La rabbia che rimane

Paolo Di Reda

Editore: Fahrenheit 451
Collana: Taschinabili
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 12 aprile 2016
Pagine: 392 p., Brossura
  • EAN: 9788899791001
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La ribellione di Giorgia si chiama Andrea, suo figlio, nato da una violenza subita a 17 anni. Giorgia rompe con la famiglia e va a lavorare prima come commessa, poi come operaia. Entra in contatto con le lotte per il lavoro e in seguito con la rivoluzione femminista. Incontra Corrado, giovane avvocato con cui costruisce una famiglia insolita. Le vicende di Giorgia, Andrea e Corrado si intrecciano con quelle di tanti altri che insieme a loro attraversano, rendendoli concreti e umani, i grandi temi degli ultimi cinquant'anni: la violenza, le stragi, il terrorismo, l'eroina, ma anche le battaglie per i diritti, la lotta per la vita e la speranza.

€ 10,92

€ 11,50

Risparmi € 0,58 (5%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura

    15/12/2015 17:31:37

    Riporto la sinossi di copertina, mi sembra più giusta: "La ribellione di Giorgia si chiama Andrea, suo figlio, nato da una violenza subita a 17 anni. Giorgia, orfana di madre, per far nascere Andrea rompe con suo padre, un palazzinaro che prospera speculando nella Roma degli anni '60. Lavora prima come commessa, poi come operaia, entrando in contatto con il mondo di quegli anni: le lotte per il lavoro, il sindacato, la rivoluzione femminista. Incontra Corrado, giovane avvocato che sta cercando una direzione da dare alla sua vita, e con lui costruisce una famiglia insolita. Le vicende di Giorgia, Andrea e Corrado si intrecciano con quelle di Margherita, che sceglie la lotta armata, e di Lisa, segnata dalla strage alla stazione di Bologna. E con le storie di tanti altri che insieme a loro attraversano, rendendoli concreti e umani, i grandi temi degli ultimi cinquant'anni: la violenza, le stragi, il terrorismo, l'eroina, ma anche le battaglie per i diritti, la lotta per la vita e la speranza." E il libro è proprio bello.

Scrivi una recensione