Singles. The Definitive Collection 1952-1991

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Sun Ra
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 3
Etichetta: Strut Records
  • EAN: 0730003314810
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 35,90

Punti Premium: 36

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 35,90 €)

Strut presenta la collezione definitiva di singoli pubblicati da Sun Ra nell¡¯arco della sua illustre carriera, nel periodo che va dal 1952 al 1991. Costantemente prolifico durante gli anni ¡¯50 e pi¨´ sporadico in seguito, principalmente per l¡¯etichetta Saturn, Sun Ra ha realizzato una serie di 45 giri in grado di trasportare l¡¯ascoltatore nel suo viaggio cosmico, seguendo lo sviluppo del suo progressista ¡°space©\bop¡± e il suo inimitabile stile legato alle tradizioni jazz e blues. La collezione ¨¨ estremamente varia, e va dalle recitazioni spokenword di Ra e i suoi primi lavori corali di Chicago alle diverse fasi con la sua Arkestra, le registrazioni in gruppo e in duetto. ¡°Singles¡± ¨¨ anche una splendida panoramica della musica di Ra, combinando diversi brani di differenti sessioni e rendendo disponibili tracce registrate ma andate perse o irrintracciabili per anni. Come per i suoi LP, anche i 45 giri sono spesso stati stampati in poche copie, diventando cos¨¬ merce rara o introvabile. Di ¡®Love in Outer Space b/w Mayan Temple¡¯ e ¡®The Blue One b/w Orbitration in Blue¡¯ non ne sono state viste che una manciata di copie; alcune tracce sono state scoperte solo di recente con il ritrovamento del format fisico; alcuni brani sono stati pensati e schedulati per poi non essere mai incisi su vinile (come ¡®Saturn¡¯ e ¡®Velvet¡¯ su ¡°Jazz in Silhouette¡±), altri sono usciti in edizione limitata per poi scomparire fino ad oggi. Questa raccolta ¨¨ la collezione pi¨´ esaustiva dei singoli di Ra. Le note a margine di Francis Gooding e Paul Griffith illustrano magistralmente il ruolo dei singoli nella carriera di Sun Ra e aggiungono ad ogni traccia una nota dettagliata.
Disco 1
1
Sun Ra - I Am An Instrument
2
Sun Ra - I Am Strange
3
The Nu Sounds With Sun Ra - Chicago Usa
4
The Nu Sounds With Sun Ra - Spaceship Lullaby
5
The Cosmic Rays W/Sun Ra & Arkestra - Daddy's Gonna Tell You
6
The Nu Sounds With Sun Ra And Arkestra - A Foggy Day
7
Billie Hawkins W/Sun-Ra & His Orchestra - I'M Coming Home
8
Billie Hawkins W/Sun-Ra & His Orchestra - Last Call For Love
9
Sun-Ra And His Arkistra - Soft Talk
10
Sun-Ra And His Arkistra - Super Blonde
11
Le Sun-Ra And His Arkistra - Saturn
12
Le Sun-Ra And His Arkistra - Call For All Demons
13
Le Sun-Ra And His Arkistra - Demon's Lullaby
14
Le Sun-Ra And His Arkistra - Super-Sonic Jazz
15
Le Sun-Ra & His Arkistra - Medicine For A Nightmare
16
Le Sun-Ra & His Arkistra - Urnack
17
The Qualities - It's Christmas Time
18
The Qualities - Happy New Year To You!
19
Yochanan (The Space Age Vocalist) - M Uck M Uck (Matt Matt)
20
Yochanan (The Space Age Vocalist) - Hot Skillet Momma
21
The Cosmic Rays With Le Sun Ra And Arkestra - Bye Bye
22
The Cosmic Rays W/Le Sun Ra & Arkestra - Somebody's In Love
23
Le Sun Ra And His Arkestra - Hours After
24
Le Sun Ra And His Arkestra - Great Balls Of Fire
25
Sun Ra & His Astro Infinity Arkestra - October
26
Sun Ra & His Astro Infinity Arkestra - Adventur In Space
27
The Cosmic Rays W/Sun Ra & Arkestra - Dreaming
28
The Cosmic Rays W/Sun Ra & Arkestra - Daddy's Gonna Tell Yo
29
Hattie Randolph W/Sun Ra - Round Midnight
30
Hattie Randolph W/Sun Ra - Back In Your Own Yard
31
Le Sun Ra And His Arkestra - Saturn
32
Le Sun Ra And His Arkestra - Velvet
33
Yochanan "A Space Age Vocalist" W/Sun Ra - The Sun One
34
Yochanan "A Space Age Vocalist" W/Sun Ra - Message To Earthm
35
Yochanan W/Sun Ra & His Arkestra - The Sun Man Speaks
36
Sun Ra And His Arkestra - Space Loneliness
  • Sun Ra Cover

    Pseud. di Sonny Blondt. Tastierista, direttore d'orchestra e compositore statunitense di jazz. Negli anni Quaranta fu pianista nell'orchestra di Fletcher Henderson; nel '53 fondò a Chicago il nucleo di quella che, nel '56, assunse il nome di Arkestra, orchestra di spirito comunitario, protagonista di una poliritmica musica-spettacolo dalle suggestive e insolite sonorità, dove antiche tradizioni, strumenti e ritmi africani confluivano in una visione cosmica, espressa da danze, costumi e simbologie solari. All'Arkestra si devono i primi esempi di free collettivo. Fra i musicisti (alcuni già dalle origini), i sassofonisti John Gilmore, Marshall Allen, Danny Davis, Pat Patrick, il contrabbassista Ronnie Boykins, il trombonista Craig Harris, la cantante June Tyson, il percussionista James Jackson.... Approfondisci
Note legali