L' uomo del Sud

The Southerner

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Southerner
Regia: Jean Renoir
Paese: Stati Uniti
Anno: 1945
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 3,99

€ 4,99
(-20%)

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 1,99 €)

Un contadino del Sud, decide di diventare coltivatore diretto invece di lavorare sotto padrone. Ma deve vedersela con la furia della natura e la cattiveria degli uomini.

1946 - Mostra d'arte cinematografica di Venezia - Leone d'oro al miglior film

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Ermitage Cinema, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 91 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Jean Renoir Cover

    "Regista francese. Figlio del grande pittore Pierre-Auguste, cresciuto a Montmartre in un ambiente di artisti e poeti tra i più cruciali per l'arte del Novecento, compie gli studi in un collegio e a vent'anni, allo scoppio della prima guerra mondiale, è arruolato come allievo ufficiale e mandato al fronte, dove viene ferito a una gamba. Dopo la fine del conflitto apre una fabbrica di ceramiche e sposa C. Hessling, una delle modelle del padre, che in seguito apparirà in alcuni dei suoi film. Grande appassionato del cinema americano (che in quel periodo ferveva di innovazione), viene colpito dalle ricerche dell'avanguardia, in particolare da un film del 1923, Le brasier ardent di I. Mozz?uchin, che gli appare come un'autentica svolta nel cinema francese, per lo più stancamente adagiato nei modi... Approfondisci
  • Zachary Scott Cover

    Propr. Z. Thomson S. jr., attore statunitense. Comprimario e protagonista elegante e versatile, esordisce nel segno del noir (La maschera di Dimitrios, 1944, di J. Negulesco) e del melodramma più cupo (Il romanzo di Mildred, 1945, di M. Curtiz). Al centro di un conflitto tra uomo e natura di sapore faulkneriano (L’uomo del Sud, 1945, di J. Renoir) o di vertiginose e drammatiche ascese individuali (Il dominatore di Wall Street, 1948, di E.G. Ulmer), torna alle atmosfere del dramma nero (Le donne erano sole, 1947). Si mette in luce, intanto, come comprimario del western (Il ranch delle tre campane, 1949, di R. Enright), della commedia (La seduttrice, 1950, di N. Ray) e dell’avventura (I ribelli dell’Honduras, 1953, di J. Tourneur). Protagonista affine alle sottili ambiguità buñueliane (Violenza... Approfondisci
  • Betty Field Cover

    Attrice statunitense. Di aspetto procace e sensuale, ma con una recitazione sensibile e cerebrale forgiata sui palcoscenici di Broadway, ha tutti i requisiti per divenire una delle attrici più versatili ed espressive del panorama hollywoodiano. In Uomini e topi (1939, di L. Milestone) è la capricciosa figlia del fattore uccisa per aver provocato il gigante ritardato Lennie, mentre in Il carnevale della vita (1943, di J. Duvivier) opera una prodigiosa metamorfosi, trasformandosi da brutta in bella. Accanto ad A. Ladd in Il grande Gatsby (1949, di E. Nugent), in età matura saprà ritagliarsi interpretazioni misurate sia nelle commedie (Fermata d'autobus, 1956, di J. Logan) sia nei drammi (Missione in Manciuria, 1966, di J. Ford). Approfondisci
Note legali