Tra noi e la libertà

Slavomir Rawicz

Traduttore: L. Agnoli Zucchini
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 luglio 2002
Pagine: 280 p.
  • EAN: 9788850202263
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Catturato con l'accusa di essere una spia nel 1939, il ventiquattrenne tenente Slavomir Rawicz della cavalleria polacca viene incarcerato dai russi. Al processo, dopo un anno di durissimo carcere, viene condannato a venticinque anni di lavori forzati in Siberia. Riuscirà a fuggire con altri sei prigionieri e con loro affronterà 6500 chilometri di marcia estenuante attraverso deserti e montagne. Tra i pochi a sopravvivere, arriverà fino in Tibet dove verrà accolto e curato insieme ai suoi compagni inglesi.

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Strozzi Sauro

    12/08/2002 08:20:10

    Ho letto tutto d'un fiato questo stupendo libro che riesce a farti partecipare alle gioie e alle immense fatiche dei 7 protagonisti, nel tentativo di raggoingere la libertà posta a 6500 chilometri di distanza. I protagonisti impiegano circa un anno per raggiungere la meta e, durante il tragitto, sono costretti a passare da climi polari a quelli tipici delle zone desertiche, con lo spettro della morte sempre in agguato. Molto belle le descrizioni dei luoghi attraversati e delle varie persone incontrate lungo il tragitto. A noi uomini del 2000 che abbiamo un po' perso il senso di cosa significhi la parola "libertà" questo libro può sicuramente dirci molto.

Scrivi una recensione