Categorie
Traduttore: G. Bona
Editore: Einaudi
Anno edizione: 1995
Formato: Tascabile
Pagine: 175 p.
  • EAN: 9788806136857
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,70

€ 6,71

Risparmi € 1,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maunakea

    04/09/2014 14.25.35

    Avendo letto altri libri di Ishiguro, ho cercato i restanti libri della sua bibliografia ad oggi... debbo premettere che con la narrativa pura, più avanzo con l'età e più divento selettiva e critica... quando poi come in questo libro comincio a non capire o trovar condivisibili le reazioni delle persone e mi suonano irreali o improbabili... e quando arrivi quasi a metà e ti rendi conto che del perchè sta tizia si sia suicidata continua ad non importartene nulla, e che comunque la madre mi par proprio aver già non poche colpe quando par che tutto il libro sia teso a dimostrare il contrario beh, allora è già il momento di mollarlo lì e passare ad altro. Con questo non dico che non leggerò altro dell'autore, ma questo non lo consiglio.

  • User Icon

    Maunakea

    04/09/2014 14.24.44

    Avendo letto altri libri di Ishiguro, ho cercato i restanti libri della sua bibliografia ad oggi... debbo premettere che con la narrativa pura, più avanzo con l'età e più divento selettiva e critica... quando poi come in questo libro comincio a non capire o trovar condivisibili le reazioni delle persone e mi suonano irreali o improbabili... e quando arrivi quasi a metà e ti rendi conto che del perchè sta tizia si sia suicidata continua ad non importartene nulla, e che comunque la madre mi par proprio aver già non poche colpe quando par che tutto il l8bro sia teso a dimostrare il contrario beh, allora è già il momento di mollarlo lì e passare ad altro. Con questo non dico che non leggeò altro dell'autore, ma questo non lo consiglio.

  • User Icon

    mari

    10/10/2008 12.48.30

    Comincia come una narrazione semplice e minimale, ma più si procede e più diventa misterioso, con piccoli flash rivelatori che danno i brividi, come se la voce narrante si fosse lasciata scappare la verità in un lapsus linguae... avete presente quando Etsuko si avvicina alla bambina con una corda in mano? la cosa non ci viene detta nè tantomeno spiegata eppure è così. La storia non è che una serie di evocazioni della stessa immagine, madri che in qualche modo, direttamente o indirettamente, provocano la morte della figlia per sopravvivere. Davvero "forte" e al tempo stesso immensamente poetico.

  • User Icon

    marco da vr

    07/06/2005 00.01.14

    intricato,complicato,strano...ma scritto sempre nel modo magistrale a cui ormai l'autore giapponese c'ha abituati

  • User Icon

    Donatella

    08/07/2004 22.01.41

    Chi è in realtà EtsuKo? E chi Sachiko? E la bimba? E i gattini? Non si tratta forse delle stesse persone, delle stesse identità riviste dopo diverse introspezioni e dopo un analisi da più punti di vista? Da rileggere, sicuramente, e con attenzione.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione