Think of One (180 gr.) - Vinile LP di Thelonious Monk,Sonny Rollins

Think of One (180 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Wax Time Records
Data di pubblicazione: 10 novembre 2017
  • EAN: 8436559463195
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,90 €)

Edizione in vinile 180 grammi.
La prima collaborazione registrata di Thelonious Monk e Sonny Rollins, realizzata per Prestige nel 1953, ha prodotto tre tracce (“Let’s Call This”, due versioni di “Think of One” e “Friday the 13th”). Questa sessione del 1953 con Julius Watkins al flicorno, Percy Heath al contrabbasso e Willie Jones alla batteria, è la base di questo disco che presenta anche due sessioni di Monk del 1954, una con Rollins, Tommy Potter al contrabbasso e Art Taylor alla batteria, l’altra Percy Heath al contrabbasso e Art Blakey alla batteria.
Disco 1
1
The Way You Look Tonight
2
Work
3
Let’s Call This
4
Friday The 13th
5
I Want To Be Happy
6
Nutty
7
Think of One (Take 1)
8
Think of One (Take 2)
  • Thelonious Monk Cover

    Pianista e compositore statunitense di jazz. Nel 1941 partecipò alle «jam sessions» sperimentali dei musicisti di bop al Minton's e al Monroe's di New York; incise nel '44 con Coleman Hawkins e in proprio nell'immediato dopoguerra. A lungo ignorato dalla critica, ottenne il successo alla fine degli anni '50, soprattutto nella formazione del quartetto (per lo più con il sassofonista Charlie Rouse, in forza dal 1959 al '72). Informale tanto nel comportamento (apparentemente chiuso al mondo esterno) quanto nella musica, è stato uno dei protagonisti in assoluto del jazz moderno, più per l'influenza generale esercitata sulle nozioni essenziali della musica (in particolare dagli anni '70, quando M. si era ritirato dall'attività in pubblico) che per il singolare stile pianistico.?Come interprete... Approfondisci
  • Sonny Rollins Cover

    Propr. Theodore Walter Rollins. Tenorsassofonista statunitense di jazz. Si impose nel 1950 nel gruppo di Bud Powell e poi con Miles Davis, con Thelonious Monk, con Max Roach e Clifford Brown, e ben presto con gruppi propri, come uno dei più originali solisti dello hard bop, sviluppando in seguito una tecnica puntillistica con sonorità dalle inflessioni sardoniche. All'inizio del decennio successivo subì, accanto a Don Cherry, suggestioni del primo free jazz, e in seguito qualche influenza del filone funky. Tra le numerose e varie esperienze successive, la prestazione senza accompagnamento di The Solo Album (1985), la composizione ed esecuzione del Concerto for saxophone and orchestra (1986), perfino collaborazioni con i Rolling Stones (1981): in ogni occasione «Sonny» R. ha dimostrato soprattutto... Approfondisci
Note legali