Mio fratello rincorre i dinosauri. Storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più

Giacomo Mazzariol

Editore: Einaudi
Edizione: 2
Anno edizione: 2016
Pagine: 176 p., Brossura
  • EAN: 9788806229528

36° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,02

€ 16,50

Risparmi € 2,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 11:43:03

    Scrittura molto scorrevole e storia appassionante! Merita una lettura

  • User Icon

    paola

    22/09/2017 17:54:39

    A volte sono i libri a trovare noi .... così mentre aspetti di vedere la scrittrice che stai seguendo ad un incontro con gli autori ti ritrovi ad ascoltare un ragazzo poco più che diciottenne che con garbo, ironia e una simpatia disarmante tiene incollati alla sedia spettatori di tutte le età. Cpsì ho conosciuto Giacomo Mazzariol ed il suo libro. Mi ha letteralmente affascinata ed ho acquistato seduta stante il suo manoscritto. A mano a mano che procedevo con la lettura non potevo credere fosse stato scritto da un ragazzo che con una candida sincerità ha affrontato un tema così delicato quale la sindrome di Down arrivando dritto al cuore del lettore

  • User Icon

    aledifra

    06/07/2017 12:08:20

    Commovente, divertente, ironico ma capace di far riflettere. Insomma, semplicemente meraviglioso. Da far leggere ai ragazzi nelle scuole per imparare quanto la diversità possa essere un valore aggiunto.

  • User Icon

    Lady Hime

    27/06/2017 08:42:53

    Questo libro mi ha fatta sorridere ed emozionare, e mi ha condotta in un mondo che non conoscevo; è un romanzo di formazione moderno che mi sento di consigliare in pieno!

  • User Icon

    Marzia

    14/06/2017 15:46:13

    Un libro davvero bello. Letto tutto d'un fiato. Sorprendentemente scritto da un ragazzo poco meno che vent'enne. Affronta tutte le emozioni con una maturità e una leggerezza stupefacenti. Racconta la sua vita e il suo rapporto con il fratello in modo semplice eppur profondo. Ti fa venire voglia di essere una persona migliore.

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    11/05/2017 14:23:14

    Un libro apparentemente leggero, che si legge in pochissimi giorni ma che sorprende per quanto capace di divertire, emozionare, in certi tratti perfino commuovere.Con un''intensità disinvolta" Mazzariol racconta del fratello affetto dalla sindrome di down senza retorica, dribblando ogni banalità, lontano da ogni accento melenso e facendo di Giò il super eroe senza edulcorare o sovrastimare ma con pragmatico, maturo approccio alla malattia da cui non c'è via di uscita. Giò cerca e trova posto nella società per quello che è: ingombrante e tenero, imbarazzante e bizzarro.Un libro che ti resta addosso

  • User Icon

    Felly66

    07/02/2017 08:44:32

    Ci sarebbero tantissime cose da dire per elogiare questo libro e tantissimi motivi per cui consigliarne la lettura ... io dico soltanto: BELLISSIMO!

  • User Icon

    Francesco

    20/01/2017 06:46:01

    Davvero un bel libro. Oltre alla penna che va via molto bene, con uno stile ora informale ora più ricercato, sono meravigliosi la storia, i protagonisti, e la capacità dell'Autore di esprimere sentimenti, ricordi, con una bella profondità di rileggere il vissuto. Un invito all'amore, alla fraternità vera, concreta, non sempre facile, ma che alla fine ripaga. Sempre. Lo consiglio e spero di aver imparato qualcosa.

  • User Icon

    Tinama

    11/01/2017 17:41:01

    Leggendo questo libro ho pensato al film di Benigni: La vita è bella. Si può vivere o far vivere le peggiori esperienze della vita,come accade nel fim, in modo leggero, addirittura esilarante. L'amore, l'ironia , la fantasia, l'umorismo, genialità dell'uomo, sono bacchette magiche capaci di trasformare noi stessi e il mondo intorno a noi. “Nella vita ci sono cose che si possono governare, altre che bisogna prendere come vengono. E' talmente più grande di noi la vita. E' complessa e misteriosa. L'unica cosa che si può sempre scegliere è amare, amare senza condizioni... Amare un fratello non vuol dire scegliere qualcuno da amare, ma ritrovarsi accanto qualcuno che non hai scelto e amarlo... Avevo tredici anni. Ero un vinile senza solchi che aspettava di essere inciso dal mondo.” Vale la pena una lettura? Non una ma più di una. Bellissimo.

  • User Icon

    Alessandra

    31/12/2016 09:46:20

    Grazie Giacomo. Mi hai introdotto in un mondo che non conosco. Mi hai fatto sorridere, ridere e piangere. Ora ho meno paure e timori.

  • User Icon

    gasalbe

    28/11/2016 17:58:40

    MI ha fatto ridere , emozionare e quasi piangere. Bellissimo.

  • User Icon

    letizia

    22/09/2016 11:00:10

    Stupendo,davvero. Semplice ma intenso, reale e profondo.trasuda sentimenti. merita attenzione anche il video! se penso che a scriverlo è stato un ragazzo di 19 anni poi, diventa tutto ancora più magico!

  • User Icon

    Chiara Sav

    10/09/2016 10:38:38

    Da insegnante, in passato anche di sostegno, ho rivisto i miei "bambini" della scuola speciale nei fatti raccontati e li ho ricordati come vulcani di simpatia e di sorrisi, ma anche come ricci con gli aculei e come tartarughe lente e perseveranti. Racconta la conquista della consapevolezza, lenta e fatta di alti e bassi, dell'importanza e della bellezza del rapporto tra l'autore e suo fratello minore Giovanni nato con un cromosoma in più. E' un libro divertente, ma anche profondo, ottimista, ma anche obiettivo, leggero e intenso, vero e raccontato bene, molto bene. Auguro al giovanissimo autore un futuro da scrittore!!

  • User Icon

    Maria Cristina Flumiani

    02/09/2016 14:24:06

    Mi è piaciuto moltissimo questo libro, centrato sul rapporto del giovane protagonista con il fratello down. L'ho incominciato preparandomi a provare una grande tristezza e invece mi sono ritrovata a sorridere spesso e volentieri perché è pervaso da un affetto e una simpatia assolutamente trascinanti; ma soprattutto non è un triste resoconto delle mancanze di Giovanni come ci si aspetterebbe, ma la descrizione delle sue prodezze in un mondo popolato da gente diversa da lui. E anticipa il suo pensiero citando una frase di Einstein: "Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità ad arrampicarsi sugli alberi, lui passerà la sua vita a credersi uno stupido". Assolutamente da leggere.

  • User Icon

    Anna Maria

    27/08/2016 08:46:52

    Bellissimo libro! E stato letto da mio marito, da me, da un'amica, tutti abbiamo apprezzato questo racconto toccante. Bravo Giacomo, W Giò!

  • User Icon

    mara libralato

    24/08/2016 16:00:10

    ho appena finito di leggerlo d'un fiato perché la freschezza della scrittura di Giacomo ti cattura: la profondità con cui esamina i suoi sentimenti, i suoi stati d'animo stupisce per sua maturità. Credo che di Giacomo Mazzariol sentiremo parlare ancora in futuro!

  • User Icon

    Daniela

    23/08/2016 18:08:16

    Dopo vari libri"così-così" letti quest'estate finalmente una storia bellissima,commovente, che ti riempie il cuore.La consiglio a tutti, specie ai ragazzi: ti fa capire i valori della vita.

  • User Icon

    Lino

    19/08/2016 14:12:15

    Che dire... semplicemente magnifico. Ho vissuto e sto vivendo una situazione simile alla sua e mi sono sentito rappresentato in questa storia. Piacevole lettura dall'inizio alla fine, assolutamente da leggere! W Gio!!!!

  • User Icon

    gianni

    18/08/2016 22:40:29

    davvero una bella storia con tanto amore e una famiglia super. Giacomo ha saputo raccontare le diverse fasi della sua crescita affiancato dalla figura unica di suo fratello. Bello e tenerissimo anche il video realizzato da Giacomo.

  • User Icon

    Giuseppe Magnone

    14/08/2016 15:14:49

    Libro diario sul rapporto tra l'autore Giacomo Mazzariol, un ragazzo di 19 anni, e di suo fratello Giovanni diversamente abile perché affetto dalla sindrome di Down. Giacomo in verità inizialmente aveva pubblicato un video su youtube intitolato "The simple interview" nel quale raccoglieva spezzoni di vita di suo fratello, il video ha avuto un successo clamoroso. Dal video nasce il libro che in realtà parte da molto più lontano, da quando Giacomo apprende dai suoi genitori che avrà un fratellino, un fratellino super eroe, un fratello particolare. Giacomo bambino inizialmente ha grosse difficoltà nell'accettare questo fratello arrivato da un altro pianeta, se ne vergogna addirittura, non l'accetta, perché Giovanni suo fratello non è un bambino come gli altri. E allora ecco che allora il libro prende piede, nelle storie del quotidiano, tra episodi bizzarri e storie che fanno ridere e piangere allo stesso tempo fino a quando Giacomo cambia radicalmente atteggiamento, apre il suo cuore verso quello di Giovanni e lì inizia a girare gli spezzoni che diventeranno il viedeo "the simple interview". Si capisce subito che li libro è scritto da un ragazzo di 1 9 anni, per lo stile e la narrazione, un bravo a Giacomo, che ha saputo raccontare la sua vita in maniera ironica e toccante. Consigliato. Giuseppe Magnone

Vedi tutte le 36 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione


Ci sono voluti dodici anni perché Giacomo imparasse a vedere davvero suo fratello, a entrare nel suo mondo. E a lasciare che gli cambiasse la vita.

Nella vita ci sono cose che si possono governare, altre che bisogna prendere come vengono. È talmente più grande di noi, la vita. È complessa, ed è misteriosa. L’unica cosa che si può sempre scegliere è amare. Amare senza condizioni.

Esistono tantissimi libri che raccontano la disabilità. Ci sono quelli lo fanno mettendo in risalto le potenzialità e le particolarità di una persona disabile. Quelli che ci conducono nella mente di quella persona e ci permettono di capire cosa prova, cosa pensa, come ragiona. E poi ci sono quelli che ci raccontano la sua vita, la sua quotidianità, e lo fanno con un tocco delicatissimo e carico di tenerezza, mettendo in gioco affetto e sentimenti. Questo libro è uno di quelli.

È la storia di Giacomo (Jack, o Mazza, per gli amici) e del suo fratellino Giovanni (Gio, o Joe, o Little John, per chi gli vuole bene). Giovanni che adora la musica e il movimento che scatena; che per colpa del suo collo troppo debole non sarà mai in grado di fare le capriole; che non ha paura degli insetti né dei mostri né del buio. Giovanni che è nato con un cromosoma in più e che quel cromosoma se lo porta dietro da dodici anni. Giovanni, il fratellino con i poteri speciali che rincorre i dinosauri. Giovanni: il supereroe.
È Giacomo, il fratello maggiore, a narrarci la loro storia. È una storia di vita familiare che diventa un racconto di formazione. Inizia in un parcheggio, quando il papà ferma la macchina per comunicare a Giacomo, Chiara e Alice – le sue due sorelle – che presto avranno un altro fratellino. E continua nello stesso parcheggio, settimane dopo, quando papà e mamma annunciano che quel fratellino sarà speciale. E quando nasce, Giovanni è davvero speciale, con quella sua testa così grande, quella lingua così lunga, quei piedini tanto strani. E più cresce, più le stranezze aumentano. E con queste, nella mente di Giacomo, aumentano le domande. Perché Giovanni fa così fatica a parlare? Perché deve fare continue visite dai medici? Perché non potrà fare capriole, non potrà arrampicarsi sugli alberi, non potrà fare la lotta con lui, il suo fratellone?
Ma non è solo Giovanni a diventare più grande. Anche Giacomo cresce. Dalla scuola elementare passa alla scuola media, dove non rivela a nessuno di avere un fratello perché si vergogna di quel piccolo supereroe che sembra aver perso tutti i suoi poteri, se mai ne ha avuti. Ha paura di quello che potrebbero pensare e dire e fare i suoi compagni. Della reazione che potrebbe avere Arianna, la ragazza che ha trovato un posto nel suo cuore. Sarà una serie di coincidenze e di eventi inaspettati a far capire a Giacomo chi è davvero suo fratello, a fargli capire che ci sono casi, nella vita, in cui non possiamo scegliere chi amare. Dobbiamo farlo e basta. Solo in questo modo sarà possibile affrontare la vita a testa alta, proprio come un diplodoco, quel dinosauro dal collo dritto e lunghissimo tanto amato da Gio.
Giacomo e Giovanni li abbiamo già conosciuti in un video – dal titolo “The Simple Interview” – pubblicato su YouTube lo scorso anno, in occasione della giornata mondiale delle persone con sindrome di Down. Un video che è diventato subito virale, in cui si immagina un colloquio di lavoro tra i due fratelli, con Giacomo che sottopone il suo fratellino a una serie di domande, permettendoci di conoscerlo e di capire che prima della disabilità, prima della sindrome di Down, viene la persona. Con la sua vita e le sue passioni, i suoi pregi e i suoi difetti, la sua ironia e la sua voglia di farsi valere e dimostrare chi è.

Giacomo Mazzariol, classe 1997, è ancora giovane, ma in questo libro ci mette tutta la forza e la maturità che possiede, ci butta dentro tutto il suo affetto e tutto il suo amore. Tutta la sua vita.