L' impolitico. Thomas Mann tra arte e guerra

Elena Alessiato

Editore: Il Mulino
Collana: Percorsi
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 7 luglio 2011
Pagine: 350 p., Brossura
  • EAN: 9788815146847
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Fra tutte le opere di Thomas Mann le "Considerazioni di un impolitico" sono una delle più affascinanti e controverse. Con esse Mann consegna la "mappa concettuale" della cultura politica tedesca di inizio secolo. Ma mostra anche come non abbia mai rinunciato a essere un artista pur ragionando di guerra e politica. Partendo da questi assunti il libro ricostruisce il contesto storico-intellettuale in cui Mann operò e le questioni con le quali dovette confrontarsi: la guerra, lo scontro Kultur-Zivilisation, l'avanzata della democrazia, la società dei consumi di massa, il conservatorismo, la forma dello Stato, il rapporto fra politica e cultura. Nel mettere in luce il contributo di originalità che Mann fornì alla comprensione del suo tempo, l'autrice mostra quanto la concezione estetica dello scrittore influenzò la sua personale rielaborazione della realtà storico-politica. Ne risulta così da un lato un avvio critico per rispondere alla domanda: "chi è l'impolitico?", dall'altro un'analisi articolata delle inquietudini e contraddizioni con cui non solo Thomas Mann ma insieme con lui molti intellettuali tedeschi affrontarono le sfide concettuali e politiche di uno dei periodi più tragici e intensi del XX secolo.

€ 23,80

€ 28,00

Risparmi € 4,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

24 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Claudio Cumani

    30/04/2013 10:20:57

    E' un libro che ho apprezzato moltissimo: estremamente informativo ed approfondito, è scritto con uno stile rigoroso, ma allo stesso tempo scorrevole e piacevolissimo, accessibile anche ai "non addetti ai lavori". Prendendo come spunto la figura di Thomas Mann, offre un quadro ampio della cultura e della storia tedesca nel periodo storico attorno al primo conflitto mondiale e presenta il confronto-scontro Kultur-Zivilisation, libertà-democrazia, politica-cultura in un modo estremamente chiaro e vivo, capace di evidenziarne gli aspetti ancora attuali. E' un libro assolutamente consigliabile a chi sia interessato a questi temi.

Scrivi una recensione