Categorie

Francesca S. Loiacono, Ilenia Provenzi

Editore: Giunti Editore
Collana: Y
Anno edizione: 2012
Pagine: 448 p. , Rilegato

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788809768864

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    mara regonaschi

    29/11/2012 16.07.34

    Trama molto originale ma non adeguatamente sviluppata. I personaggi hanno scarsa caratterizzazione, i dialoghi sono spesso deludenti, adolescenziali, spesso improvvisamente troncati, e le tematiche proposte mai approfondite ma solo sterilmente descritte. Lo trovo un libro interessante ma non irrinunciabile,buono in vacanza, ma come e-book, perchè comunque voluminoso.

  • User Icon

    Libro stupendo

    28/07/2012 14.46.41

    Linguaggio piuttosto semplice e scorrevole, ma non per questo meno accattivante; sistemato molto bene sui dialoghi. Tra i commenti ho letto che i personaggi e i luoghi sono poco descritti. Devo scivere, quindi, obbligatoriamente una nota piuttosto importante: quando si legge un libro non si deve solo vedere il contenuto del testo, perché ciò può variare in base al punto di vista. Se ci fate caso, infatti, Jude è la parte razionale e obiettiva (anche se tali caratteri che lo contraddistingono si sfalderanno alla fine del libro, sostituendosi all'amore per gli umani, in particolar modo Viola), mentre Danielle è la parte emotiva del romanzo. Da ciò si può notare che quando Jude è il protagonista gli ambienti sono poco descritti perché l'ambiente non è il punto centrale, bensì lo è il codice Maya. Mentre quando il protagonista è Danielle abbiamo una descrizione molto accurata dei sentimenti, delle sensazioni, del mondo che la circonda. Ogni personaggio ha anche il suo carattere: Jude sa dominare le proprie emozioni, dimostrandosi freddo. Danielle, sebbene si dimostri come una bambina, ha voglia di vivere, di godere ogni attimo di quella vita terrestre. Viola sembrerà molto chiusa, ma ciò è dato dal trauma che ha subito anni prima e la paura di ricascare nella tristezzza e nella solitudine. Dimitri si dimostra romantico e scettico, carattere che non gli farà comprendere la vera natura di Danielle e Lisa. Il finale è lasciato sospeso, lasciando a noi la fantasia di deciderlo. Alla fine il messaggio del libro è questo: il giro dei sentimenti umani coinvolge persino chi è superiore a noi. A mio parere, l'antagonista è un carattere: l'odio. La vendetta porta solo rancore, sia Damon che Danielle ne sanno qualcosa. Ma ciò non descrive una persona, ci fa solo capire che hanno passato dei brutti momenti che non sono riusciti a superare. Terminando questa recensione, un libro che fa sognare anche chi è duro nei sentimenti.

  • User Icon

    LauraF

    09/04/2012 19.47.44

    La premessa era davvero buona infatti mi ha convinto subito. Il libro è scritto in maniera semplice e scorrevole e se si ha del tempo, lo si può leggere anche in un pomeriggio. Arriviamo al dunque. Se cerco un termine per descrivere il libro, l unico che mi viene in mente è "NOIOSO". Ho cominciato a leggerlo un mese fa...ieri pomerggio l'ho finito finalmente! E non perchè trovassi la storia appassionante, ma per il semplice fatto che non mi piace lasciare i libri a metà. Sebbene l'input sia buono, la storia non è sicuramente adatta ad un pubblico adulto con uno standard piuttosto elevato. D'altra parte, lo trovo adatto ad un pubblico di adolescenti fan del fenomeno "Twilight" (Jude è figo come Edward, quello del libro! Viola però è più noiosa di Bella, se non odiosa in alcune parti). I personaggi sono "banali", niente spessore e nel loro essere un po' insignificanti, sono anche freddi...nessuno di loro ti prende, nessuno si fa amare fino alla fine...così come il plot..non attrae visceralmente il lettore, non lo porta con sè nella storia. Se lo consiglierei? Sì, ma a un pubblico molto giovane che non è abituato a leggere. No, a un pubblico che ha letto ben altro.

  • User Icon

    Chiara

    03/04/2012 19.11.46

    n realtà il "voto" sarebbe un 3 stelle e 1/2 ma non potendo assegnarlo ho preferito approssimare per difetto. Ad essere sincera sono rimasta un pò delusa da questo libro. Viste le premesse (vedi trama, book trailer e anteprime) mi aspettavo grandi cose ma una volta finito di leggere sono rimasta un pò così.... Libro innegabilmente scritto bene, veloce da leggere e godibile però non mi sono sentita coinvolta dai personaggi - cosa vitale per me in un libro. Ad esempio: la storia d'amore tra Jude e Viola è credibile ma la botta di fortuna di Danielle che, appena arrivata a Venezia, trova casa e lavoro non lo è assolutamente! L'unico personaggio che, per quanto fastidioso e insopportabile, è stato caratterizzato maggiormente è appunto Danielle: Luminosa egocentrica,viziata, superficiale e decisamente nevrotica. Sicuramente interessanti - almeno per chi come me ha studiato o si interessa di arte, miti e archeologia - tutti i riferimenti alla profezia dei Maya e le connessioni con eventi passati e futuri, però rimango convinta che se la storia si fosse sviluppata seguendo l'idea di partenza (che ho trovato originale, interessante e piena di mistero)e non si fosse persa un pò strada facendo ne sarebbe risultato un libro molto più profondo e coinvolgente.

  • User Icon

    Mills

    21/03/2012 21.54.22

    Ciao a tutti! :) Mi piacerebbe farvi conoscere un libro che mi ha davvero emozionato, e che ho letto da pochissimo?sapete quella sensazione che provate quando avete letto qualcosa di bellissimo e volete far conoscere il romanzo a tutti, no? Esattamente quello che sento io adesso! Si tratta di "La discesa dei Luminosi", di Provenzi e Loiacono, due autrici esordienti con una meravigliosa capacità narrativa. Ambientato a Venezia, il libro ci mostra la vita quotidiana di Jude, Danielle, Dimitri e Viola, un gruppo di ragazzi impegnati tra studio, lavoro e amici. Ma qualcuno di loro non è proprio 'normale' come sembra: Jude e Danielle, infatti, vengono da Aurora, un paese dove regna la pace, e dove colori, emozioni e sentimenti sono cancellati per far posto alla tranquillità. I due non-umani sono sul nostro pianeta proprio per quello che da anni ormai affascina scrittori, pensatori o semplicemente il vostro vicino di casa: la fine del mondo? Ce la faranno i due ragazzi a riuscire nel loro intento, distruggere la Terra? Vi consiglio davvero di leggere il romanzo: a mio parere è fantastico! Un ottimo esordio, 5 stelline a Provenzi-Loiacono :)

  • User Icon

    Saretta

    03/03/2012 00.13.24

    Di solito non amo gli urban fantasy ma questo mi è piaciuto molto. Sono rimasta colpita dai riferimenti letterari, storici, mitologici, tutti accurati e interessanti, mi sono ritrovata a cercare il libro delle Metamorfosi di Ovidio per cercare i miti che sono nominati nel libro. Secondo me è proprio questo il primo punto di forza del romanzo, che è scritto bene e mi ha intrigato con il mistero del codice Maya e le leggende collegate ad esso. Il secondo è la storia Jude/Viola, che trovo molto dolce e che mi ha appassionato. Non mi piace Danielle, ma d'altra parte è la cattiva della storia e forse non deve nemmeno piacere. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Nimue76

    01/03/2012 20.05.06

    La trama poteva anche essere interessante, ma lo sviluppo della storia rende la lettura lenta e inutile.Poco approfonditi i personaggi e i loro sentimenti, poco sviluppata la parte fantasy . A me non è piaciuto , fra tanti libri del genere che escono di continuo non vedo perché consigliarne uno scritto così !

  • User Icon

    Giuls

    29/02/2012 21.46.09

    Le premesse c'erano tutte. Un inizio incoraggiante con il giusto tocco di mistero che invita il lettore a proseguire nella lettura senza mai staccare gli occhi dalle pagine di carta. La Discesa dei Luminosi è un romanzo young adult ambientato fra l'Italia e il Messico che ha come filone principale la misteriosa profezia dei Maya e un codice ritrovato, il Codice Villanon, che profetizza la fine del mondo verso la fine del 2012. Fin qui tutto bene, Poi... Quello che mi ha un po' stuccato di questo libro sono stati i personaggi che non sono riusciti a coinvolgermi fino in fondo, li ho trovati un po' superficiali e stereotipati. C'è Danielle, la ragazzina viziata proveniente da un'altra realtà incapace di accettare una delusione d'amore e che all'improvviso diventa gelosa e pericolosa minacciando di distruggere il mondo intero, c'è Jude, bello da morire, con un dono e una missione, giunto sulla Terra però si innamora dell'unica ragazza sulla quale i propri poteri non funzionano, questa è Viola, ragazza dal passato doloroso intenta a scrivere la propria tesi di laurea su un misterioso codice il cui ritrovamento è costato la vita a sua madre, indomita archeologa, c'è Lisa, la migliore amica di Viola, ella nasconde un segreto che potrebbe minacciare la loro amicizia, c'è Dimitri, ragazzo super conteso innamorato di Lisa, c'è Sara, sorella di Dimitri e costretta sulla sedia a rotelle da una malattia, la ragazza è la figlia di una sciamana e reciterà una parte fondamentale nella profezia che potrebbe portare alla fine del mondo voluta da un'arrabbiata specie di divinità che ce l'ha con gli umani per la loro estrema crudeltà. Avendo letto molti libri del genere ammetto di essere molto esigente al riguardo e questo non è proprio riuscito a soddisfarmi nonostante la fluidità della scrittura delle due autrici. Il libro infatti si legge anche in un pomeriggio. Detto ciò...questo libro non mi ha proprio entusiasmato tanto.

  • User Icon

    Mary

    29/02/2012 12.23.44

    La Discesa dei Luminosi, pubblicato dalla Giunti Y, è il romanzo esordio delle due autrici italiane Ilenia Provenzi e Francesca Silvia Loiacono. I temi affrontati sono numerosi e senza dubbio in linea con i "giorni nostri", infatti mai più che nel 2012 si sente parlare di argomenti come i Maya, i codici e l'Apocalisse. La Discesa dei Luminosi è un'avventura tra due secoli ma anche tra due mondi: la Terra e Aurora. Quest'ultimo è popolato dai Luminosi ovvero delle creature perfette molto simili agli Déi che scenderanno sulla Terra per una missione particolare. Il loro compito infatti è quello di distruggere un antico codice Maya, l'unico mezzo che può salvare l'intera umanità sulla Terra. Questo romanzo quindi è un vero e proprio viaggio che i personaggi del romanzo come Jude, Danielle, Viola e i loro amici affronteranno. Personalmente l'idea e i temi del libro li trovo buoni anche se non tanto originali, la scrittura è semplice e davvero piacevole. Avrei solo ampliato maggiormente il finale ma? è un buon romanzo!!

  • User Icon

    Pepi87

    25/02/2012 08.49.20

    Ho letto questo libro d'un fiato, ma sinceramente non mi ha lasciato nulla e mi dispiace. Mi dispiace perché è la prima pubblicazione Giunti Y di autrici italiane, di esordienti, di ragazze che hanno provato a trasmettere qualcosa in questo settore del fantasy che da Twilight ad oggi va tanto di moda. Un po' scontato come finale, ma bella l'idea di scrivere della profezia dei Maya. Anche qui, come in diversi romanzi del resto, è veicolata l'idea che per essere vincente devi essere necessariamente ricco e bello. Non mi piace questo messaggio e La Discesa dei Luminosi non si discosta da questo clichè. A pro comunque c'è da dire che la storia è avvincente e originale. Lo stile scorrevole. Un episodio che affatto non mi è piaciuto, è quando Danielle, una protagonista della storia, trova lavoro in una libreria di Venezia. Assunta a priori da un altro commesso, senza colloquio, curriculum, referenze o altro. E' proprio fantascienza, questo romanzo. Magari trovarli così i lavori, in Italia!

  • User Icon

    Eretria90

    24/02/2012 18.51.31

    La discesa dei Luminosi, come di può già intuire dal titolo, è la storia di un mondo popolato da esseri divini, i Luminosi, giunti sulla Terra per salvarla. Il ruolo di salvatore è per lo più affidato a Jude, incaricato di svelare il mistero dell'antico codice Maya, a cui il pianeta Terra è legata per la sua sopravvivenza. Nella sua ricerca, ambientata nella nobile e suggestiva Venezia, lo farà imbattere in Viola. La storia è narrata in maniera dettagliata, e non si risparmiano spiegazioni e riferimenti ben poco comuni. Infatti, la trama è abbastana articolata da cimentarsi in nozioni storiche e culturali molto interessanti. Ciò denota come questo romanzo non sia un frutto improvvisato nè precipitoso, ma ben soppesato e curato. Tant'è vero che abbiamo ben due autrici, Provenzi e Loiacono che, al loro esordio narrativo, dimostrano un'attenta cura nei particolari, senza però rendere la lettura meno scorrevole o troppo boriosa. Non si risparmiano nemmeno le descrizioni sull'ambiente, nè la vita quotidiana dei personaggi, fin nei loro minimi gesti usuali. Impariamo quindi ad addentrarci in questa storia, cominciando dai particolari che rendono una lettura maggiormente intima, e a familiarizzare con i personaggi, cosa essenziale a mio parere. Spesso, nella ricerca di stupire o di architettare una storia di questa portata, alcuni scrittori si perdono nella costruzione di un castello, dimenticando che in primo luogo, a farla da padrone, sono i personaggi che ci emozionano - sia in bene che in male - che si fanno conoscere e ci rendono in quale modo... "partecipi" dell'avvenimento. Ma 'La discesa dei Luminosi' rimane innanzitutto un romanzo del mistero. Si concentra potenzialmente su di esso, e intreccia la trama a degli eventi per nulla banali, ma di grande cultura. Insomma, un po come con 'Il codice Da Vinci', in cui le spiegazioni vi verranno date, e le autrici - attraverso i loro personaggi - ci terranno la mano mentre ci guidano in questa fantastica storia.

  • User Icon

    B_16

    23/02/2012 15.28.46

    Finalmente un libro con una trama diversa e innovativa: niente vampiri, niente lupi mannari, niente fate o troll e soprattutto? NIENTE LICEO. Mi sono ritrovata totalmente catapultata nella storia vivendo con Jude e Viola, per me protagonisti indiscussi, momenti veramente sconvolgenti, scoprendo con loro le intrigate trame di antiche leggende, viaggiando tra le suggestive città italiane e le aride terre del Messico alla scoperta di un antico codice dove racchiuso in esso si troverebbe la chiave per la salvezza dell'umanità. Usando come spunto un tema tanto attuale quanto "apocalittico", le autrici ci hanno regalato una trama originale e avvincente. Trascinandoci tra storie e leggende, tra mito e realtà? narrandoci di mondi reali e fantastici hanno creato l'inizio di una storia che - fine del mondo permettendo - penso proprio che ci riserverà ancora fantastiche avventure e intense emozioni. CONSIGLIATO!!!

  • User Icon

    Monica S.

    20/02/2012 19.57.56

    Questo libro propone una interpretazione nuova e diversa della profezia dei Maya per la fine del mondo prevista per il 21 dicembre 2012. Un codice scoperto da un team di archeologi cela un segreto: Viola, tenace studentessa di Archeologia, che ricalca i passi della madre archeologa scomparsa in un incidente anni prima, cerca di capire quale sia. Supportata da Jude, un ragazzo conosciuto proprio nella biblioteca della facoltà dove studia, che cerca lo stesso codice ma per motivi completamente diversi, andrà alla ricerca dell'arcano mistero. Ma c'è anche un altro "intruso", Danielle, una ragazza che proviene anch'essa da Aurora, che si intrometterà nell'avventura, cercando di cambiare gli eventi. Mistero, avventura, un libro che scorre piacevolmente, un tantino confusionario verso la seconda metà, ma che resta godibilissimo. Piena approvazione anche per questo libro di due scrittrici italiane esordienti.

  • User Icon

    Daniela

    13/02/2012 10.57.48

    E' un libro che ho letto con molta curiosità.Finalmente un tema vagamente originale.Scritto davvero bene con un finale aperto, per quanto nonlasci domande o dubbi insoluti. Lascia presagire un continuum da sperare.L'eleganza nella scrittura di queste due nostre autrici è davvero da elogiare.Capita di rado di trovare una buona storia con un italiano perfetto in supporto. Se devo trovare un difetto è quanto già riportato in altre recensioni: i due protagonisti non riescono a catapultarti nella loro storia d'amore.La senti, la guardi, ma ecco: ne sei un semplice spettatore, non riesci a viverla come se capitasse a due tuoi amici o ,meglio, a te.Ma forse l'intento delle due scrittrici non era affatto questo, in fondo.Brave quindi.

  • User Icon

    Laura

    06/02/2012 19.43.22

    La copertina è strepitosa.Il formato inconsueto, e questo mi ha un pò maldiposta sinceramente.Ma le parole buttate là in mezzo sono davvero una migliore dell'altra. Uno stile elegante, pulito, in un italiano perfetto. Protagonisti vivi e pulsanti.E' vero, la storia d'amore non arriva moltissimo, non ci rende parte dei batticuori.Non quella di Jude e Viola.In compenso però c'è la scalpitante Danielle,che complessivamente prova più sentimento lei (non corrisposto) che il fratello e Viola messi insieme.E ti trascina nel suo amore senza lieto fine.A me Jude ha lasciato un pò fredda da tutti i punti di vista in realtà.Preferisco Dimitri. Ero indecisa se andare in viaggio di nozze in messico o alle maldive ma dopo i luminosi la scelta è d'obbligo:messico tutta la vita.Ecco, quando un libro ti da la voglia di vedere i posti di cui parla e ti da un motivo, stuzzica la tua curiosità per raggiungere luoghi così lontani, beh...è davvero un libro.E dei migliori.

  • User Icon

    Sofia

    06/02/2012 19.11.53

    Mah.Non mi ha convinta al cento per cento.Sono smepre sincera nei giudizi che lascio.I protagonisti sono tropo freddi,e nonostante si creino dei legami tra loro la sensazione generale è che siano troppo lontani dal lettore.Non sei coinvolto insomma in uqanto loro vivono a livello sentiemntale.Sei preso dalla loro ricerca si,ma francamente non direi mai che Jude è innamorato di Viola atal punto da mettersi contro al padre e al suo popolo.Questa è una cosa che fino all'ultima pagina sente, non arriva.Laleggi ma non ti penetra dentro.In compenso è scritto molto bene ed è mille volte meglio degli orrori che stanno pubblicando nello stesso periodo altre case editrici.

  • User Icon

    Eleonora89

    06/02/2012 17.40.18

    La storia è carina, anche se a volte ho avuto l'impressione che si sforzasse di non sembrare banale, come se ad ogni capitolo gridasse "io non sono il solito young adult, non mi vedi? io sono diverso". ma forse è solo una mia impressione. Mi sono piaciuti tantissimo i personaggi di Jude (nome che continua a farmi venire in mente Hardy, non ci posso fare niente, è più forte di me) e di Viola: il loro amore è naturale, spontaneo; non nasce come un cavolo a merenda e lei ha il buon senso di tirarsela un bel po' prima di...ehm...di cedere, ecco. L'unico personaggio davvero ma davvero antipatico? Danielle. Odiosa. Nevrotica. Con quel carattere lì come pretende di essere accolta dal genere umano? Concludendo, questo primo romanzo della coppia Provenzi/Loiacono, a parte qualche piccolo difettuccio sul quale si può tranquillamente sorvolare, promette davvero bene. Sotto sotto, credo che ci sarà un seguito, e allora...aspettiamo la prossima opera di queste due autrici che, ne sono sicura, saranno in grado di stupirci.

  • User Icon

    Mockingjay

    04/02/2012 17.58.31

    La Giunti Y fa spazio alla pubblicazione del fantasy italiano con La discesa dei Luminosi, delle due autrici veronesi Francesca Silvia Loiacono e Ilenia Provenzi. Il romanzo è basato sull'ormai troppo discussa presunta fine del mondo nel 2012. Jude è un Luminoso, ovvero una creatura che viene dal mondo di Aurora. Quando suo padre, il potente Damon, lo manda sulla Terra per distruggere l'unico codice Maya capace di salvare il nostro pianeta dall'apocalisse, Jude non se lo fa ripetere due volte. Però, caso voglia che Jude conosca Viola, brillante studentessa di archeologia la cui storia è legata a doppio filo con il codice e il suo mistero. Contemporaneamente, Danielle, anche lei una Luminosa, scende sulla Terra, bramando con tutte le sue forze una vita umana. Ma una delusione d'amore metterà fine ai suoi tentativi di integrarsi agli uomini, e la renderanno invece spietata e determinata a distruggere l'intera umanità.. Bhe, che dire di questo libro? A me è piaciuto. La prima cosa che ho apprezzato tantissimo è stato il contesto dei protagonisti.. Viola e Jude non vanno al liceo! Non hanno un'età compresa tra i sedici e i diciotto anni nonostante questo sia uno young adult! Yuppi! La storia è originale, non ci sono clichè esagerati e lo stile è assolutamente liscio e scorrevole. Forse troppo. Il punto è che per quanto tu possa apprezzare il libro, non puoi affezionarti ai personaggi. Non ti senti parte della storia. Ma forse questa è stata solo una mia impressione. In ogni caso, ciò non toglie che la lettura sia stata davvero piacevole, una boccata d'aria fresca perché, come ho già detto, è molto innovativo.. Complessivamente un bel libro. Fresco, con la giusta dose di suspance, i misteri che si dissipano poco a poco, i personaggi sono ben caratterizzati.. L'unica nota negativa è la narrazione un po' asettica, ma considerando che le scrittici sono al loro esordio letterario non potevo chiedere di meglio! Spero ardentemente in un seguito :D

  • User Icon

    Nora

    02/02/2012 12.53.59

    Bello.Ve lo consiglio assolutamente.Una storia diversa dalle solite.Ci sono gli extraterrestri e un mistero insito in un codice da ritrovare.E sopratutto c'è la buona scrittura.L'italiano nella sua forma più pulita e romantica.Diciamo che l'idea della profezia dei maya e della fine del mondo nel 2012 è quanto meno ruffiana, ma lode alle autrici capaci di sfruttare tale "ruffianata".Si capisce dalle rpime righe che qui siamo davanti adue persone che non si improvvisano scrittrici della domenica, ma che ci sanno davvero fare con le parole.Che hanno studiato e sono più che preparate in lingua italiana, insomma: non escono dal liceo.La trama è dettagliata e ben elaborata, i veri protagonisti della vicenda a scapito dell'impressione che lasciano i libri di questo genere non sono i due personaggi innamorati, anzi, il loro amore è solo tratteggiato(e forse io avrei gradito più coinvolgimento),come fosse un elemento importante si,ma solo uno del calderone.Più che Viola spicca sicuramente Danielle.Jude è solo l'ombra della sorella che a mio parere è il vero astro "luminoso" di questo libro.Lo stile è molto delicato nelle descrizioni.Ogni scorcio di Venezia appare come una cartolina.Indubbio talento delle due scrittrici questo.Due che sanno scrivere.Proprio.

  • User Icon

    Lucy VS

    01/02/2012 18.09.59

    L'idea di base della profezia Maya mi sembra davvero brillante. Certo, gli elementi urban fantasy non mancano, come la presenza del classico bellone -il Luminoso Jude Byron, proveniente dal pianeta di Aurora- e la storia d'amore. Tuttavia la trama è ben più complessa del solito canovaccio. L'elemento archeologico occupa gran parte della narrazione, dato che tutti i personaggi sono alla ricerca delle pagine perdute di un codice Maya, il codice Villanon, che sembra in grado di decidere il destino del pianeta nel fatidico 21 dicembre 2012. Lo stile è secco, imparziale, pulito. Il punto di vista del narratore, esterno e vigile, riesce comunque a esprimere i pensieri e i desideri dei protagonisti. Nel complesso ho trovato questo libro raffinato, coraggioso ed estremamente gradevole.

Vedi tutte le 28 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione