Categorie

Camilla Läckberg

Traduttore: L. Cangemi
Editore: Marsilio
Collana: Vintage
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 458 p. , Brossura

25 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

  • EAN: 9788831714679

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    silvia

    09/08/2015 23.23.37

    Thriller psicologico caratterizzato da uno stile talmente essenziale da risultare scarno e piatto, forse dipende dalla traduzione in cui compare anche qualche inesattezza lessicale, almeno nella mia versione del 2010. I personaggi sono realistici, ben tratteggiati, ma un po' forzati, come il movente nel finale. Il punto di vista cambia continuamente, la voce narrante non è mai la stessa, ciò conferisce alla lettura un ritmo fin troppo intermittente. Argomento tetro, intervallato da una vicenda rosa che schiarisce le tinte più fosche.

  • User Icon

    Chiara

    17/07/2015 15.16.44

    Quando si parla di giallisti scandinavi, parto sempre prevenuta perché non amo gli eccessi, la violenza e la crudezza. Mankell e Nesser li ho potuti apprezzare come voci fuori dal coro, proprio per la loro misuratezza e per gli intrecci interessanti. La Lackberg mi ha spiazzata. Mi aspettavo qualcosa di maggior spessore, invece l'impressione a livello complessivo è quella di trovarsi di fronte a una vicenda banale e a tratti poco credibile. Ad ogni modo, nonostante non abbia visto soddisfatte le mie aspettative, non mi sento di bocciare il romanzo. Dopo le prime cento pagine, piuttosto descrittive (talvolta al limite dello stucchevole), tutto scorre velocemente e si ha voglia di proseguire la lettura per sistemare le varie tessere del puzzle. I personaggi sono caratterizzati in tutto e per tutto (quasi in maniera ridicola a volte), ma ci si affeziona in fretta e si è curiosi di sapere come proseguiranno le loro vicende personali. La caratterizzazione dei personaggi e le descrizioni dettagliate mi hanno ricordato lo stile di Elizabeth George. Insomma, considero la Lackberg un'autrice con del potenziale, ma per il momento ancora largamente inespresso. "La principessa di ghiaccio" è una lettura di svago, paragonabile ai romanzi di Claude Izner. Spero di trovare maggiore sostanza ne "Il predicatore".

  • User Icon

    valentina

    30/12/2013 09.32.02

    splendido e avvincente! la trama, i personaggi, i paesaggi... fantastico. imperdibile. leggerò sicuramente anche altro di questa scrittrice.

  • User Icon

    Maria

    30/07/2013 18.40.11

    mi è bastato un viaggio in treno genova-roma-genova per leggere d'un fiato questo libro. Corro a comprare il successivo per scoprire come procederanno le vite di Erica e Patrick.... Consiglio il libro perchè intrigante e sorprendente!!!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione