Categorie
Editore: TEA
Collana: Saggistica TEA
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 321 p., Brossura
  • EAN: 9788850232994
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Arciduca

    01/02/2013 12.53.46

    Il rischio di cadere nella macchietta incombe: da una parte PO razionale, positivista, scientifico; dall'altra SV credente ad ogni costo e spesso sulla difensiva (ma perchè esserlo?). PO ogni tanto esagera e alla fine non convince. SV eccessivamente mite e beato. FC più storico, ci insegna qualcosa. Alla fine qualche chilometro pur senza zaino pesante, senza dormire in ostelli e con PO che ogni tanto "sgarra", i due se lo fanno, mescolandosi al fiume di gente che da ogni parte del mondo continua a battere quelle strade. Forse questo è il vero mistero.

  • User Icon

    AG

    09/02/2009 13.37.25

    Il voto deve andare al libro, non alle opinioni dei protagonisti. E' un buon libro, non un capolavoro. A tratti divertente, spesso interessante. Odifreddi è in forma, anche se non dice nulla di nuovo. Al di là delle fazioni, il punto interessante del libro è il suo approccio da ateo ad un pellegrinaggio religioso cosi duro. Altrimenti non ci sarebbe molto da dire. Valzania non spicca molto, mi pare travolto dalla personalità di PO. Più interessante Franco Cardini. La disputa è comunque infinita e irrisolta, probabilmente irrisolvibile, quindi inutile affermare grande uno, grande l'altro. Non è certo questo libro che fa cambiare opinioni, per quanto i protagonisti siano colti e appassionati. Si chiacchiera un po' di tutto, vedendo le cose da punti di vista differenti e ovviamente inconcigliabili.

  • User Icon

    Paolo Mancia

    15/01/2009 23.32.09

    Grande Odifreddi. Mentre i vari Messori e Pera sono costretti ad un'affannosa rincorsa per spiegare perche possono (o debbono) dirsi cristiani, lui è gia 800 km più avanti. Ti aspettiamo alla prossima tappa Piergiorgio.

  • User Icon

    Domenico

    22/11/2008 23.02.51

    Caro Piergiorgio (permettimi di darti del tu),sei tutti noi, se non esistessi dovrebbero inventarti. Bravo,bravo,bravo,continua cosi e non guardare in faccia a nessuno.

  • User Icon

    Alfredo D'Asdia

    22/11/2008 16.55.34

    Curioso parlare di "credere nella scienza". Lo scienziato studia una teoria in base all'ossservazione di fatti. Se vi sono dei fatti che la teoria scientifica non spiega, la teoria stessa viene modificata o sostituita con un'altra. Lo scienziato usa quindi ragione e sperimentazione. Chi si basa sulla fede crede supinamente (direi bovinamente)nel contenuto di un cosidetto libro sacro, e non vi sono ragionamenti o fatti osservati che possano distoglierlo da questo credere.

  • User Icon

    Roberto Fiaschi

    12/11/2008 22.38.48

    Grande Valzania; ha mostrato agli scientisti la differenza tra chi crede nel trascendente scopertamente dichiarandosi credente, e coloro che credono nella scienza spacciandosi ( quindi mentendo a se stessi ) non per credenti quali essi sono, ma per detentori della Ragione nuda e pura ...

  • User Icon

    Alessandro

    07/11/2008 17.16.26

    Grande PierGiorgio, ancora una volta ha spiegato agli "stolti" la differenza fra chi crede nella scienza e chi crede e basta

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione