L' ultima diva dice addio

Vito Di Battista

Editore: SEM
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 15 febbraio 2018
Pagine: 213 p., Rilegato
  • EAN: 9788893900409
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
Attraverso la maestosa biografia di un’attrice decaduta, il brillante esordio letterario di Vito di Battista si misura con il grande tema della memoria, sempre in bilico tra verità e menzogna.

Molly Buck è una diva del cinema. Al culmine del successo e della fama si ritira dalle scene senza dare spiegazioni, senza clamore. Lontana da tutti e da tutto, a Firenze, vive per farsi dimenticare. O quasi. Quando, la notte di capodanno, Molly muore in una clinica privata sulle colline che guardano la città, davanti al cancello d’ingresso è seduto il giovane che l’attrice ha scelto come suo biografo ufficiale. È lui a restituirci la storia della diva. E forse molto di più. Inizia così il racconto degli eventi che hanno portato Molly prima al successo e poi al volontario ritiro dalle scene. Nella casa al terzo piano di una palazzina liberty d’Oltrarno, l’attrice ricorda i personaggi con cui ha condiviso frammenti di vita: la sorella Anne, prostituta per scelta e vittima di una resa dei conti letale; il figlio Philip, partorito a quindici anni in America e cresciuto come figliastro di un’altra sorella, che diventa predicatore battista e vede nella madre l’emblema del peccato. E poi il signor Edward Windmill, un nome che compare spesso tra i sospiri della diva, un uomo misterioso e sfuggente che il protagonista insegue senza tregua.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Matteo

    01/11/2018 16:08:23

    Sono arrivato a questo libro tramite alcune recensioni molto positive e devo dire che avevano ragione. E' un romanzo davvero ben scritto, cosa rarissima in special modo considerando che si tratta di un esordio, ed è un romanzo vero: la storia che racconta è trattata con intelligenza e capacità di portare il lettore su vari piani di lettura. Consigliato.

  • User Icon

    Silvia

    26/09/2018 20:00:15

    "Perché in realtà, mio caro, ci basterebbe anche solo l'illusione, e anche solo per un momento, di riavere indietro un pò di quel tempo in cui eravamo ancora nessuno, un tempo che ci ha lasciato in bocca il sapore più gustoso e la più bella fra le scoperte possibili: tutto quello che potevamo diventare.". Un libro poetico, ispirato, geniale. Un finale potentissimo. Un esordio imperdibile. Come ci ricorda l'autore, non esiste abitudine per la bellezza. E non può esistere abitudine per la bellezza di questo romanzo.

  • User Icon

    Pasquale

    17/09/2018 20:35:30

    Così come Petrarca nel suo Canzoniere cantava l’amore per Laura e Dante lodava Beatrice nella Vita Nuova, il protagonista e narratore de “L’ultima diva dice addio” racconta la sua ossessione per Molly Buck, una diva sofisticata e annoiata che durante gli ultimi anni della sua vita decide di svelare molti aneddoti e vicende riguardanti la sua esistenza, proprio a lui, un giovane uomo incontrato per caso. Molly Buck non è altro che una figura inventata dalla mente dell’autore, che con uno stile raffinato ed elegante - ed a volte anche un po’ ampolloso - ci racconta il tormento di un uomo: ricostruire la biografia di una donna che - a suo parere - lo ha salvato dall’infelicità e dall’irrequietezza.

Scrivi una recensione