Rashomon

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Giappone
Anno: 1950
Supporto: DVD
Salvato in 48 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 9,99 €)

Nell'antico Giappone un samurai e sua moglie si imbattono in un bandito: la donna subisce violenza e il marito trova la morte. La storia viene raccontata da ognuno dei protagonisti: la verità non ha una faccia sola. Il film ha avuto un rifacimento nel 1964.
5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dash

    13/05/2020 10:47:28

    Film capolavoro del grande Akira Kurosawa con un meraviglioso Toshiro Mifune, consigliato da me che lo rivedo volentieri

  • User Icon

    Guido

    19/09/2019 11:32:49

    Tratto da due racconti modellati assieme dello scrittore Akutagawa, Rashomon si presenta come una potentissima rappresentazione dell'intangibilità della verità, del dato oggettivo ed inconfutabile, una teatrale messa in scena del "caos" governante, a dispetto di ogni più ferrea convinzione sulla realtà oggettiva. Film fondamentale per diversi aspetti, nobile apripista al cinema orientale (e biglietto da visita per l'Europa di quel gran regista che è stato Kurosawa) nel lontano 51, palma d'oro a Venezia ed Oscar come miglior film straniero.

  • User Icon

    Renato

    24/07/2019 12:16:59

    Un capolavoro del cinema giapponese, apprezzato nel mondo già al tempo della sua uscita. Grande interpretazione di Toshiro Mifune e importante lavoro di regia di Kurosawa. Da rivedere e conservare.

  • User Icon

    Isabella

    26/01/2019 22:49:24

    Ci sono uomini capaci di dire la verità oppure mentiamo tutti, perfino a noi stessi? In quello che è forse il più noto film di Kurosawa la risposta sembra essere negativa. I tre personaggi coinvolti nel delitto si dichiarano colpevoli per rendersi migliori agli occhi loro e degli altri; perfino un testimone non dice il vero per non essere coinvolto nella faccenda. Ognuno parla secondo il proprio punto di vista o per egoismo o per vigliaccheria: gli uomini sono così, cattivi ed egoisti, come sostiene un personaggio e solo un prete si dispera per questo? Forse, ma il film è complesso e non giunge a chiarire la situazione. Un barlume di speranza sta solo nel gesto finale del testimone vigliacco, che porta via con sé un bambino abbandonato. A ognuno di noi, sembra dire il regista, spetta scegliere da che parte stare.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

1951 - Mostra d'arte cinematografica di Venezia - Leone d'oro al miglior film

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Giapponese (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area0
  • Contenuti: speciale: doppiaggio originale d'epoca
  • Toshiro Mifune Cover

    Attore giapponese. Figlio di due missionari che lavorano in Cina, rientra in Giappone per studiare fotografia e allo scoppio della seconda guerra mondiale si arruola. Nel 1947 partecipa a un provino ed è notato dal regista S. Taniguchi in procinto di girare Ginrei no hate (Alla fine dei monti argentei, 1947). L'incontro con A. Kurosawa avvia un sodalizio duraturo, ricco di prove straordinarie. Da L'angelo ubriaco (1948) a Rashomon (1950), da I sette samurai (1954) a Il trono di sangue (1957) a La sfida del samurai (1961), asseconda gli intenti del regista, esprimendo al meglio le peculiarità della sua recitazione dinamica e feroce eppure capace di profondità drammatica e distacco ieratico. Negli stessi anni fonda una casa di produzione indipendente e debutta come regista: il tentativo è modesto... Approfondisci
Note legali