Ecologia affettiva. Come trarre benessere fisico e mentale dal contatto con la natura

Giuseppe Barbiero

Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 28 marzo 2017
Pagine: 220 p., Brossura
  • EAN: 9788804673576
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Leggere la Natura con cuore aperto, ascoltare la Natura con la mente pronta: questo è ciò che serve per recuperare un buon rapporto con il nostro pianeta.

«Sono sul bagnasciuga della spiaggia. Respiro lentamente e lascio che le molecole di azoto e di ossigeno penetrino nei miei polmoni. Sono un dono dei miei fratelli maggiori, gli organismi fotosintetizzatori e i batteri denitrificatori. Sono molto più antichi di me. La brezza mescola i profumi del mare. Sento il profumo della salsedine: acqua e sale. È un richiamo, perché la maggior parte del mio corpo è acqua e sale. Il 99% del liquido cerebrale e del midollo osseo – le mie parti più profonde – è costituito da acqua e sale. Sono intimamente legato a queste matrici. Io sono una piccola parte delle matrici di Gaia.»

Il sentimento di affiliazione che ci lega alla Natura, il sentirsi figli della Madre Terra, di Gaia, è innato ed è presente in tutte le culture umane, comprese quelle più tecnologicamente avanzate. Tuttavia nelle nostre società artificiali ormai molto lontane dal mondo naturale, c'è il rischio concreto che questa predisposizione innata non riceva più stimoli adeguati per fiorire. Fortunatamente stiamo scoprendo che Gaia, come una vera madre, agisce su di noi a un livello profondo, attivando la nostra attenzione involontaria e favorendo in questo modo la nostra rigenerazione psichica. Entra così in gioco l'ecologia affettiva: lo studio delle relazioni insieme affettive e cognitive che gli esseri umani instaurano con il mondo vivente e non vivente. Al richiamo di Gaia e del mondo naturale possiamo imparare a rispondere affinando i nostri sensi e le nostre capacità mentali con una pratica di meditazione di consapevolezza, la mindfulness, che si sta rivelando particolarmente efficace per ristabilire la nostra personale connessione con Gaia e con il mondo vivente.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Indice.

Introduzione
L'emozione della natura - L'ipotesi di Gaia - L'ipotesi della biofilia

Nota al testo

I. Gaia
Origine dell'ipotesi di Gaia - Il controllo della biosfera sulla composizione chimica dell'atmosfera - Il controllo della biosfera sulla temperatura di superficie - Un pianeta olarchico

II Cicli biogeochimici
"Et produce diversi fructi con coloriti flori et herba" - Alterare i cicli - Ripristinare i cicli - Una consapevolezza ecologica per proteggere la biodiversità

III. Trentotto milioni di secoli
Adeano: la culla - Archeano: l'infanzia - Proterozoico: l'adolescenza - Fanerozoico: la maturità

IV.Tutti per uno, uno per tutti
Dal conflitto alla cooperazione in Natura - Simbiosi: tutti per uno - Apoptosi: uno per tutti - Una lezione di umiltà

V. La bomba del sesso
Sessualità e biodiversità - Origine della sessualità: fecondazione e meiosi - Amore e morte e il dilemma del gene egoista - Gli indicatori di fitness

VI. Cervelli affascinanti
Un cervello seducente - Un cervello plastico e autonomo - Il problema della violenza - La sottile linea di distinzione tra violenza e combattività

VII Biofilia
Filogenesi della biofilia - Ontogenesi della biofilia - Progettare secondo Natura: il "biophilic design" - Psicologia della osservazione

VIII. Intelligenza naturalistica
La teoria delle intelligenze multiple - La storia di Luna e della Farfalla che vi si posò sopra - Educare la biofilia - Dalla biofilia all'intelligenza naturalistica

XIX. Consapevolezza ecologica
"Wilderness": la Natura selvatica - "Mindfulness": la consapevolezza umana - Prove sperimentali di consapevolezza ecologica - Una nuova alleanza tra Uomo e Natura

Note

Bibliografia essenziale