assenze, abbandoni, di come è difficile credere nella vita quando questa ti toglie più di quanto ti dà. Non è però solo un pugno nello stomaco, è soprattutto la storia di come i fiori spuntano anche nel cemento. Di come c’è sempre un modo per salvarsi, l’importante è non rinunciare, non smettere mai di amare la vita. Una storia iniziata in un quartiere dove a cadere a pezzi sono le persone prive di impalcature, schiave delle condizioni economiche al punto di attaccarsi al lavoro rinunciando così alla vita. Dove chi non ci riesce beve fino ad annullarsi e alza le mani sui figli e sulle mogli dietro imposte serrate. Dove la gente sa e non fa nulla. Perché addosso tutti hanno l’odore dei poveri e le scarpe consumate di chi è abituato a frenare in bici coi talloni. Una storia di sogni infranti che i figli ereditano dai genitori, partiti dall’Africa per “na Poto”, l’Europa, senza sapere che questo paese non è pronto ai loro tratti del viso né preparato a sostenere le loro ambizioni. Basta avere la pelle un po’ più scura per essere preso di mira, il taglio degli occhi diverso per sentirsi intruso, un cognome con troppe consonanti per sentirsi gli sguardi addosso. In questa desolazione, Ifem prova a colmare il vuoto che la mangia da dentro con l’amore. Quello per Yannick. Un ragazzo che sembra inarrestabile. “Ifem, non ci fermeremo finché non capiranno che non siamo neri che si sentono italiani, ma italiani neri” le ripete continuamente. Ma pian piano quell’amore, come tutto attorno a lei, svanisce. Ne rimane solo un’ombra sottile nelle linee immaginarie che lei traccia sulle labbra di lui mentre dorme. Uno dei pochi momenti in cui Yannick sembra quieto. Perché a fermare la sua corsa è la cocaina. Iniziata per noia, quasi per caso, perché lui è cresciuto in un quartiere popolare dove tutti almeno una volta hanno provato, anche i preti. E perché per un attimo la polvere bianca riempie qualsiasi vuoto – ti fa sentire come avessi dentro tutto il ferro della torre Eiffel –, ma poi si porta via tutto.

€ 6,72

€ 7,90

Risparmi € 1,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,26

€ 7,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Martina

    16/11/2018 16:26:16

    Libro particolare. Personalmente mi ha preso moltissimo e mi sono immedesimata facilmente nelle vicende raccontate. Ho apprezzato anche molto la tipologia di scrittura dell'autore così breve e diretta. Lo stile in generale è molto diverso da quello che si potrebbe trovare in qualsiasi altro romanzo: è molto più lineare anche se complesso al tempo stesso per quanto riguarda le tematiche; per questo motivo penso che non sia un libro che possa piacere a tutti i tipi di lettori.

  • User Icon

    Sara

    15/10/2018 12:37:01

    Ho voluto tantissimo questo libro, era stra pieno di recensioni non positive, positivissime, le frasi che di tanto in tanto vedevo erano frasi meravigliose e profonde. Ma quando finalmente sono riuscita ad averlo e a leggerlo, sono rimasta profondamente delusa. Non mi è piaciuto per niente, non mi è piaciuta la "storia" ne tantomeno il finale inesistente. Non è un libro sviluppato per niente bene, forse c'erano le basi ma nient'altro. Dov'è la fine di questo libro? Mi è sembrato di leggere un libro a metà. Vedo solo belle frasi, nient'altro. Sono rimasta totalmente delusa per quanto l'avessi voluto. Un libro con delle frasi buttate lì a casaccio.

  • User Icon

    Tommaso

    23/09/2018 20:03:02

    Non ce l'ho fatta a finirlo. È lento, noioso, scontato, non capisco la particolarità di questo libro dove sia. Di libri su ragazze che stanno dietro a drogati nonostante i loro vizi ce ne sono già parecchi, questo non ha nulla di particolare.

  • User Icon

    Isabella

    22/09/2018 18:04:39

    Libro coinvolgente da cui è difficile separarsi. Ricco di emozioni ma semplice, piacevole alla lettura dai 12 fino ai 25 anni. Ognuno potrà cogliere aspetti diversi che Antonio riesce a presentarti in ogni suo libro.

  • User Icon

    jenny

    18/09/2018 16:01:34

    Conosco l'autore, ho letto tutti i suoi libri, lo seguo sui vari social e devo dire che è una persona che scrive molto molto bene. Io adoro i suoi libri, soprattutto questo. Per me sono libro davvero speciali.

  • User Icon

    Maddalena

    18/09/2018 13:17:37

    Libro bellissimo. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    Alessia Capozzi

    18/09/2018 10:08:43

    La spontaneità di questo autore è ciò che rende i suoi libri davvero molto scorrevoli e capaci di offrire spunti di riflessione.

  • User Icon

    Chiara

    07/09/2017 19:35:47

    Storia che non racconta niente di nuovo e purtroppo lo fa con una scrittura costituita di aforismi: molti, anzi troppi. In ogni capitolo ce ne sono a bizzeffe. Alla lunga tutto suona falso, anche il malessere dei personaggi.

  • User Icon

    Loris

    21/04/2017 07:02:45

    Libro scritto in maniera davvero spontanea e coinvolgente, tanto da riuscire a percepire le emozioni degli stessi personaggi, riesce a prenderti per mano e accompagnarti durante il viaggio che crea.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione