Categorie

Le notti di Salem. Ediz. illustrata

Stephen King

Traduttore: T. Dobner
Collana: Pickwick
Edizione: 1
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: ill.
  • EAN: 9788868360818

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Horror e narrativa gotica - Narrativa horror

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,96

€ 10,96

€ 12,90

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristina

    09/06/2017 07.31.46

    A e è piaciuto molto. e anche il finale è molto interessate! Si legge di corsa, e ti prende molto" io lo consiglio!

  • User Icon

    Dominus Umbra

    18/04/2017 14.39.17

    Libro molto interessante che consiglierei a tutti! L'ho praticamente divorato in due giorni!

  • User Icon

    monica

    03/02/2017 00.11.51

    chi mi sa dire se è l'edizione illustrata come dice la copertina?

  • User Icon

    Claudio Agosti

    07/01/2017 17.05.49

    Sarà perché ho ripreso a leggere libri dopo mesi di inattività, ma trovo questo libro letteralmente fantastico. La sua bellezza è direttamente proporzionale al tempo che ha aspettato sulla mensola per essere letto. In alcune fasi il terrore che sprigiona impedisce di smettere di leggere e bisogna andare avanti per sapere. Ad un certo punto speravo che il libro non finisse più. I personaggi, poi, sono tanti e tutti utili alla causa. Forse anche troppi, perché li ho dovuti scrivere per ricordarli tutti. Questo è il King che conosciamo. Naturalmente consigliato agli amanti del Brivido.

  • User Icon

    Ermes

    27/11/2016 11.02.31

    Un libro che mi sento di consigliare a chiunque, non solo ai fan del racconto Horror. La storia è un crescendo appassionante e non scontato, i personaggi ben caratterizzati e vari, come l'ambientazione nella quale si svolge la vicenda. Molto interessanti anche le ultime pagine con le scene tagliate, dove si possono leggere stesure alternative di alcuni eventi del racconto, alcune più marcatamente horror (e che forse preferisco!). Forse, per gusto personale, un po' deludente lo "scontro finale"... ma comunque consigliatissimo!

  • User Icon

    Dami

    03/11/2016 20.38.12

    Qualcosa di unico! Un libro bellissimo, ben scritto e con un finale molto esauriente. Vampiri vecchio stile, come dovrebbero essere. Consigliatissimo, anche per i non amanti del genere Horror.

  • User Icon

    Paolo Numana

    10/10/2015 17.16.11

    Bel romanzo di Stephen King che riesce a far combinare molto bene un classico dei romanzi horror come i vampiri con la il suo classico stile narrativo pieno di caratterizzazioni di personaggi come solo lui e pochi altri autori sanno fare. Si respira però un King agli inizi della sua carriera ed il romanzo se scritto ora verrebbe affibbiato ad un autore che potrebbe fare tanta strada.. I fatti ci hanno dimostrato che di strada ne ha fatta molta di più di quanto ci si sarebbe potuto forse aspettare.

  • User Icon

    Thinner5

    12/12/2014 18.53.05

    Uno dei primi romanzi di King (il secondo) e sicuramente il primo con tanti personaggi, in questo libro si vedono già diverse idee (ancora un po' acerbe) che sono poi state maggiormente sviluppate nei suoi romanzi successivi come IT e Cose Preziose. I personaggi sono quelli divenuti poi classici dei suoi libri, tutti molto ben caratterizzati, Ben è il tipico scrittore con un passato oscuro alle spalle mentre Mark rappresenta la superiorità dell'infanzia rispetto alla vita adulta, che qui non fa una gran bella figura. La paura si sente parecchio in alcune parti, ho trovato molto interessante la presenza in questa edizione di tutte le scene tagliate e modificate rispetto alla stesura originale. Sono inclusi anche due ottimi racconti che io avevo già letto nella raccolta "A volte ritornano". Nel complesso un ottimo libro di Vampiri, ben lontano da "Twilight" che consiglio vivamente.

  • User Icon

    gecogeco

    22/12/2013 21.58.05

    In alcuni punti deludente e scontato, nel complesso leggibile.

  • User Icon

    B974

    21/07/2013 16.35.18

    Deludente e noioso! E' la seconda volta che resto delusa da un libro di King. Personaggi "piatti", storie praticamente slegate che sembrano messe insieme per forza, non mi ha trasmesso niente...mi sono buttata a capofitto e con entusiasmo in questa lettura, per poi lasciar perdere tutto e farmi decidere di rivendere il libro alla sorella di un'amica. Una grande delusione che (mi dispiace dirlo, ma è così) ha aumentato i miei dubbi sulla "magnificenza" di Stephen King. Voto molto molto basso.

  • User Icon

    mary

    16/07/2013 13.03.49

    Da tempo volevo leggere qualcosa di Stephen King, ma non sapevo da quale titolo iniziare. Mi hanno consigliato Le notti di Salem, e mi è piaciuto molto. Si viene permeati da una certa atmosfera che non è quella delle saghe commerciali sui vampiri: la vicenda rimane sullo sfondo per poi emergere pian piano. A Jeru(salem)' Lot ci vivono i più disparati tipi umani e (dalla Vecchia Europa!) arriva la causa di tutti i mali. Il Lot.....solo la parola denota un luogo circoscritto e chiusa e vien fuori la provincia americana, chiusa anch'essa, tanto da ripiegarsi su sè stessa e voler tornare alla terra...... Chi ama il genere troverà atmosfera da portarsi 'addosso' per un po' di tempo (sono un bel po' di pagine!), ma è anche ben scritto, con frasi brevi come piace a me. Nelle prime pagine vi consiglio il capitolo che descrive l'avvicendarsi delle stagioni nel Maine, meraviglioso!

  • User Icon

    Salem

    28/08/2012 19.39.02

    Quando si è il re, si è il re...questa storia mi ha elettrizzato, mi ha fatto innamorare nuovamente di King...che posso dire: grazie re!

  • User Icon

    Gecogeco

    09/07/2012 22.58.12

    Sarà che i vampiri non mi entusiasmano e che a tratti l'ho trovato un po' confusionario... è un libro carino,ma nulla di più. I suoi capolavori sono altri

  • User Icon

    Christopher

    24/05/2012 17.49.10

    King è l'unico scrittore che sacrifica la trama del suo romanzo ed eleva al gradino più alto della letteratura i suoi personaggi, che vivono, gustano e respirano dalle pagine dei suoi libri. King sa descrivere l''angoscia, l'amore, il sentimento, la disperazione, la felicità con eleganza e magnificenza magistrali. Dopo aver letto questo libro ho compreso che il paragone con Dickens non è poi così iperbolico. Riesce a farti innamorare di Ben Mears, di Matt, del piccolo Mark mio idolo personale e di Susan.... e poi sul più bello te li fa perdere. Soffri con loro quando muoiono ed esulti quando invece portano a termine i loro scopi. Diventi un simbionte con il romanzo e ne sei completamente preso durante la lettura. I libri di King non si fanno leggere, sono loro che leggono dentro di te. Ti prendono, come una dipendenza e ti obbligano a continuare la lettura e a terminarla solo quando decidono loro. Sono stregati, un po' come Salem's Lot. 4/5 solo perchè poi dovrei dare 5 a tutti, ed allora mi riservo la valutazione principe per quelle che reputerò le sue opere migliori. P.S.= Qualcuno mi consiglia i migliori romanzi di King, del genere horror però, tralasciando quindi la saga della Torre Nera, l'Ombra dello Scorpione, Misery e il Miglio Verde. Grazie mille.

  • User Icon

    Salvatore

    13/04/2012 11.59.15

    Questo è il secondo libro del Re. Uscito dopo il folgorante debutto di "Carrie", è in pratica il suo primo romanzo, poichè la storia dell'adolescente dotata di poteri telecineteci era una sorta di novella, nient'altro che un racconto un pò più lungo e articolato della media di quelli che King ha confezionato per le varie raccolte date alle stampe nel corso degli anni. Questo è invece un libro ben più corposo, risultando maggiormente strutturato, con un intreccio decisamente più complesso. Inoltre sono offerti come extra 2 racconti lovecraftiani ambientati nella stessa cittadina infestata dai vampiri che fa da sfondo al romanzo, che ritoveremo nella sua prima, stupenda raccolta di racconti brevi, intitolata "A volte ritornano". Premesso che ogni libro del Re è degno di essere letto, stiamo parlando probabilmente del più grande narratore vivente, e non solo del genere Horror, credo si possa ritenere questa tuttosommato un'opera minore. Dalle pagine traspare chiaramente la giovane età dell'autore all'epoca del parto letterario, e il libro ne risente, risultando per molti versi acerbo, con un finale discreto, ma prevedibile poichè accademicamente doveroso. Comunque, specie nella prima parte, si intravedono i prodromi del narratore di razza che verrà, e alcuni personaggi hanno uno spessore psicologico notevole, vedi il simpaticissimo e strampalato insegnante. Diciamo allora che questo remake di "Dracula" di Bram Stoker è un romanzo più che discreto, ma personalmente, in una classifica delle opere del Re che va dagli inizi alla prima metà degli anni novanta, il periodo migliore della sua inimitabile carriera, questo libro si posiziona nella parte bassa della classifica. Comunque, a prescindere, un romanzo di King vale sempre la pena di essere letto. L'autore stesso ne ha un'alta opinione, e lo colloca addirittura tra le cose migliori che abbia mai fatto, utilizzandolo come evidente spunto per il successivo "Cose Preziose", una sorta di auto-plagio.

  • User Icon

    Matteo

    19/07/2011 11.00.46

    è stato uno dei primi libri di Stephen King,l'unica cosa che mi viene da dire è "bellissimo"

  • User Icon

    erika

    14/06/2011 20.06.01

    veramente ottimo! non ho ancora finito di leggerlo, ma devo dire che mi ha subito preso e causato una sorta di assuefazione e voglia di arrivare fino alla fine!! e dire che ai tempi era un neoscrittore:) Consigliatissimo!!

  • User Icon

    elanhyer

    17/02/2011 09.39.49

    Romanzo molto interessante e scorrevole. Ambientazione ben descritta e coinvolgente. Un punto in meno per le numerose allusioni al capolavoro di Bram Stoker - Dracula. Non è il migliore di King, tuttavia è un romanzo che i lettori dovrebbero leggere, non solo gli appassionati del Re.

  • User Icon

    Baratz

    07/02/2011 21.01.03

    Un ottimo libro, non il migliore di King, ma rimane comunque un'ottima lettura.

  • User Icon

    Martix85

    08/01/2011 11.33.14

    Premetto di essere quasi una novizia in tema di romanzi di Stephen King, avendo letto solo Misery ed il Cimitero degli animali, ma penso di essere un giudice attendibile perchè non apprezzo molto il genere horror. Mi è sembrato un ottimo romanzo, certosino nelle descrizioni, palpitante, intenso. Ad ogni pagina dopo aver appreso dell'infestazione di vampiri ti pervade quasi un senso di debolezza ed anemia, con tutti quesi fiotti di sangue, e ti fai contagiare dall'atmosfera. Ti viene voglia di una lettura di mezzanotte. Ora che scopro che si tratta di un'opera giovanile, ne sono ancor più impressionata. Eccellente.

Vedi tutte le 49 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione