I ribelli degli stadi. Una storia del movimento ultras italiano - Pierluigi Spagnolo - copertina

I ribelli degli stadi. Una storia del movimento ultras italiano

Pierluigi Spagnolo

Scrivi una recensione
Editore: Odoya
Collana: Odoya library
Anno edizione: 2017
Pagine: 284 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788862883986
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 13,60

€ 16,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 16,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

C'è chi li etichetta come teppisti e facinorosi. E chi li dipinge come sostenitori colorati e passionali. Come i padroni violenti del calcio, oppure come gli ultimi romantici in un mondo che ha perso gran parte della sua genuinità. Nel bene e nel male, gli ultras degli stadi hanno scritto pagine importanti nella storia del calcio italiano. Rappresentano quasi mezzo secolo di aggregazione e passione, di originalità e folklore. Purtroppo anche di episodi di teppismo e violenza. Per cercare di comprendere cosa siano gli ultras, bisognerebbe innanzitutto abbandonare la zavorra dei pregiudizi e considerarli come un'aggregazione spontanea, trasversale ed eterogenea, con una forte connotazione ribelle e antagonista al sistema, che incarna le logiche di una dicotomia forte che filtra il mondo attraverso le lenti della contrapposizione amico/nemico. Un multiforme insieme di uomini e donne che amano follemente una squadra e che, insieme alla squadra, amano la città che quella squadra rappresenta, la maglia e i colori che i giocatori portano addosso. Questo volume racconta e spiega il mondo delle curve italiane, mescolando le esperienze dirette con l'analisi di saggi e studi sul movimento ultras, proponendo le autorevoli opinioni di chi ha già studiato il fenomeno e mescolandole con le voci dei protagonisti. Con rigore storico e un pizzico di passione.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    alessandra lamanna

    06/03/2018 20:37:29

    Questo libro non è stato per me una sorpresa ma una conferma. Dal saggio su Bobby Sands ("Nel nome di Bobby Sands. Il combattente per la libertà. Una storia irlandese") a questo lavoro che ricostruisce la storia del tifo organizzato in Italia, passando per il bel romanzo "L'estate più piovosa di Milano", l'autore continua a dimostrare una straordinaria capacità di osservazione e una rigorosa attività di documentazione unite a una scrittura fluida, leggera, chiara e lineare come quella che si addice ai giornalisti, quale Spagnolo è. "I ribelli" ricostruisce la storia ultras di tutto il Novecento fino ai giorni nostri ma è molto di più che una trattazione cronologica di eventi e nomi e proprio per questo la lettura è adatta non solo a chi frequenta le curve, ma è anche un affresco sociologico che tratteggia la figura del tifoso tipo spiegandolo attraverso la moda e lo "stile casual", i film, i libri e la musica. Assolutamente consigliato.

Note legali