Concerti (Integrale)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johann Sebastian Bach
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 9
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 4 maggio 2016
  • EAN: 5028421953038
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 33,90

Punti Premium: 34

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Concerti Brandeburghesi, Concerti per violino/i, Concerti per oboe, Concerti per clavicembalo/i, ...
Anche se Johann Sebastian Bach ha usato la parola “concerto” per riferirsi a molte delle sue cantate sacre o a brani di diversa forma, nel lessico musicale il termine "concerto" denota un lavoro per complesso strumentale in cui un particolare elemento ha un ruolo principale, solistico. Bach stesso ha familiarizzato con la prima tradizione del concerto strumentale italiano, prorogata da compositori come Albinoni e Torelli, poi da Vivaldi, prima di produrre i Concerti Brandeburghesi, che scrisse quando rivestì il ruolo di Kapellmeister a Weimar. Le registrazioni di questo cofanetto che contiene tutti i Concerti di Bach sono delle esecuzioni storicamente informate, modellate sulla prassi esecutiva del tempo di Bach anche nei casi in cui non impieghino strumenti originali. Si avvalgono tutte di grandi solisti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
Note legali