La lunga vita di Marianna Ucrìa

Dacia Maraini

Editore: Rizzoli
Collana: Scala italiani
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 13 novembre 2002
Pagine: 264 p., Rilegato
  • EAN: 9788817871891
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Marianna appartiene a una nobile famiglia palermitana del Settecento. Il suo destino dovrebbe essere quello di una qualsiasi giovane nobildonna ma la sua condizione di sordomuta la rende diversa: "Il silenzio si era impadronito di lei come una malattia o forse una vocazione". Le si schiudono così saperi ignoti: Marianna impara l'alfabeto, legge e scrive perché questi sono gli unici strumenti di comunicazione col mondo. Sviluppa una sensibilità acuta che la spinge a riflettere sulla condizione umana, su quella femminile, sulle ingiustizie di cui i più deboli sono vittime e di cui lei stessa è stata vittima. Eppure Marianna compirà i gesti di ogni donna, gioirà e soffrirà, conoscerà la passione.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    scimmia

    15/05/2016 10:18:04

    devo ammetterlo, mia mamma mi perseguitava da anni dicendomi di leggerlo , ma la copertina non mi ispirava e l' ho sempre accuratamente evitato, finchè è rimasto l' unico libro mai letto in casa. l' ho divorato in una mattina, a scuola, nelle ore di latino. che dire, bellissimo.

  • User Icon

    Francesca

    01/12/2014 18:39:38

    Mi dispiace di essere voce fuori dal coro, ma ho trovato il romanzo prevedibile (nella figura della manzoniana monaca di Monza c'è già tutto; del '600 Manzoni ha detto già tutto)e quindi abbastanza noioso; un deja vu, come scritto a tavolino da una persona che dice: "Dunque, se metto in campo una protagonista che ha, come nell'epoca avevano, numerosi fratelli e poi altrettanto numerosi figli, raccontando qualcosa di tutti campo di rendita e alle 250 pagine circa ci arrivo". Sulla Sicilia del '700 non dice (né forse poteva dire) niente di nuovo e il linguaggio può essere interessante per l'uso di forme antiche dialettali o spagnoleggianti (che necessitavano pure di una nota di spiegazione)ma nel complesso l'andamento è abbastanza piatto...(rimpiango la prosa gradiosa e irripetibile di Fosco Maraini). Tuttavia c'è del positivo nella figura di Marianna alla quale alla fine ci si affeziona, ammirandone lo spirito indipendente). Costumi e ambienti sono certo frutto di una ricerca rigorosa. Per me le frasi più poetiche sono dedicate al riflesso della luce sulle pietre di palazzo Palagonia.

  • User Icon

    Barbara Dotti

    16/07/2012 22:29:16

    Un libro noioso,ampolloso di un'autrice che vorrebbe imitare Verga e gli autori siciliani. I salti cronologici fra un capitolo e l'altro, lo rendono poco avvincente. Unici aspetti positivi l'ambientazione siciliana molto dettagliata e l'uso del dialetto da parte di alcuni personaggi molto realistico.

  • User Icon

    Fiorella

    25/06/2012 14:58:38

    Mi viene spontaneo un paragone con il film "lezioni di Piano". Anche lì, la protagonista è muta e usa il silenzio come arma per emanciparsi dagli obblighi e dalle convenzioni che una società, chiusa e gretta, impone a tutti, uomini e donne, ricchi e poveri. Solo i più fortunati riescono a non restare schiacciati in questi meccanismi atroci, che strappano l'anima.

  • User Icon

    Alessandra Zazzaro

    01/09/2011 14:46:11

    Una sola parola "entusiasmante"

  • User Icon

    fra

    26/04/2010 21:01:37

    uno tra i libri più belli che ho letto...davvero coinvolgente e che lascia senza fiato. E' il primo libro che leggo della Maraini e mi è molo piaciuto il suo modo scorrevole ma al tempo stesso articolato di scrivere questa meravigliosa storia, senza mai cadere in banalità ma restando su un alto livello linguistico. Non ci sono parole per descriverlo bisogna leggerlo!! quindi...leggetelo e non ve ne pentirete...

  • User Icon

    Fabio

    09/03/2009 03:51:52

    Incontestabile che la Maraini abbia realizzato un'opera che va al di là del puro romanzo storico per diventare un vero capolavoro della letteratura, frutto di una grande ricerca culturale e di una grande capacità di elaborazione. Ho trovato tuttavia non positivo (spero che l'autrice non me ne voglia) l'uso di numerosi riferimenti a luoghi e personaggi della Sicilia, e l'"abuso" di citazioni in siciliano che mi ha impedito spesso di non percepire pienamente certe argomentazioni. E tutto questo a discapito della scorrevolezza della lettura.

  • User Icon

    olga

    06/11/2008 13:23:36

    Un libro che consiglio, vale la pena di ascoltare le "parole mute" di Marianna, eroina che vive fuori dal suo tempo!

  • User Icon

    simonetta

    29/09/2007 19:22:31

    Grande romanzo. La Maraini sa come descrivere le emozioni e ci permette di entrare e di condividere un mondo "parallelo" insieme a Marianna. Marianna è un'eroina, una donna vera, una donna che sa amare e vivere appieno la sua femminilità. "Nel silenzio che si era impadronito di lei come una malattia" Marianna ci dimostra come la sensibilità e la capacità di "vivere davvero" non è determinata dall'essere "normali".... Grande prosa della Maraini che non delude mai. Ma questo libro in particolare resta nel cuore per sempre.

  • User Icon

    Fabio M.

    18/09/2007 16:33:56

    Un romanzo che non stanca mai pur essendo privo di colpi di scena e di effetti atti ad ammaliare il lettore.UN'opera visiva che ben permette di cogliere una Sicilia che potrebbe essere quella di 50 anni fa.Un romanzo che si snoda lungo quel corridoio che è la vita di Marianna; un'opera mai eccessiva che non indugia nel facile ritratto di maniera (Marianna femminista ante-litteram; eroina incomprensibilmente calata in un contesto che apparirebbe irreale solo per citare due esempi); Marianna è una donna normale nella sua "a-normalità" che ben avrebbe potuto abitare il XVIII secolo.

  • User Icon

    Giuliopez

    03/09/2007 11:36:01

    Un grande romanzo che per molti versi si accosta ad una certa tradizione siciliana (da Verga, a De Roberto, a Tommaso di Lampaedusa) di grandi saghe familiari. Veramente indimenticabile. Leggerò altri romanzi dell'autrice.

  • User Icon

    Aiedail

    26/11/2006 19:34:24

    all inizio non mi sembrava molto interessante soprattutto perchè le mie compagne me ne parlavano male,ma alla fine devo ammettere che si è rivelato veramente bello...

  • User Icon

    love

    06/03/2006 18:37:14

    la maraini è una grande.la sua scrittura fa sentire meno il peso del mondo.molto bello.

  • User Icon

    Laura

    25/12/2004 15:35:13

    Sublime affresco sulla vita di una persona dalla sensibilita'profondissima sullo sfondo di una Sicilia d'altri tempi.Da leggere tutto d'un fiato...

  • User Icon

    Simone

    08/10/2004 00:04:24

    Un gran bel libro che affascina sull'ambientazione dell'antica Sicilia; personalmente l'ho letto veramente con gusto...

  • User Icon

    Maria

    12/07/2004 21:57:47

    risento la voce di quella marianna quel suono che vibra senza sapore le pagine mute della sua vita mi esplodono senza senza rumore... un libro che vale proprio la pena di esser letto!

  • User Icon

    Marina

    03/01/2004 15:33:28

    Bello questo affresco dell’aristocrazia in Sicilia nella metà del 700, pieno di ostentata ricchezza, ville sontuose, grandi pranzi, cerimonie lunghe settimane. Inebriante la Sicilia degli odori e dei sapori; dalle parole di Dacia sprizzano incontrollati i profumi dei dolci, degli agrumi, del caldo torrido, gli odori delle persone, delle acque di colonia in uso allora. Contagiosa la voglia di conoscere di Marianna, una donna così diversa da tutte le altre e così lontana dalla sua epoca, un’ “eroina” che certo non sapeva di esserlo. E’ un viaggio la sua vita, e vorresti rimanerne avviluppata, posticipandone la fine. Fatevi portare per mano dalla duchessa nella sua isola del silenzio, ascoltate ciò che lei sente attraverso gli occhi e la mente.

  • User Icon

    Giovanna

    19/08/2003 17:12:53

    Ottimo! Scritto magistralmente da una Maraini fantastica!

  • User Icon

    chiara

    02/07/2003 19:17:42

    forse il libro sembrerà un pò lento,ma ne vale la pena...Quanto ti immergi nella sua lettura non vorresti mai smettere!

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione