Un' odissea partigiana. Dalla Resistenza al manicomio

Mimmo Franzinelli,Nicola Graziano

Editore: Feltrinelli
Collana: Storie
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 11 febbraio 2015
Pagine: 220 p., Brossura
  • EAN: 9788807111389
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
A ridosso della Liberazione la magistratura processa centinaia di ex partigiani, accusati di gravi reati commessi durante la lotta clandestina e nell'immediato dopoguerra. Sono perlopiù imputazioni relative a casi di "giustizia sommaria" contro persone sospettate di spionaggio, coinvolte nell'apparato repressivo fascista. Per diverse decine di imputati la strategia difensiva, impostata da Lelio Basso, Umberto Terracini e da altri avvocati di sinistra, punta a mitigare le pene mediante il riconoscimento della seminfermità mentale. Quando poi, dall'estate del 1946, l'amnistia Togliatti apre le porte alla grande massa dei fascisti condannati o in attesa di giudizio, anche i partigiani beneficiano del provvedimento, dal quale è tuttavia esclusa la detenzione manicomiale. Ex partigiani perfettamente sani di mente devono dunque adattarsi alla detenzione in strutture dove gli internati non hanno diritti e sono sottoposti a quotidiane vessazioni. Tornano finalmente alla luce, dai documenti inediti custoditi all'Opg di Aversa, dove i partigiani internati furono aiutati dal giovane attivista comunista Angelo Jacazzi, oscure vicende della lotta di liberazione e della guerra civile, coperte dal velo dell'oblio, e si ripercorrono problematici itinerari individuali dentro le carceri e i manicomi, nell'Italia della Guerra fredda. Quella dei partigiani in manicomio era rimasta una pagina sconosciuta della storia italiana nel secondo dopoguerra, fino a oggi.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    claudio

    27/03/2015 18:16:52

    Grazie al prof. Franzinelli scopriamo un'altra grave vicenda del secondo dopoguerra. In pochi anni, complice anche la sciagurata amnistia di Togliatti, tornano liberi tutta una serie di famigerati criminali fascisti. In compenso i magistrati che durante il Ventennio furono smaccatamente fascisti e antisemiti, diventarono tutti molto importanti raggiungendo perfino le presidenze della Cassazione e della Corte Costituzionale. A tutto questo, già noto, ma che ogni volta ti fa venir mal di stomaco, si aggiungono le vicende di molti partigiani condannati proprio da quella magistratura complice di carabinieri anche loro distintisi durante i due anni di guerra civile. E molti di questi partigiani, una volta scontata la pena carceraria, dovettero passare lunghi periodi in manicomi, come quello di Aversa, vicino a Caserta, assieme a veri e propri pazzi.

Scrivi una recensione