Dagli Appennini alle Ande

Lino Forte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: Luigi Matteo
Editore: youcanprint
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,87 MB
Pagine della versione a stampa: 152 p.
  • EAN: 9788827837542

€ 9,49

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella prefazione la storia complessa e coinvolgente di Lino Forte (1948-2018), spirito ribelle, emigrato negli anni '80 in Venezuela e quindi in Colombia dove ha svolto la professione di traduttore ufficiale a Bogotà fino alla sua morte. Il libro, curato da Luigi Matteo, raccoglie i suoi scritti poetici divisi in tre sezioni: "Radicosalia", "Gocce di rugiada" e "Lucignoli". Innamorato delle sue montagne, ha vissuto gli anni in terra straniera con una nostalgia morbosa delle sue radici e del mondo bucolico della Radicosa, una sperduta contrada montana di S. Vittore del Lazio (FR). Le sue "cantate" sono scritte specialmente in dialetto, la lingua del cuore. Il dialetto è il "radicosaro" che si discosta nettamente dal dialetto sanvittorese per le inflessioni e le cadenze che risentono del vicino Molise. E diventa il custode delle memorie della sua terra. Memorie di cose semplici, di vita quotidiana, rievocate con rimpianto struggente e fissate in versi incisivi e icastici. Lino Forte resta il primo e unico poeta dialettale di quel difficile idioma di crocevia e il suo contributo letterario è notevole in quanto il variegato dialetto campano (basso Lazio, Campania, napoletano) è riconosciuto come lingua dall'UNESCO.
Note legali