La valle dell'Eden - John Steinbeck,Maria Baiocchi,Anna Tagliavini - ebook

La valle dell'Eden

John Steinbeck

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Bompiani
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,61 MB
Pagine della versione a stampa: 762 p.
  • EAN: 9788858768969

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel paese di Nod, a est de] giardino dell'Eden, dove la progenie di Caino andò a vivere secondo la leggenda biblica e che nel romanzo di John Steinbeck corrisponde simbolicamente alla valle percorsa dal fiume Salinas nella California settentrionale, si intrecciano le storie di due famiglie, gli Hamilton e i Trask. Protagonisti della saga, che va dalla Guerra civile alla Prima guerra mondiale, da una parte il vecchio Samuel Hamilton, immigrato dall'Irlanda; e, dall'altra, Cyrus Trask insieme ai figli Adam e Charles, e ai nipoti Aron e Caleb, gemelli nati dalla misteriosa Cathy Ames, reincarnazione di Eva e di Satana allo stesso tempo, emblema del male nel mondo, con il quale tutti nel corso della lunga vicenda devono misurarsi. Pubblicato negli Stati Uniti nel 1952 e ora riproposto nella nuova traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini, "La valle dell'Eden" è il romanzo in cui Steinbeck ha creato i suoi personaggi più affascinanti e ha esplorato più a fondo i suoi temi ricorrenti: il mistero dell'identità, l'ineffabilità dell'amore e le conseguenze tragiche della mancanza d'affetto. Al tempo stesso saga famigliare e moderna trasposizione del mito, "La valle dell'Eden" è il capolavoro della maturità di Steinbeck, da cui nel 1955 Elia Kazan ha tratto l'omonimo film con James Dean. Introduzione di Luigi Sampietro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,71
di 5
Totale 28
5
24
4
2
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Beatrice

    27/12/2019 19:56:21

    CAPOLAVORO. È bellissimo questo romanzo. È delicato e molto profondo, i dialoghi sono meravigliosi così come i personaggi, interessantissimi. È un romanzo intriso di “tematiche umane”, appassionante dalla prima all’ultima pagina, che per un libro di oltre 700 pagine non è per nulla scontato. Poche parole non possono descrivere la bellezza e il fascino di questo libro, leggetelo!

  • User Icon

    Philo

    21/10/2019 10:10:33

    Libro magnifico. Samuel indimenticabile. Basterebbe leggere il capitolo in cui Samuel ed Adam si parlano per decidere il nome da dare ai gemelli. Magnifico ti riconcilia con la vita. Contro la cattiveria contro la malvagità del genere umano evviva Samuel

  • User Icon

    Elena

    21/09/2019 18:11:34

    Uno dei migliori libri in assoluto.

  • User Icon

    Dino

    20/09/2019 19:30:18

    Un capolavoro nel suo genere. La saga famigliare che racconta la storia della famiglia che diede i natali all'autore fa da palcoscenico a un romanzo in cui il libero arbitrio e la sua ricerca la fanno da padrone. Un libro meraviglioso da leggere almeno una volta nella vita.

  • User Icon

    Teresa

    20/09/2019 17:05:58

    Steinbeck disse di aver aspettato tutta la vita di scrivere un libro del genere, e che tutti quelli che aveva precedentemente scritto erano solo una preparazione. Un romanzo di quasi 700 pagine capace di assorbire così tanto il lettore da fargli perdere la percezione del mondo - grazie anche a uno stile privo di fronzoli e incredibilmente scorrevole che contraddistingue l'autore. Una storia familiare, una storia di pazzia e di cattiveria, una storia di amore, mancanza di affetto che logora l'animo. Personaggi indimenticabili - chi se li scorda più gli Hamilton!

  • User Icon

    Carmine

    19/09/2019 20:35:30

    Nell'arco temporale di circa 60 anni ci viene narrata la storia di due famiglie emigrate in California: quella degli Hamilton e quella dei Trask, che si ritroveranno a vivere nella valle a est dell'Eden, la valle del fiume Salinas. Attraverso le disavventure di questi personaggi magistralmente descritti, i loro conflitti interiori, le paure e i sogni, Steinbeck riuscirà a parlare di temi come il peccato e la colpa, la lotta tra il bene e il male, il bisogno di amore e di affetto. Narratore esterno è proprio John Steinbeck, nipote di Samuel Hamilton emigrato dall'Irlanda, che riflette sul genere umano e sulla sua universalità, proprio attraverso le mancanze e i bisogni dei suoi protagonisti. Verità forse nota ai più, eppure sempre così cocente, è che in realtà il peccato non possiamo eriditarlo dai nostri avi, né da Eva in persona: sta a noi scegliere quale lato abbracciare, scansando il vittimismo. E così attraverso ogni storia riusciamo a comprendere come ogni scelta diversa porta con sé risvolti spiacevoli e non: gli stessi personaggi sono emblema delle due fazioni, bene o male, fino al parossismo.Steinbeck ci regala personaggi straordinari come Sam Hamilton, Cal Trask e persino Cathy Ames.Avventurarsi tra le pagine di questo libro sarà una delle migliori esperienze che potreste mai fare, coglietene l'occasione.

  • User Icon

    Your Arsenal

    19/09/2019 13:29:31

    Mi ha molto deluso. Ho scoperto Steinbeck con questo romanzo, e sicuramente leggerò altro dell'autore perché ho amato il suo stile. A tratti l'ho trovato bellissimo. Però le soluzioni della trama mi sono parse a volte un po' troppo convenienti, la presentazione di tutti i figli di uno dei personaggi principali è stata del tutto inutile, e la cattiveria dell'"antagonista" del tutto gratuita. Il cinese, che all'inizio era una bella idea promettente, diventa a poco a poco una macchietta. No, sono sicuro che l'autore ha scritto di meglio.

  • User Icon

    Riccardo

    19/09/2019 13:23:37

    Un grandioso ritratto dell'eterna lotta interiore tra il bene e il male , con personaggi epici e indimenticabili , tra cui Samuel che ne esce come un tassello narrativo fondamentale della storia della letteratura statunitense. Un autore incredibilmente capace sia nella forma del romanzo lungo che in quella breve ( come Uomini e Topi o La Luna è Tramontata).

  • User Icon

    Aleksandra

    19/09/2019 13:18:43

    E' un capolavoro! Steinbeck è sempre una garanzia. Lo straconsiglio.

  • User Icon

    Fabio Stante

    29/08/2019 18:36:06

    Timshel e capolavoro, null'altro da aggiungere.

  • User Icon

    francesca

    05/06/2019 08:35:17

    Le vicende si svolgono lungo un periodo che va dalla Guerra Civile al primo conflitto mondiale in California, nella Salinas Valley, luogo in cui il grande scrittore è nato ed ha trascorso un’infanzia serena, sviluppando un legame molto forte con quello spazio che, nel romanzo, viene descritto anche attraverso colori, profumi e suoni. Protagoniste del romanzo sono due famiglie, quella dei Trask e quella degli Hamilton, quest’ultima ispirata alla vera famiglia di Samuel Hamilton, emigrato dall’Irlanda, nonno materno dello scrittore: le vicende riguardano tre generazioni, in ciascuna delle quali si ripresentano conflittualità tra padri e figli insieme al desiderio dei figli di essere amati e accettati per quello che sono. Il romanzo è ispirato anche ad alcuni versetti dell’antico Testamento, quelli che fanno riferimento alla vicenda di Caino e Abele, non a caso Adam Trask e il fratello, come i figli di Adam, hanno le stesse iniziali dei personaggi biblici. Adam incontra anche la sua Eva, cioè Kate, che lo utilizzerà per i suoi scopi per poi abbandonarlo subito dopo aver partorito due gemelli, Caleb e Aaron: Adam, che ama immensamente la moglie, rimane profondamente segnato da questo abbandono e solo la presenza del fedele servitore cinese, il saggio Li, e la leale amicizia di Samuel Hamilton gli permettono di riprendere, almeno in parte, a vivere occupandosi dei figli. Caleb e Aaron crescono senza madre nella convinzione che sia morta quando, in realtà, la donna, nell’animo della quale esiste solo il male, gestisce una casa di prostituzione, la più depravata della città che rappresenta lo spazio contrapposto all’Eden della valle del Salinas, fertile e rigogliosa. Il romanzo, grandioso e potente, ricco di temi e di sottili richiami biblici, è un’affascinante opera di letteratura, indimenticabile e intramontabile, che tocca profondamente il lettore di ogni epoca.

  • User Icon

    Valeria

    31/03/2019 19:38:52

    Capolavoro! Stop, non c'è molto altro da dire.

  • User Icon

    colonel

    12/03/2019 12:39:32

    Un capolavoro, nessun esitazione nel descriverlo in questi termini. Un immenso racconto, una scritturea avvolgente.

  • User Icon

    Loki

    11/03/2019 19:54:20

    In “East of Eden”, pagina letteraria tra le più ispirate del Novecento, Steinbeck si muove con sapienza tra le pieghe più intime dell’animo umano, seguendo da vicino le storie di due famiglie, gli Hamilton e i Trask, mentre sullo sfondo scorre oltre mezzo secolo di storia americana. Nell’affresco letterario di Steinbeck risaltano su tutti due personaggi: Samuel, capostipite della famiglia Hamilton, grazie alla sua bontà, alla sua integrità morale e alla sua saggezza, e l’indecifrabile Kathy Ames, grazie alla sua freddezza, al suo cinismo, e alla sua crudeltà. Nel microcosmo di “East of Eden” Kathy Ames e Samuel Hamilton rappresentano due prototipi di essere umano agli antipodi; nel mezzo, idealmente, si collocano tutti gli altri attori dell’intreccio, ciascuno dei quali gioca un ruolo ben preciso nell’economia del medesimo: “La valle dell’Eden” è un romanzo corale, e Steinbeck gestisce con maestria i diversi binari narrativi su cui, parallelamente e simultaneamente, corre la narrazione, dando vita ad un intreccio strutturalmente complesso, eppure di semplice comprensione. Se dalle sue opere di gioventù (“The Pastures of Heaven” su tutte) emerge ciò che venne definito ‘pessimismo deterministico’ (l’uomo non è artefice del proprio destino, ma è destinato a subirlo), dalle pagine di “East of Eden” si leva un messaggio di speranza: timshel, ‘tu puoi’ in lingua ebraica. ‘Noi possiamo’ e ‘possiamo non’, siamo liberi di scegliere.

  • User Icon

    Donata

    10/03/2019 10:35:44

    Un personaggio femminile cattivo che non si dimentica. Basta questo.

  • User Icon

    Francesco

    09/03/2019 08:06:56

    In teoria tutto già visto: la saga famigliare, la lotta bene - male, l'avidità. A conti fatti un gran bel libro che tiene incollati dalla prima all'ultima pagina con una scrittura che fotografa ed esprime nè più nè meno quello che è necessario.

  • User Icon

    Fede

    23/09/2018 12:26:09

    La valle dell’Eden è un autentico capolavoro. Un romanzo che sarà capace di coinvolgervi e di appasionarvi. La storia dei fratelli Trask e della famiglia Hamilton vi accompagnerà attraverso le pagine di questo romanzo rendendovene in qualche modo parte. Steinbeck non ha pari nella caratterizzazione dei personaggi e nello scandaglio dell’animo umano con tutte le passioni, emozioni e contraddizioni che in esso si agitano. Al termine di questo libro avrete l’impressione di aver fatto un lungo viaggio, non soltanto attraverso gli anni, ma soprattutto attraverso la coscienza umana. E chissà magari anche attraverso voi stessi. La valle dell’Eden è un libro che tutti dovrebbero leggere.

  • User Icon

    enrico

    18/09/2018 17:00:54

    Una saga familiare, rappresentativa di tutte le famiglie. Storie di uomini e donne rappresentativi di tutta l'umanità. Un viaggio nella vita, nella morte, nella cattiveria, nella bontà, nella grettezza, nel sublime. E' un romanzo "totale", racchiude in sè tutto ciò che noi mortali prima o poi, proveremo, faremo, subiremo. I personaggi protagonisti non sono pochi, e ognuno è importante e ben definito. E anche le pagine non sono poche, ma farsi spaventare significherebbe privarsi di un capolavoro.

  • User Icon

    Veronica

    18/09/2018 12:28:21

    Ho annusato il profumo della terra appena smossa, ho sentito le voci dei personaggi parlare al lume di candela nella notte, ho visto le distese di campi al tramonto della valle. Questo libro è un capolavoro, leggetelo.

  • User Icon

    Rachele

    25/06/2018 08:06:41

    Forse occorre l'età giusta per prenderlo in mano, ma l'ho trovato eccezionale, ho pianto come una bambina alla fine, tanto mi aveva preso dentro!

Vedi tutte le 28 recensioni cliente
  • John Steinbeck Cover

    Autore di numerosi romanzi e racconti, è uno dei massimi esponenti della letteratura americana e della cosiddetta "Generazione perduta". Dopo aver frequentato la Stanford University senza mai laurearsi, compare sulla scena letteraria con opere minori finché non raggiunge la notorietà con Pian della Tortilla (1935) a cui seguono molti romanzi racconti e saggi tra cui Uomini e topi, La lunga vallata, Furore - opera grazie a cui Steinbeck riceve il Premio Pulitzer -, La luna è tramontata, La valle dell'Eden, Quel fantastico giovedì, Viaggio con Charley. Nel 1962 gli viene conferito il Premio Nobel per la letteratura. Approfondisci
Note legali