La morte non esiste. La mia vita oltre i confini della vita - Pippo Franco,Rita Coruzzi - copertina

La morte non esiste. La mia vita oltre i confini della vita

Pippo Franco,Rita Coruzzi

Scrivi una recensione
Editore: Piemme
Collana: Incontri
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 20 novembre 2012
Pagine: 180 p., Rilegato
  • EAN: 9788856625691
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 13,18

€ 15,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Non siamo esseri umani in cerca di un'esperienza spirituale ma esseri spirituali in cerca di un'esperienza umana. A partire da questa convinzione Pippo Franco rilegge la sua avventura esistenziale e artistica in una chiave originale, capace di andare al di là dei semplici avvenimenti autobiografici l'infanzia, le prime esperienze professionali, il successo in teatro e in televisione - e di approdare attraverso la filigrana della fede oltre i confini della vita. A guidare questo percorso è la presenza dello Spirito, una forza che sostiene e trasforma la vita quotidiana con doni speciali che definiscono la missione terrena di ogni persona. Avvenimenti eclatanti, coincidenze, miracoli, incontri sono gli ingredienti dell'esperienza di un uomo e di un artista che non si è lasciato intimidire dal soprannaturale, ma ha deciso di indagarlo, scoprendo come sia possibile entrare in contatto con quelle voci e quelle presenze che in maniera misteriosa e coinvolgente ci parlano dell'aldilà. Sono voci che suggeriscono una speranza: la morte non è l'ultima parola, ma una porta che si apre sull'infinito.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
  • User Icon

    ant

    07/06/2013 13:16:25

    Bei concetti, ottimi spunti e riflessioni, libro ben strutturato da parte del noto artista romano.La narrazione inizia con il racconto di esperienze personali, anche molto dolorose, a volte fortunate, spesso e volentieri si tratta di situazioni in cui si mette in evidenza la presenza del soprannaturale che accompagna, a detta dell'autore, tanti momenti della nostra vita. Lo scrittore poi passa a descrivere tutti gli incontri avuti, nel corso della sua vita, con veggenti o cmq con personaggi dal forte carisma spirituale. Ci son dei concetti in questo testo che meritano la riflessione e non facili da metabolizzare, come ad es il rendersi conto che tante situazioni, indiscutibilmente negative, superate con calma e raziocinio e viste senza ansia e disperazione si rivelino poi fondamentali per poter raggiungere scopi importanti nella vita. Ricordo libro scritto con la collaborazione di Rita Coruzzi, cmq bravissimo Pippo Franco ...e chi se lo aspettava!!! Bravo

  • Nome d'arte di F. P., attore italiano. Formatosi come comico da cabaret, esordisce al cinema con la commedia musicale Appuntamento a Ischia (1960) di M. Mattoli. La sua figura scenica filiforme e dinoccolata, caratterizzata dal naso importante, riscuote grande successo nella commedia popolare italiana degli anni ’70-80. Qualche titolo emblematico: Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù? (1971) di M. Laurenti, Giovannona Coscialunga disonorata con onore (1973) di S. Martino, Patrocloo! ...e il soldato Camillone, grande grosso e frescone (1974) di M. Laurenti. Nel 1981 sperimenta la regia in La gatta da pelare (commedia in linea con le precedenti). Da sempre attivo anche sul fronte del varietà televisivo, vi si dedica in modo esclusivo nel corso degli anni ’90, legandosi soprattutto al cabaret... Approfondisci
Note legali