La scala di luce. Tre antichi testi di scuola malamati

As-Sulami

Curatore: D. Giordani
Editore: Il Leone Verde
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 1 dicembre 2006
Pagine: 130 p., Brossura
  • EAN: 9788887139921
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il sesto volume di questa collana riunisce tre testi brevi di Sulami, incentrati sulla comune tematica dell'estremo limite della santità nell'Islâm: i cosiddetti Custodi del Segreto. I tre trattati appartengono ad un genere classico di letteratura, quello dell'istruzione dei discepoli, e sono lo specchio di un metodo di trasmissione della conoscenza e di un sistema di istruzione ancora attuale nel mondo islamico. Essi espongono in modo magistrale, sia per sintesi che per chiarezza espositiva, i principi fondamentali che l'aspirante deve conoscere per il suo progresso spirituale.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Nei tre testi che vengono qui presentati in traduzione dall'arabo: "Le Vie degli Gnostici" (manâhij al 'ârifîn), il "Trattato sugli stadi della via degli Uomini veri" (mas'ala darajât al-sâdiqîn) e l'"Esposizione degli stati spirituali dei Sufi" (bayân ahwâl al-sufiyya), il maestro sufi Abû 'Abd al-Rahmân al-Sulamî, vissuto nell'XI secolo nella città persiana di Nîshâpûr, descrive la progressione delle tappe e degli stati spirituali della via iniziatica di quel particolare gruppo di Sufi noto come i Malâmatiyya, ovvero la "Gente del Biasimo", di cui egli era uno dei principali rappresentanti. I tre testi appartengono a quel particolare genere di letteratura religiosa finalizzato all'istruzione dei discepoli, e sono la prova evidente di un metodo di trasmissione della conoscenza ancora attuale. Nei tre testi del libro lo Shaykh Sulamî spiega ad un murîd, colui che aspira a conoscere la Verità, come progredire attraverso le tappe di un percorso ben codificato, e indica come elementi basilari per un effettivo progresso: la presenza di un murshid, cioè di una guida spirituale, il rispetto della Legge sacra, il distacco dal mondo, l'umiliazione della propria anima, le buone maniere di comportamento da adottare con gli anziani maestri e i giovani confratelli. Solo per mezzo della guida di un maestro autentico e vivente, spiega lo Shaykh, e attraverso la disciplina spirituale, l'uomo potrà intraprendere il cammino verso la Conoscenza del Vero.