copertina

Una tragedia americana

Theodore Dreiser

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: C. L. Guarnieri Calò
Editore: Frassinelli
Anno edizione: 1997
In commercio dal: 8 aprile 1997
Pagine: 1064 p.
  • EAN: 9788876844447
Salvato in 17 liste dei desideri

€ 9,48

€ 17,56

Punti Premium: 9

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    bardamu

    01/10/2012 14:50:09

    Un libro trascinante come pochi, fra la complessità di Dostoevskij e la scorrevolezza della prosa americana. Dreyser vi trascina pagina dopo pagina verso la tragedia mettendo a nudo la psiche del protagonista come pochi hanno saputo fare. Assolutamente bellissimo

  • Theodore Dreiser Cover

    (Terre Haute, Indiana, 1871 - Hollywood, California, 1945) romanziere statunitense. Penultimo di dieci figli, condivise la vita povera ed errabonda della famiglia, dominata dal rigorismo religioso del padre, cattolico emigrato dalla Germania. Il lessico della sua dura infanzia, rievocata in Alba (Dawn, 1931), fu il tedesco. A vent’anni iniziò l’attività di reporter, dapprima a Chicago, poi a St. Louis, a Pittsburgh, a New York. Nel frattempo coltivò le sue ambizioni di narratore, trovando nelle letture di romanzieri e filosofi una conferma alla vocazione naturalistica indotta dalla sua esperienza dell’America: Balzac lo orientò verso una grandiosa concezione della società come campo di caotici conflitti di potere; Th. Huxley e H. Spencer gli fornirono, nella «chimica delle motivazioni», le... Approfondisci
Note legali