Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

-50%
La paura nell'anima - Valerio Varesi - copertina

La paura nell'anima

Valerio Varesi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 16 ottobre 2018
Pagine: 324 p., Rilegato
  • EAN: 9788893420464
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 9,25

€ 18,50
(-50%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La paura nell'anima

Valerio Varesi

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La paura nell'anima

Valerio Varesi

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La paura nell'anima

Valerio Varesi

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Valerio Varesi tratteggia un affresco profondo e acuto della nostra società, delle ombre che si nascondono nel nostro quotidiano, dei cambiamenti della nostra psicologia sociale.

«Valerio Varesi è il Simenon italiano.»Le Figaro

«Non so dove sia nata l’insicurezza, forse è solo suggestione. Alla tua assicurazione ti propongono una polizza contro gli atti vandalici, un tuo collega mette le inferriate. Poi esce una legge che ti obbliga a installare un sistema d’allarme. CI abbiamo pensato a lungo io e mio marito e ogni volta che dicevamo no ci prendeva uno strano senso di colpa, una sensazione di incoscienza di fronte al pericolo.»
«Credo che non ci sia nessun pericolo», scosse la testa Soneri. «Non è necessario che ci sia per davvero. È più insidioso ciò che sta dentro di noi di quello che c’è fuori.»


Il commissario Soneri non vedeva l'ora di lasciare l'afa agostana di Parma, e fuggire insieme ad Angela a Montepiano, sul suo amato Appennino. Troppo bello per essere vero. Infatti non è vero: pochi giorni dopo il loro arrivo, la quiete notturna del paesino viene squarciata da un grido proveniente dal bosco. Sarà il primo di una lunga serie. È stato un uomo del paese, a gridare, dopo aver ricevuto un colpo di pistola a una gamba. Ma non ricorda nulla. Né chi gli ha sparato, né per quale motivo. Soneri cerca di tenersi fuori, di salvare la sua vacanza, ma in cuor suo sa che è inutile. Anche perché nei giorni seguenti il paese viene invaso dai carabinieri. È proprio in quei boschi, infatti, che si è nascosto il criminale più ricercato d'Italia, il serbo Vladimir, macchiatosi di rapine e omicidi e poi datosi alla macchia. Ma i carabinieri, questa volta, sono convinti di averlo in pugno. L'unica cosa che lo spiegamento di forze dedicato alla caccia all'uomo riesce a ottenere è tuttavia il diffondersi della paura nel paese, tra gli abitanti, nell'animo dello stesso Soneri, stravolgendo la vita di Montepiano, le abitudini, i rapporti umani. Il serbo comincia ad apparire agli occhi della popolazione come una figura quasi leggendaria: tanto spietato, quanto apparentemente inafferrabile, capace addirittura di prendersi gioco di polizia e carabinieri con beffardi messaggi sui social network. Insomma, un criminale perfetto. Un po' troppo perfetto, comincia a pensare Soneri. Anche ne La paura nell'anima, il commissario Soneri, come ha scritto «La Repubblica», "non si accontenta di scoprire il colpevole, interroga se stesso e una comunità, scava nelle contraddizioni di un'epoca", e Valerio Varesi tratteggia un affresco profondo e acuto della nostra società, delle ombre che si nascondono nel nostro quotidiano, dei cambiamenti della nostra psicologia sociale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,44
di 5
Totale 18
5
14
4
0
3
3
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Massimo F.

    20/08/2020 11:09:15

    Concordo con alcune recensioni precedenti: questo non è il mondo del Commissario Soneri. Pur scritto bene (come al solito), con contenuti interessanti e apprezzabile piglio sociologico, la storia non mi ha appassionato più di tanto e qua e là l'ho trovata ripetitiva e un po’ noiosetta. Comunque, nel complesso, più che leggibile.

  • User Icon

    Bello

    15/05/2020 18:32:03

    Un thriller degno di questo nome, avvincente, appassionante e per nulla banale. Una piacevolissima scoperta, leggerò senza dubbio altri suoi lavori.

  • User Icon

    Laura

    22/03/2020 11:25:03

    Non lo definirei un giallo. E’ più un’analisi sociologica di un paesino di montagna, con tutti i suoi conflitti, le ipocrisie, i drammi taciuti , le paure nascoste, gli affari loschi dei quali non si può parlare perché tutti sono coinvolti. Ed inoltre i ruoli sociali cristallizzati in un’epoca oramai passata. E’ più questo l’intreccio, e il giallo serve solo come spunto. Tutto molto ben delineato, così come i paesaggi montani, evidentemente molto amati dall’ autore. Un po’ troppo lungo e ripetitivo, ma comunque nella media. Altri suoi gialli mi erano piaciuti di più. Il ruolo di Angela sempre marginale e insignificante. Peccato perché potrebbe invece ampliare l’orizzonte del commissario.

  • User Icon

    uwlocha

    01/10/2019 12:46:55

    Varesi penso che si ripeta con concetti e situazioni,ma ottimo nel suo stile

  • User Icon

    MonicaP

    19/08/2019 11:06:15

    Uno dei migliori libri dell'autore. Questo romanzo non è solo un noir, è un'indagine sulla paura esistenziale, sulla solitudine interiore, sui rischi sociali causati dalle paure invisibili. Con uno stile ricercato, dialoghi perfetti e personaggi ottimamente delineati e caratterizzati, l'autore ci regala una lettura ricca di spunti di riflessione, oltre che di emozione.

  • User Icon

    giulippa

    15/08/2019 11:45:56

    Il mondo di soneri è altro.. questo libro ho fatto ranta fatica a terminarlo. N9n m8 é piaciuto per niente

  • User Icon

    Vittorio

    05/02/2019 20:52:35

    Non avevo mai letto Valerio Varesi ed è stato una gradita sorpresa. Bellissimo romanzo, ben scritto, attuale, che mette a nudo le paure di una piccola comunità montana, chiusa nelle proprie credenze, intrighi e bugie, dove tutti sanno, ma nessuno parla. Basta la presenza di un criminale che si aggira nei boschi per far cadere il muro di ipocrisia e le trame losche intrecciate tra personaggi ben raccontati.

  • User Icon

    Cristina52

    03/01/2019 17:49:22

    Avvincente la trama,perfetta l'ambientazione cupa e misteriosa.Lo consiglio

  • User Icon

    Ennio

    09/11/2018 12:41:45

    Un buon soggetto, ma svolto non al meglio. I temi principali (l'atmosfera di paura e l'ipocrisia sociale di una piccola comunità) non sono resi in maniera coinvolgente. La scrittura è un po' stentata; i dialoghi sono secchi. Il finale non è appagante.

  • User Icon

    Monica

    02/11/2018 09:49:14

    Valerio Varesi è uno dei pochi scrittori che cresce ad ogni romanzo e questo è il miglior Soneri scritto finora. La paura che si insinua nell'immaginario paese Montepiano a causa della presenza/assenza del terribile criminale Vladimir è una metafora delle insicurezze dei nostri tempi. L'analisi sociale è come sempre impeccabile, così come i dialoghi che tratteggiano personaggi così veri che sembrano uscire dalle pagine.

  • User Icon

    Leonarda M.

    19/10/2018 18:16:52

    Valerio Varesi ancora una volta racconta una storia perfetta, e lo fa con maestria, eleganza e stile autoriale. Un fatto di cronaca recente, un commissario cui è impossibile non affezionarsi e l'abilità dell'autore a indagare l'animo umano sono gli elementi di questo romanzo da non perdere.

  • User Icon

    paolo c.

    19/10/2018 12:43:48

    dicono i bene informati che saper scrivere sia un dono e bè, in questo caso, valerio ne risulterebbe senz'altro ben attrezzato come dimostra la sua lunga e ineccepibile carriera letteraria, che spazia dal noir allo storico-sociale con la stessa indifferenza con cui cruyff calciava di destro o di sinistro. io credo però che oltre a questo, scrivere sia anche uno strumento del mestiere per indagare con maggior forza ed efficacia dentro se stessi, soprattutto nei meandri più oscuri della nostra anima, dove solitamente non si osa andare per timore di restarne o troppo coinvolti o sconvolti dalle verità nascoste che ne potrebbero emergere. ed è qui, sull'orlo dell'inquietante confine che separa la coscienza comune dalla paura collettiva, che divide la razionalità dall'oscura follia che valerio attinge l'ispirazione per questo trailer psico-sociale, dove penso di aver inteso la sua volontà di percorrere in senso contrario la necessità che tutti abbiamo di vivere "pacificamente" dentro al nostro incubo, incuranti della sua consistenza o attinenza con la realtà. infatti troveremo un soneri diverso, quasi sconcio nel doversi scontrare contro una misantropia dell'animo umano usata come antidoto quando viene attaccato dall'inconsistenza di un nemico invisibile quale può essere la paura che scende al calare del buio. il protagonista reggerà per tutto il romanzo la torcia dell'indagine nel tentativo di dissipare le ombre più cupe avvolte nelle lande misteriose del labirinto umano, senza uscite plateali, senza eccessi ma con la sua consueta discrezione di uomo complesso e conflittuale posto dinanzi alla voracità dell'ossessione collettiva. un romanzo forte, intenso, profondo come lo sguardo attonito di soneri, quando le masse informi e incolmabili dell'animo umano si addensano oscure all'orizzonte preludendo lo scatenarsi di un nuovo, violento uragano.

  • User Icon

    Mari

    18/10/2018 07:26:34

    Secondo me il più bel giallo di Varesi! Avvincente, psicologico, attuale. Aspetto il prossimo!

  • User Icon

    Giusy Giulianini

    17/10/2018 14:49:00

    Valerio Varesi non sbaglia un’indagine: sia essa sociale, come nella Storia di una Repubblica (Frassinelli, 2018) che abbraccia gli ultimi sessant’anni italiani, oppure criminale nei quattordici casi di Franco Soneri. Non importa quale ne sia l’oggetto, se un omicidio o la nostra storia recente, il suo metodo investigativo resta costante, il medesimo che adotta Soneri per risolvere un crimine, ovvero risalire a ritroso scandagliando il passato. In primo piano la storia minuta di personaggi immaginari, in campo lungo la grande cronaca. Quella che appartiene a noi tutti, il destino di una nazione. Il suo commissario – paragonato ogni volta ai più nobili e complessi investigatori letterari, dal Carlo De Vincenzi di Augusto De Angelis, al Duca Lamberti di Giorgio Scerbanenco e, più di recente da Le Figaro, al Jules Maigret di Georges Simenon – è diverso da ogni altro. Soffre, Franco Soneri, per una realtà criminale in cui affondano le nostre paure e per una condizione sociale in cui non si riconosce. Credo sia questa la PAURA NELL’ANIMA (Frassinelli, ottobre 2018) dell’ultima indagine di Franco Soneri, la cui vacanza nell’idillio appenninico di Montepiano viene interrotta dall’incursione di una temibile figura di bandito, il serbo Vladimir, dietro la cui finzione letteraria si cela la realtà di Igor, “il bandito di Budrio” che nella primavera del 2017 terrorizzò le campagne tra Bologna e Ferrara, tenendo in scacco le Forze dell’Ordine, mai schierate in così imponente assetto. La presenza segnalata di Vladimir nei boschi di Montepiano richiama un nugolo di carabinieri che finiscono per terrorizzare la popolazione, non meno dell’ombra stessa del bandito. Tra paure ancestrali legate a credenze pagane e angosce del quotidiano, Soneri ancora una volta dovrà diradare le nebbie di diffidenza e superstizione che avvolgono Montepiano. Metafora non così celata del paese Italia, scenario del nostro vivere incerto. Un viaggio nell’anima, dunque, in cui affonda ogni paura.

  • User Icon

    Caterina Falconi

    17/10/2018 13:56:50

    Valerio Varesi non è solo un noirista, è tra i migliori scrittori italiani. Questo suo nuovo romanzo, incentrato sulle paure ancestrali che si diffondono per contagio psichico, frantumando la coesione umana e sociale, paure che il buio e i boschi (metafora di una natura ostile e del presente incontrollabile) amplificano, si prospetta strepitoso

  • User Icon

    Antonio Mascolo

    17/10/2018 12:49:03

    Come inizia la paura? Come si espande a cerchi concentrici? Come cresce giorno dopo giorno la paura anche se il fatto e il colpevole ipotizzato non esistono? Un bravo cronista prende a mano -e a cuore -un fatto di cronaca e ci scrive un grande romanzo davvero degno del migliore Simenon, Bravo Valerio Varesi

  • User Icon

    alius

    17/10/2018 12:19:54

    Sempre una garanzia i libri di Varesi. Letto tutto d'un fiato, ci vorrebbe una serie TV con il commissario Soneri!

  • User Icon

    Sebastiano

    17/10/2018 06:48:53

    Valerio Varesi, se possibile, migliora col passare del tempo. Ho acvquistato subito il suo nuovo romanzo perché sono appassionato delle vicende del Commissario Soneri e come sempre ho trovato una indagine avvincente e una analisi lucidissima della nostra società e di quello che stiamo diventando. La paura degli abitanti di Montepiano è quella di tutti noi.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Valerio Varesi Cover

    Valerio Varesi, nato a Torino nel 1959, vive a Parma e lavora nella redazione de «La Repubblica» di Bologna. Romanziere eclettico, è il creatore del commissario Soneri, protagonista dei polizieschi che hanno ispirato le tre serie televisive Nebbie e delitti con Luca Barbareschi. I romanzi del commissario Soneri sono stati tradotti in tutto il mondo. Varesi ha inoltre pubblicato per Frassinelli La presenza e Il rivoluzionario, con cui ha iniziato una propria personale ricognizione della Storia. Lo stato di ebbrezza conclude questo percorso, arrivando fino ai giorni nostri. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali