Il Gattopardo - Gioacchino Lanza Tomasi,Giuseppe Tomasi di Lampedusa - ebook

Il Gattopardo

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,25 MB
  • EAN: 9788858823590
Salvato in 33 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Giuseppe Tomasi, duca di Palma e principe di Lampedusa, nacque a Palermo nel dicembre del 1896 e morì a Roma nel Luglio del 1957. Il suo capolavoro, Il Gattopardo, pubblicato un anno e mezzo dopo la sua morte, rimase a lungo inedito, rifiutato da molti ediori, ma al suo apparire fu subito riconosciuto come una delle massime opere letterarie del nostro secolo. Tradotto in tutto il mondo, letto da milioni di lettori, portato sullo schermo, Il Gattopardo è ormai un classico. Siamo in Sicilia, all'epoca del tramonto borbonico: è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso di regime, mentre già incalzavano i tempi nuovi (dall'anno dell'impresa dei Mille di Garibaldi la storia si prolunga fino ai primordi del Novecento). Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo, lirico e critico insieme, ben poco concede all'intreccio e al romanzesco tanto cari alla narrativa dell'Ottocento. L'immagine della Sicilia che invece ci offre è un'immagine viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica, politica contemporanea.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,4
di 5
Totale 102
5
76
4
16
3
6
2
4
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    alex

    29/09/2020 15:10:09

    Un gran libro nel complesso. Un po' pesante in certe descrizioni ma da leggere assolutamente. Una attualissima descrizione della Sicilia moderna.

  • User Icon

    Vik

    20/09/2020 13:08:58

    Letto e riletto. Non stanca mai.

  • User Icon

    Francesco

    18/09/2020 19:54:24

    Un grande classico della tradizione letteraria italiana. Meno di 300 pagine che sanno farsi apprezzare e ammirare: il caldo torrido della Sicilia, la bellezza eterea di Angelica, trasudano da queste pagine, così come i fasti di quei tempi e il rapporto del principe Fabrizio col tempo che passa. Impossibile fare a meno del Gattopardo!

  • User Icon

    Francesca

    12/09/2020 12:59:01

    Non semplicemente consigliato ma RACCOMANDATO. Folgorante, profondo, piacevolissimo, commovente. Un libro che ti entra nell' anima, non l' abbandona e aiuta a farla fiorire. Un amore a prima vista con il Principe, uno sguardo disincatato sul periodo storico e sulle dinamiche sociali relative, un nobile volto alla morte, unica vera signora dell' esistenza " autentica". Rarissime sono le esperienze di questo livello!

  • User Icon

    Francesca

    08/08/2020 13:53:53

    Bellissima la rappresentazione della Sicilia, travolgente la pesantezza con cui viene presentata la morte. Ѐ uno di quei libri che ti rimangono dentro, un classico che deve essere letto da tutti.

  • User Icon

    Francesca

    15/07/2020 20:52:09

    Romanzo storico Ambientato in Sicilia. Un classico intramontabile. Consigliato!!!

  • User Icon

    Ilaria

    19/06/2020 08:30:02

    Un capolavoro senza tempo, romanzo per eccellenza, che dispensa profumi, sensazioni, riflessioni sul tempo che scorre.

  • User Icon

    Maria

    03/06/2020 09:08:40

    Come si possa pensare il Gattopardo è un libro che vuole essere pesante senza esserlo. Il filo narrativo è lineare e il tono non vuole essere drammatico per quanto il tema non sia dei più felici. Non mi ha ne entusiasmato ne preso come trama. Nella media sicuramente uno dei classici di cui si può fare a meno di leggere

  • User Icon

    g

    31/05/2020 09:39:25

    Il gattopardo narra del sostanziale compromesso avvenuto fra l'aristocrazia e la borghesia emergente in pieno risorgimento, col ceto nuovo che veniva ad acquisire quel potere che fino ad allora gli era stato precluso. Capolavoro della letteratura contemporanea.

  • User Icon

    Gio

    17/05/2020 21:45:23

    Mi ha sorpreso in positivo questo libro, temevo una storia pesante raccontata con uno stile difficile, invece è stato tutto il contrario. Giuseppe Tomasi di Lampedusa scrive in maniera scorrevole e ironica, i personaggi sono tutti interessanti e superate le prime pagine (forse un po' appesantite da lunghe descrizioni naturalistiche), il libro scorre veloce, regalando una visione d'altri tempi della nobiltà siciliana alle prese con i mutamenti della società.

  • User Icon

    Gennaro

    17/05/2020 19:31:19

    Un libro che merita, assolutamente da leggere. È un classico che non può mancare nella lista dei libri letti. La storia del Gattopardo e della sua famiglia sapranno accompagnarvi lungo momenti di lettura appassionanti. La Sicilia dell'unità d'Italia e la storia della decadenza dell'aristocrazia è descritta in modo sublime.

  • User Icon

    Vik

    17/05/2020 17:31:45

    Massima opera della letteratura italiana, fa assaporare ogni aspetto della Sicilia preunitaria: aristocratici in decadenza e borghesi in ascesa sono i protagonisti delle vicende, fatte di amori più o meno possibili e di una sorta di rassegnazione al principio "Perchè tutto resti com'è, bisogna che tutto cambi". Imprescindibile per conoscere la storia dell'Unità d'Italia.

  • User Icon

    Cinzia

    16/05/2020 23:27:33

    Recensire un capolavoro è impresa ardua... Struggente l'atmosfera che accompagna la decadenza della nobiltà in una Sicilia "irremidibile" come viene descritta dall'autore. "Bisogna cambiare tutto perchè non cambi niente" frase simbolo del romanzo emblematica nella sua perpetua attualità.

  • User Icon

    Chiara

    16/05/2020 22:20:31

    Un romanzo che, attraverso le vicende del principe di Salina Don Fabrizio, Tancredi ed Angelica, racconta la Sicilia e la nobiltà siciliana dell'800 pre e post unità d'Italia. Un classico che non può mancare nella libreria di casa e che racconta un pezzo della nostra storia.

  • User Icon

    Imma L.

    16/05/2020 19:09:09

    Un classico intramontabile del 900 italiano, che si distingue perché lo sfondo storico, con l'avvento dell'unità italiana , è determinante nelle vicende dei protagonisti e ne determina i comportamenti. Il principe Fabrizio Salina è un personaggio iconico e indimenticabile, il suo istrionismo l'ha reso memorabile, vi consiglio di scoprirlo.

  • User Icon

    Ortensia

    16/05/2020 17:02:23

    Semplicemente un capolavoro, che aggiungere?! Un libro che ogni italiano dovrebbe leggere almeno una volta nella vita.

  • User Icon

    Roberta

    15/05/2020 16:44:56

    Questo è IL LIBRO. Una pietra miliare di tutta la letteratura moderna italiana. Abbagliante e malinconico come la terra a cui appartiene - si, perché è profondamente siciliano. Letto e riletto, mi rifugio nelle sue pagine, in quei capolavori di scrittura, quando l'insipienza umana mi sconforta. Consigliatissimo.

  • User Icon

    marcomf

    15/05/2020 11:35:19

    Un libro unico e straordinario.Da leggere almeno una volta nella vita Vero zucchero per il cervello

  • User Icon

    Mar

    14/05/2020 14:51:07

    Massima espressione della storia dell'Unità d'Italia, senza dubbio il romanzo storico per eccellenza della nostra letteratura.

  • User Icon

    Enrico

    14/05/2020 12:10:46

    Un classico che non può assolutamente mancare nella libreria. Ogni parola è ricercata e finemente soppesata. Viene raccontato magistralmente il punto di vista dell'aristocratico don Fabrizio sull'unità d'Italia e la conseguente ascesa di nuove classi

Vedi tutte le 102 recensioni cliente
  • Giuseppe Tomasi di Lampedusa Cover

    Giuseppe Tomasi di Lampedusa, duca di Palma e principe di Lampedusa si formò su scritti illuministici e raccolte di relazioni militari. Il suo casato ha origini bizantine ed è uno dei più antichi del Regno delle Due Sicilie. Da bambino studiò nella sua casa a Palermo sotto l'insegnamento di una maestra, della madre e della nonna, che gli leggeva i romanzi di Emilio Salgari. Frequentò il liceo classico a Roma e in seguito a Palermo. Sempre a Roma nel 1915 s'iscrisse alla facoltà di Giurisprudenza, senza terminare gli studi. Nello stesso anno venne chiamato alle armi, partecipò alla disfatta di Caporetto e fu fatto prigioniero dagli Austriaci, in Ungheria. Riuscito a fuggire, tornò a piedi in Italia. Divenne narratore solo nella seconda... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali