Editore: Einaudi
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 10 aprile 2018
Pagine: 112 p., Brossura
  • EAN: 9788806236724
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Prendete un luogo comune, smontatelo, rovesciatelo, trovategli amici e parenti, coniugi e amanti, nemici e complici. Denunciateli. Poi accostatelo a una battuta.

«Mentre ritornano come un ritornello alcune ossessioni personali, De Silva inanella sogni che si possono sottoscrivere ad analisi sociologiche sul carattere degli italiani.» - Cristina Taglietti, Corriere della Sera

«Quando sono di buonumore, poi mi passa. Il preservativo si trova sempre nel cassetto del comodino opposto. Sono d'accordo con Baudelaire»

Prendete un luogo comune, smontatelo, rovesciatelo, trovategli amici e parenti, coniugi e amanti, nemici e complici. Denunciateli. Poi accostatelo a una battuta, a un aforisma, a un nonsense: accendete la miccia e aspettate. Ad esplodere, sarà la vostra risata. È un gioco, sí, ma è una sarabanda dell'intelletto. Perché è vero: molti discorsi umani sono irresistibilmente comici, sembrano costruiti solo per iniziare e non andare mai a fondo. Sono grandiosi tentativi di semplificazione impastati in un chiacchiericcio che supera ogni pretesa di profondità per diventare, gioiosamente, superficie. E vanno inchiodati a se stessi, accostati ad altri o ad altro, perché nel flusso torrenziale si producano attriti, urti, ribaltamenti di senso. Proprio come avviene nelle reazioni chimiche, vanno messi accanto a un reagente che, consumandosi, li trasformi. Questo libro gioca con la nostra stupidità e la nostra intelligenza. È fatto di frasi fulminee il cui accostamento produce cortocircuiti spiazzanti e comicissimi. Come se Woody Allen, Groucho Marx e l'amico cretino di vostro zio si trovassero nella stessa stanza e parlassero ognuno per conto suo. È fatale: quando meno ve lo aspettate, scoppierete a ridere.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    CARLO PACC

    09/10/2018 14:44:00

    Non mi ha soddisfatto, forse perché da De Silva si pretende troppo ma ho sorriso poco e ho anche trovato spunti non sempre originali, alcuni sprazzi di luce ma "può fare di più", tanto per restare in superficie.

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 21:05:18

    Prendete un luogo comune, ribaltatelo, pizzico di filosofia, rifletteteci un po', ed ecco che il luogo comune smette di esserlo e ti accorgi che è tutt'altro. È un'idea comune. In fondo, cos'è il luogo comune se non la banalizzazione dell'ovvio? La peculiarità sta nella genesi, a come ci si arriva ad una determinata massima, il percorso da cui è scaturito. Il luogo comune è tale perché portato ai limiti dell'esasperazione, c'è una saturazione linguistica provocata dal suo uso, ma la sua origine è tutt'altro che banale, è stata frutto di un pensiero critico, forse della scintilla di un genio. È la vecchia storia dell'uovo di Colombo, in sostanza. La riflessione che in questo libro ci viene strappata col sorriso (ma anche con la risata più sfrenata) è dunque di tipo comunicativo: quali sono le possibilità creative, nell'epoca odierna, dove a tutti è concesso dire tutto; dove i social saturano l'aria di parole, immagini e suoni; dove chiunque pensa di essere un genio, ma è semplicemente dotato di connessione internet veloce? Questo libro che tenta, per l'appunto, di scardinare la superficie delle cose, fatto di frasi fulminee, spiazzanti ed estremamente comiche, è fatale proprio per questo: rivela ciò che pensiamo tutti, anche se non sapevi di saperlo. E poi mi chiedono perché De Silva è uno dei miei autori preferiti.

  • User Icon

    Carinissimo

    21/08/2018 12:59:12

    Esilarante! De Silva non mi delude mai. Divertente, pungente, ironico, sarcastico. Ho sorriso tantissimo leggendolo!

  • User Icon

    Valeria

    16/07/2018 10:08:47

    Tre stelle per l'idea che è davvero originale, però poi, leggendolo, non l'ho trovato particolarmente divertente o illuminante.

  • User Icon

    n.d.

    06/07/2018 11:54:21

    Divertente come gli altri, spassoso ed allo stesso tempo ci fa riflettere.

  • User Icon

    Giada

    24/04/2018 15:43:47

    De Silva non delude mai: divertente e pungente come sempre

  • User Icon

    Mattia cetino

    12/04/2018 10:58:19

    Un libro brillante, intelligente che diventa un’occasione di gioco tra amici e una testimonianza della stupidità a cui siamo soggetti tutti.

  • User Icon

    massimo r.

    11/04/2018 17:08:00

    Libriccino senza pretese e disordinato, con aforismi e pensierini spesso divertenti, merita quattro stelle per alcune “ uscite “ veramente esilaranti.

  • User Icon

    Enza

    11/04/2018 15:53:55

    E' un libriccino e si legge in poco tempo (una serata è quello che ho impiegato io) ma è davvero divertente. Alcune massime sono "epocali": "i rapporti civili tra separati, non lo sono"; "a una certa età si smette di mangiare ghiaccioli"; "bel problema, ereditare un impero".

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione