Wolf. La belva è fuori

(Wolf)

Titolo originale: Wolf
Regia: Mike Nichols
Paese: Stati Uniti
Anno: 1994
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,29

€ 9,99

Risparmi € 0,70 (7%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    max

    02/04/2009 14:19:10

    bel film, ma più che altro grande nicholson

  • User Icon

    Paolo

    02/09/2008 16:51:14

    La leggenda del lupo mannaro attualizzata per il moderno contesto sociale, dove i sentimenti umani e i suoi valori sono rappresentati dal cinismo e dalla legge della sopravvivenza tramite la scalata, che non concede alcun rispetto verso il prossimo. L'arrivista James Spader è colui che, protetto dalla sua dinamicità e giovinezza rampante cela l'autentica bestia/parassita priva di sentimenti umani, che si nutre dello sfacelo altrui. Un fantasy-horror inusuale ma veramente valido ed originale, con alcune sequenze da antologia(quella al ralenty in cui jack nicholson in piena metamorfosi corre nel bosco è da brivido, ed in tutto il suo splendore onirico e crepuscolare trasmette un'autentico respiro di libertà, repressa a lungo, atrofizzata e sepolta dalla vita quotidiana). Il contagio quindi rappresenta, per il protagonista la scoperta di un lato oscurato mai visto prima che fà schiudere il mondo davanti ai suoi occhi, donandogli una prospettiva del tutto nuova. Un elogio alla purezza dell'animo umano ed ai suoi istinti sempre più in pericolo nella giungla moderna, causa della perdità dell'identità per l'essere umano.

  • User Icon

    massi74

    24/11/2007 22:31:55

    Grandissimi gli attori e bellissima la colonna sonora del solito immenso Morricone,il film è davvero bello,ottima la sceneggiatura;magari qualche effetto speciale in più non avrebbe guastato ma non c'è altro da dire se non DA VEDERE!!!

  • User Icon

    HULK

    27/06/2005 15:48:52

    La nostra esistenza è spesso metaforizzata dalla figura del vampiro. Uomo, donna aridi che succhiano la vitalità da chi sta loro intorno, dagli extraterrestri , metafora della figura aliena, diversa, che il piccoloborghese tente a rimuovere 'Da sempre metafora dell'operaio, vedere Alien, Atmosfera Zero ad es.' Quindi vampiro nobile, aristocratico, Alieno, operaio, 'Bassa' estrazione. Poi se vogliamo esagerare ecco gli zombie cannibali, che si divorano all'interno di un centro commerciale. Ma il Licantropo, l'uomo lupo, non è di certo un aristocratico, nemmeno un alieno, ma è un animale dal forte appetito sessuale. Ecco il cento di tutta la vicenda 'Un plauso all'attore da me preferito, all'attrice da me preferita ed a J. Spader lo si vede poco purtroppo', sesso e carne, ecco cosa unisce in se il licantropo, ed infatti il contagio avviene tramite.....dimenticavo splendida al solito la colonna sonora di E. Morricone, una vera sinfonia moderna.

  • User Icon

    cinemanta

    20/05/2005 12:58:38

    Appunto per il regista: per fare un film sui licantropi, BISOGNA MOSTRARE DEI LICANTROPI! Perdono Nicholson, è concesso sbagliare anche agli Dei qualche volta!

  • User Icon

    Jacob

    11/02/2005 14:50:31

    Il film va riveduto e rivalutato. Intanto James Spader e' a una delle sue migliori performance, Jack e'a suo agio in ruoli malefici (Shining, Joker, il diavolo ecc...)e Michelle Pfeiffer rende appetibile la visione del film. Riguardo al trucco c'e' da notare che la trasformazione e' avvenuta graduale e, tramite il computer, si nota come la crescita del pelo sia stata curata per sembrare il piu' naturale possibile. I lupi mannari delle versioni cinematografiche del passato altro non erano che attori in tute di pelliccia e maschere di gomma. E' vero che a fine film si rimane a bocca asciutta e che tutto sommato si poteva fare di piu', ma per gli appassionati del genere e' un film che funziona.

  • User Icon

    Russell

    08/04/2003 16:13:26

    Un giorno Jack Nicholson mostrerà ai suoi nipoti questo film e probabilmente anche loro faranno fatica a credere che nonno Jack si sia abbassato a fare un film del genere.Il mago del trucco Rick Baker si limita ad appiccicare sul viso (peraltro inespressivo) di Nicholson un paio di orripilanti basette tipo anni 70.Non fa paura praticamente mai,nonostante i primi 10 minuti lascino pensare a ben altro.Una nota positiva?Certo,alla fine del film l'antipaticissimo Spader muore,ma purtroppo arrivare alla fine di questo film è molto dura!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 125 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Surround);Spagnolo (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Spagnolo; Inglese; Portoghese; Greco
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers