Da qui all'eternità

From Here to Eternity

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: From Here to Eternity
Paese: Stati Uniti
Anno: 1953
Supporto: DVD
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 6,26

Venduto e spedito da Movietrade

Solo 3 prodotti disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nell'estate del 1941, in un reparto americano di stanza alle Hawaii giunge un giovane soldato, ex pugile che non vuole più combattere perché in passato ha accecato con un pugno un suo avversario. Per farlo tornare sul ring, il capitano lo sottopone ad ogni tipo di vessazione, accusandolo di codardia. Quando però un suo amico è picchiato a morte, il soldato reagisce uccidendo a sua volta il colpevole. Intanto i giapponesi sferrano l'attacco. Il film ha avuto un rifacimento nel 1979.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,71
di 5
Totale 7
5
5
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Patrizia

    08/02/2020 18:00:54

    Un ottimo cast per storie diverse di giovani soldati arruolatisi per i motivi più disparati e prese a pretesto per mostrare in pieno le contraddizioni, le violenze e anche gli eroismi della vita militare. Il tutto arricchito da splendide figure femminili di contorno, da una atmosfera che sfiora il "noir" e da un mesto, inevitabile finale. Da antologia il bacio sulla spiaggia tra Deborah Kerr e Burt Lancaster e da sottolineare l'interpretazione da Oscar di Frank Sinatra come attore non protagonista. Il film guadagnò nel 1954 ben otto statuette tra le più prestigiose. Ottimo video e doppiaggio d'epoca

  • User Icon

    totovultaggio@libero.it

    19/09/2019 16:45:36

    Commovente

  • User Icon

    mario

    05/07/2008 20:02:16

    Mai titolo fu più profetico: un film destinato a rimanere in eterno. Visto e rivisto, mantiene ad ogni (re)visione una freschezza recitativa ed allo stesso tempo una secchezza, asciutezza drammaturgica davvero memorabili. Difficile trovare un cast più bello: Clift, Lancaster, Sinatra, Kerr, Reed, Borgnine...da brividi! Fred Zinnemann è uno dei grandi maestri del cinema, basta rileggere la sua filmografia. Meriterebbe una maggiore considerazione, non mi risulta che sia stato pubblicato in Italia un libro interessante sulla sua opera. Se mi dovessero chiedere qual'è l'immagine simbolo della cultura americana del '900, io risponderei la scena in cui Montgomery Clift e Frank Sinatra escono in libera uscita con la camicia hawaiana per divertirsi bere e cercare ragazze. Beato chi l'ha potuto vedere sul grande schermo, in quei meravigliosi anni '50.

  • User Icon

    Lidia

    09/10/2007 13:19:35

    Un film imperdibile, con attori del calibro di Burt Lancaster, Donna Reed e Montgomery Clift.

  • User Icon

    Michele Bettini

    01/07/2007 00:46:13

    Nel 1941 alle Hawaii, alla vigilia dell'attacco giapponese a Pearl Harbour, s'intrecciano storie violente e sentimentali dei militari americani. Un capolavoro hollywoodiano con cast di serie A, premiato con troppi Oscar, in un'epoca in cui i film di guerra difettavano di mezzi e regie. Celebre, ma non importante, il bacio sulla spiaggia tra Burt Lancaster e Deborah Kerr. James Jones, autore del testo, voleva evidenziare un’America già abbondantemente malata e bisognosa di una guerra che la tirasse fuori dai suoi capillari contrasti. Il titolo del libro voleva significare: "Maledetti siano gli eserciti da qui all'eternità" Assai simile alla Grande Guerra, ma qui non c’è comicità. Il fuoco amico è sempre il peggiore e le donne ti apprezzano quando sei già crepato.

  • User Icon

    gianfranco

    27/04/2007 01:00:51

    CAST D'ATTORI DAVVERO ECCEZZIONALE! IL TORMENTATO MONTGOMERY CLIFT E' PERFETTO NEL SUO RUOLO DI GIOVANE BELLO E IDEALISTA FINO ALL'AUTODISTRUZIONE...SPLENDIDA ANCHE DEBORAH KERR, COSI'ALGIDA MA ALLO STESSO TEMPO ANCHE COSI' PASSIONALE. STRUGGENTE IL FINALE.HO PIANTO. HA TOCCATO LE CORDE DEL MIO CUORE. CLASSICO INTRAMONTABILE.

  • User Icon

    Fabio Torrice

    16/02/2006 06:56:13

    Un film straordinario, che mette in evidenza la lotta fra i sentimenti e le ambizioni. Epico se non addirittura divino il bacio sulla spiaggia tra Burt Lancaster e Debora Kerr. Le storie d'amore raccontate nel film, si intrecciano alla perfezione con il dramma della guerra, quasi a dimostrare che l'Amore può durare un istante oppure vivere in eterno, senza essere minimamente scalfito dalle tragedie dettate dalla guerra. Il film anche se ha piu' di 50 vive un'attualità sorprendente, che appunto in onore al suo titolo lo rende eterno.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente

Pearl Harbor, qualche giorno prima dell'attacco dei giapponesi. In una caserma americana si intrecciano le vicende di un sergente duro ma umano (Lancaster), di un trombettiere angosciato che non vuol tirare di boxe (Clift), della moglie infelice del comandante del campo (Kerr), di un soldato ubriacone (Sinatra) e di una ragazza che lavora in un locale (Reed). Il sergente si innamora della moglie del comandante e il trombettiere della ragazza del locale, l'alcolizzato muore per le botte di un sergente energumeno. Tutto questo sullo sfondo del proditorio attacco nipponico, il 7 dicembre 1941. Dal romanzo di James Jones.

1953 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - Sinatra Frank
1953 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice non protagonista - Reed Donna

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Inglese (Mono);Italiano (Mono);Francese (Mono);Spagnolo (Mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Francese; Tedesco; Spagnolo; Olandese; Arabo; Portoghese; Ceco; Danese; Greco; Norvegese; Finlandese; Ebraico; Hindi; Ungherese; Islandese; Polacco; Svedese; Turco; Bulgaro
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); filmografie; trailers; commenti tecnici; documentario
  • Burt Lancaster Cover

    Attore statunitense. È uno dei «grandi di Hollywood» per la lunga e gloriosa carriera, quasi cento film, cominciata con ruoli d'azione e passata attraverso l'epica della frontiera, del gangster-movie e di alcuni fra i più celebri drammi di scuola statunitense fino alla profondità di un autore come L. Visconti. Acrobata e girovago per circhi assieme al fratello, forgia in gioventù una muscolatura possente e prende confidenza con la mimica e le posture sceniche prima di andare a combattere nella seconda guerra mondiale. Nel 1946 compare in I gangsters di R. Siodmak e già l'anno dopo giganteggia da protagonista in Forza bruta, capolavoro del film carcerario diretto da J. Dassin. I lavori seguenti sono praticamente tutti dei «classici» nei quali L. sfaccetta e sempre meglio padroneggia le intenzioni... Approfondisci
  • Montgomery Clift Cover

    Attore statunitense. Dopo precocissime esperienze teatrali e una serie di fortunate esibizioni nei musical di Broadway, esordisce nel cinema interpretando con scontrosa sensibilità il ruolo del giovane cowboy in lotta contro il padre in Il fiume rosso (1948) di H. Hawks. Attore raffinato, dallo sguardo magnetico e capace di esprimere le più forti passioni con un minimo mutamento d'espressione, rifiuta ruoli importanti (per es. in Fronte del porto, 1954, e in La valle dell'Eden, 1955, entrambi di E. Kazan) a favore di personaggi più ovvi e monocordi (come l'avido seduttore di L'ereditiera, 1949, di W. Wyler, il prete legato al segreto della confessione di Io confesso, 1953, di A. Hitchcock o il giovane innamorato di Stazione Termini, 1953, di V. De Sica) a causa di una sostanziale insicurezza... Approfondisci
  • Deborah Kerr Cover

    Nome d'arte di D. Jane K. Trimmer, attrice scozzese. Già attrice di teatro, esordisce nell'elegante commedia Il maggiore Barbara (1941, da G.B. Shaw) di G. Pascal, H. French e D. Lean. Un triplice ruolo in Duello a Berlino (1943), martoriata elegia dei valori romantici che inaugura il sodalizio M. Powell-E. Pressburger, ne fa un simbolo della bellezza britannica. Protagonista del melodramma in costume (Il castello del cappellaio, 1941, di L. Comfort) e dello spionaggio rosa (Agente nemico, 1946, di F. Launder), raggiunge la fama internazionale, ancora con la coppia Powell-Pressburger, nei panni severi di una suora armata di fede e determinazione (Narciso nero, 1947). Sotto contratto con la mgm, attraversa regie tiepide (I trafficanti, 1947, di J. Conway), anonime (Le miniere di re Salomone,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali