Ragazze interrotte

Girl Interrupted

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Girl Interrupted
Regia: James Mangold
Paese: Stati Uniti
Anno: 1999
Supporto: DVD
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 7,49

€ 9,99
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 6,99 €)

"A volte l'unico modo per rimanere sani è diventare un pò pazzi"

Stati Uniti, 1967: la diciassettenne Susan Kaysen ha gli stessi dubbi e le stesse incertezze di tante sue coetanee. Lo psichiatra con cui si incontra dà a questo comportamento il nome di 'disturbi marginali della personalità' e la spedisce al Claymoore Hospital. Qui Susan conosce Lisa, Daisy, Georgina, Polly e Janet, un gruppo di amiche fuori dagli schemi. Alla fine Susan dovrà scegliere fra il mondo di coloro che vivono all'interno dell'istituto e quello al di fuori. Guidata dall'infermiera Valerie e dalla dottoressa Wick la ragazza decide di lasciarsi alle spalle questo 'universo parallelo' rivendica la propria indipendenza e continua a vivere da sola e alle proprie condizioni.
4,92
di 5
Totale 12
5
11
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    g2

    23/02/2008 23:58:44

    Il film è quanto mai vero e realistico e senza dubbio fatto benissimo. Che dire...Finalemte la Jolie ha rinfacciato la sua enorme bravura come attrice a tutti gli scettici possibili con un attesissimo, meritatissimo Oscar!, complimenti anche alla Ryder...

  • User Icon

    vanes

    08/11/2007 01:31:22

    i pazzi aprono le strade che poi percorrono i savi....da vedere. un film sulla solitudine e la diversità e sulla malattia...che fortunatamente assieme alla morte ci rende tutti uguali. ottime jolie e rider e se mai dovessi avere bisogno d'un'infermiera vorrei avere woopy!

  • User Icon

    marco

    12/04/2007 22:26:08

    ho scoperto questo film durante una proiezione in tarda serata su canale 5... me ne sono innamorato, letteralmente. non avrei scommesso sulla jolie, invece trovo che la sua interpretazione sia davvero convincente e pungente, e che la tematica sia stata sviscerata con molta attenzione. la mente è un universo davvero inesplorabile a mio avviso, è così misteriosa... sono contento di vedere che ogni tanto si parla anche di quei posti dove le persone vivono in solitudine, e sono sempre più convinto che in questi casi una delle cure migliori, oltre alla scienza, sia proprio l'affetto. un film che consiglio senza riserve.

  • User Icon

    destroy

    27/09/2006 20:47:50

    Semplicemente divino.

  • User Icon

    Alessandro

    23/05/2006 19:23:01

    Bellissimo film! Meritatissimo oscar per la straordinaria interpretazione di Angelina Jolie, veramente in stato di grazia in questa realizzazione cinematografica...

  • User Icon

    Francesco

    07/01/2006 14:59:14

    Fare ogni tipo di commento è superfluo bastano due sole parole: SEMPLICEMENTE STREPITOSO.......

  • User Icon

    Charlie

    21/10/2005 23:08:20

    la jolie in questo film vince in tutto e contro tutti. anche dai semplici sguardi sembra una vera psicopatica. bello davvero!!!

  • User Icon

    nathan

    10/10/2005 16:38:25

    Un film semplicemente fantastico merita tutta l'approvazione.....mi chiedo come non possa ver vinto l'oscar come miglior film...compratelo xè ne vale veramente la pena.....le attrici poi sono formidabili...brava anjolina e brava winona

  • User Icon

    tiziana

    30/08/2005 22:11:55

    un film bellissimo, che ti prende al cuore, soprattutto perche fa vedere come una volta la gente triste o disagiata venica senza troppi complimenti rinachiusa in manicomio senza nemmoeno tentare di capire cosa avevano.Fantastica angelina Jolie, nel suo ruolo migliore.

  • User Icon

    carty

    29/06/2005 00:11:06

    il film è veramente interessante...fa capire a che estremi sono in grado di portari certe malattie.Angelina Jolie è immersa completamente nella parte della disagiata ma lucidissima di mente riuscendo ad apparire estremamente reale nell interpretazione.è da guardare.

  • User Icon

    Russell

    25/05/2002 13:59:23

    Angelina Jolie vince alla grande il duello in bravura con Winona Ryder.Potrebbe essere più graffiante ma nel complesso rimane un bel film,diretto con mestiere ed interpretato alla grande.

  • User Icon

    ^_^snajiper^_^

    01/10/2001 16:56:53

    Trama coinvolgente al massimo. Un film che ti tiene incollato alla poltrona. Winona Ryder assolutamente fantastica. La Jolie impegnata in un ruolo molto difficile e impegnativo.....da non perdere.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente

Ragazze in cerca di un'identità

Trama

Susanna (Ryder) arriva al Claymoore Hospital, una clinica psichiatrica che ospita le cosiddette ragazze interrotte, sofferenti cioè di patologie che hanno deviato la loro personalità. Tutte cercano di ritrovare un'identità. Chi ha il problema del sesso, chi degli affetti eccetera. Susanna, che sembrerebbe la meno compromessa, avrà comunque da imparare.

2000 - Golden Globe - Miglior attrice non protagonista - Jolie Angelina
1999 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice non protagonista - Jolie Angelina

  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 125 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Portoghese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale; commenti tecnici; filmografie; opzione solo colonna sonora
  • Winona Ryder Cover

    Nome d'arte di W. Laura Horowitz, attrice statunitense. Grandi occhi espressivi, bruna, carattere risoluto e difficile, cresce in una comune beatnik in California ed esordisce sul grande schermo nel 1986 con una parte di sfondo nella commedia giovanilistica Lucas di D. Seltzer. Le pellicole successive, quasi tutte interessanti e originali, in pochi anni le fanno raggiungere il successo, grazie anche alla pubblicità indiretta della sua vita sentimentale turbolenta. Dopo il ruolo della protagonista in Schegge di follia (1989) di M. Lehmann, dove interpreta una ragazza che si oppone alla furia distruttiva del suo partner pur condividendo il suo medesimo disagio esistenziale, interpreta la giovane innamorata dell'infelice protagonista nella crudele favola Edward mani di forbice (1990) di T. Burton,... Approfondisci
  • Angelina Jolie Cover

    "Nome d'arte di A. Voight, attrice statunitense. Figlia dell'attore J. Voight, esordisce ancora bambina a fianco del padre in Lookin' to Get Out (Cercando di fuggire, 1982) di H. Ashby. Nel 1995 è in Hackers di I. Softley, poi comincia a imporre la sua prorompente bellezza e il suo fascino ribelle con Scherzi del cuore (1998) di W. Carroll e con Il collezionista di ossa (1999) di P. Noyce. Nel 2000 ottiene il premio Oscar come attrice non protagonista per il suo ruolo della sociopatica Lisa in Ragazze interrotte (1999) di J. Mangold. Dopo il mediocre Fuori in sessanta secondi (2000) di D. Sena, interpreta l'eroina dei videogiochi Lara Croft in Tomb Raider (2001) di S. West e nel sequel Tomb Raider 2 (2003) di J. de Bont, per poi prestare la voce alla seducente pesciolina Lola in Shark Tale... Approfondisci
  • Vanessa Redgrave Cover

    Attrice inglese. Figlia d’arte, calca con successo il palcoscenico sin da giovanissima ed esordisce in sordina sul grande schermo accanto al padre Michael R. nel 1958 in una mediocre commedia. Castana, occhi chiari, volto spigoloso, portamento fiero, ritorna al cinema alcuni anni più tardi e inizia una brillante carriera che la porta a diventare in breve una delle più amate e ricercate attrici europee. La turbolenta vita sentimentale (il matrimonio con T. Richardson, la storia d’amore con F. Nero), l’impegno politico e la partecipazione a vari sceneggiati televisivi non le impediscono di scegliere copioni e ruoli a lei congeniali: è la misteriosa Jane di Blow-up (1966) di M. Antonioni, l’anticonformista ballerina Isadora Duncan in Isadora (1968) di K. Reisz, l’infelice sovrana Maria Stuarda,... Approfondisci
Note legali