Una mente inquieta

Kay R. Jamison

Traduttore: E. Campominosi
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 giugno 2012
Pagine: 216 p., Brossura
  • EAN: 9788850228348
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
È stato dopo molti e ragionevoli dubbi che l'autrice di questa coraggiosa autobiografia, una psichiatra considerata fra le massime autorità nel campo delle ricerche sulla malattia maniaco-depressiva, ha trovato il coraggio di raccontare la propria storia. Una lotta, durata oltre trent'anni contro gli stati maniacali, depressivi e psicotici. Una testimonianza di grandissimo valore, al tempo stesso umano e scientifico, su cosa significhi "essere depressi" e su cosa si possa fare per uscire dal tunnel.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicoletta

    22/09/2018 14:58:23

    Un testo che coinvolge, interroga, dialoga con il lettore. Eppure si tratta di un'autobiografia, della personale, soggettiva riflessione di una donna la cui vita è stata sconvolta (o forse no?) dalla malattia mentale. Ma Kay Jaminson non scrive per sé. Da psichiatra, mette a disposizione la sua vita per stimolare il lettore a porsi domande sulla propria identità, sul modo di vedere la malattia, sulle relazioni di forza che la costeggiano. "Una mente inquieta" è un libro che tutti dovrebbero leggere, ad iniziare da chi soffre di disturbi psichici, per aprirsi a nuovi modi di vedere la malattia mentale e scoprire che, forse, non è quello stigma che finora abbiamo creduto.

  • User Icon

    Elena

    28/03/2017 12:03:26

    Una bella testimonianza. Interessante leggere come l'autobiografia diventa anche analisi psichica del proprio sé e della situazione circostante. La fine forse un po' più "pesantina", ma è stata una lettura che mi ha chiarito molte cose.

Scrivi una recensione