Categorie
Curatore: C. Bartocci
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788806223373
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    26/05/2012 07.54.40

    La recensione di Marina è di una semplicità e di una bellezza uniche. Si percepisce che è vera, autentica, scaturita dal suo cuore durante la lettura del libro. Una recensione che ha il sapore della leggerezza, il profumo della sua giovane età! Un invito (s)oggettivo a leggere "Racconti matematici". Antonio

  • User Icon

    marina

    13/04/2008 19.09.37

    ho fatto sega a scuola. da feltrinelli rilassante poltroncina e libro a sbafo. Gironzolo un pò e passo davanti a dei libri, neanche so in che reparto fossi, e l'occhio cade sulle righe:racconti matematici. per essere una che ha il debito a matematica da due anni non so cosa mi sia passato per la testa, ma l'ho preso e l'ho sfogliato. sono stata rapita. forse si, su alcuni racconti si potrebbe pensare:"ma che c'entra?" ma il connubio tra letteratura e matematica mi ha letteralmente affascinata. l'ho divorato. forse il semplice parere di una ragazza che sta per uscire al liceo, a confronto con chi studia l'argomento da anni, può sembrare futile, ma proprio perchè di matematica non capisco un cavolo, questo libro me lo sono goduto fino in fondo, e in racconti come "l'hotel straordinario", ho visto le immagini scorrermi davanti agli occhi, e segmenti e particelle numeriche incastrarsi all'interno della mia mente in giochi infiniti. bello, bello. sublime.nel senso sconcertante del termine

  • User Icon

    maurizio codogno

    14/03/2007 12.41.46

    Non è vero che matematica e letteratura siano come cane e gatto. O magari sì, visto che ci sono esempi in cui i due animali vanno d'amore e d'accordo... Questa raccolta di racconti edita da Einaudi vuole sfatare il mito della separazione tra i due mondi presentando una serie di racconti di autori del Novecento incentrati su temi matematici. Abbiamo così il racconto che poi ispirò a Borges la sua Biblioteca di Babele, l'infinito Hotel Hilbert di Stanislaw Lem che poi Ronconi ha ripreso nel suo <em>Infinities</em>, Calvino che prende in giro Dumas e i suoi Dantés e Faria in un delirio multidimensionale, Heinlein con il suo racconto della casa a forma di ipercubo... Alcuni dei racconti personalmente non è che mi siano piaciuti o interessati più di tanto, ma il risultato complessivo è comunque più che buono.

  • User Icon

    Andrea

    24/10/2006 09.28.34

    In genere devo dire che non mi è piaciuto, molti racconti li ho trovati noiosi e comunque spunti che con la matematica hanno poco da spartire, mi sono spesso trovato a domandarmi il perchè fossero stati scelti, visto che di attinenti ce ne sarebbero stati molti altri.

  • User Icon

    Simone

    02/10/2006 13.36.49

    Da "professionista del settore" ho acquistato questo libro con una certa aspettativa. Alla fine parecchi racconti sono piacevoli e di alto livello, ma capita di domandarsi perche' siano stati inseriti. Forse non basta inserire un sostantivo che richiami la matematica, per parlare di racconto matematico. Mettiamo in chiaro un aspetto: e' un libro di narrativa, che ha poco da spartire con la scienza. Partendo da questo presupposto, il giudizio e' complessivamente discreto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione