Vincoli. Alle origini di Holt

Kent Haruf

Traduttore: Fabio Cremonesi
Editore: NN Editore
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 374,81 KB
  • Pagine della versione a stampa: 260 p.
    • EAN: 9788894938241

    nella classifica Bestseller di IBS eBook - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 9,99

    Venduto e spedito da IBS

    10 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione

    È la primavera del 1977 a Holt, Colorado. Edith Goodnough giace in un letto d'ospedale, e un poliziotto sorveglia la sua stanza. Pochi mesi prima, un incendio ha distrutto la casa dove Edith abitava con il fratello Lyman. Un giorno, un cronista arriva in città a indagare sull'incidente e si rivolge a Sanders Roscoe, il vicino di casa, che non accetta di parlare per proteggere Edith. Ma è proprio la voce di Sanders a raccontarci di lei e del fratello, di una storia che inizia nel 1906, quando Roy e Ada Goodnough sono arrivati a Holt in cerca di terra e di fortuna. La storia di Edith si lega a quella del padre di Sanders, John Roscoe, che ha condiviso con loro la dura vita nei campi, in quella infinita distesa di polvere che era la campagna del Colorado. La Holt delle origini è l'America rurale, dove vige un codice di comportamento indiscutibile, legato alla terra e alla famiglia, e dove la felicità si sacrifica in nome del dovere e del rispetto. Nel suo romanzo d'esordio Kent Haruf racconta i suoi personaggi senza giudicarli, con la profonda fiducia nella dignità dello spirito umano che ha reso inconfondibile la sua voce letteraria. Questo libro è per le spighe di grano, per le mucche, per i cieli d'estate e la neve, per le stelle e l'erba, per la polvere e il dondolo, per una crostata di ciliegie e per le cartoline; ma questo libro è soprattutto per gli acerbi ragazzi che eravamo, per i dettagli in cui ci siamo persi, per i guai che ci hanno ammaccato, e per la porta che siamo riusciti ad aprire, finalmente liberi di vivere giorni più luminosi.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Da respirare e rileggere

      10/11/2018 09:05:31

      Un romanzo bellissimo con cui Haruf inizia il suo viaggio nell'America rurale, precedendo tutto lo sfondo presente nella successiva trilogia che renderà unica la sua voce.

    • User Icon

      Massimo

      08/11/2018 21:01:22

      una storia che comincia dalla fine; una signora anziana, ricoverata in ospedale e sorvegliata dalla polizia che aspetta di incriminarla per l'incendio che ha distrutto la casa in cui viveva con il fratello; il suo vicino di casa ripercorre tutta la vicenda familiare nel solito ambiente del Colorado caro ad Haruf. Al di là delle consuete atmosfere, il clima inospitale, una vita di difficoltà, in perenne lotta con le forze della natura, la povertà, una essenziale di stili di vita e di rapporti, una relazione umana costruita sull'estremizzazione dei bisogni, delle emozioni, dei ruoli à la capacità di scrittura di Haruf a risultare straordinaria nel riprodurre anche nello stile la stessa aridità, violenza, essenzialità e rigore dei rapporti umani. Da ammirare le prime pagine e il colloquio tra il vicino della vecchia signora e il giornalista arrivato da Denver a indagare su un episodio cruento nella prateria più profonda.

    Scrivi una recensione