Stripe PDP
Salvato in 171 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Sogni e favole
13,60 € 16,00 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-15% 16,00 € 13,60 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,60 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
OCCASIONI SICURE
15,20 € + 5,49 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
16,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Antica Libreria Goggia
16,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,20 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
16,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,00 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Equilibri Libreria
10,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,60 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
OCCASIONI SICURE
15,20 € + 5,49 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
16,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Antica Libreria Goggia
16,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,20 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
16,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,00 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Equilibri Libreria
10,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi
Sogni e favole - Emanuele Trevi - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Sogni e favole Emanuele Trevi
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Vincitore del premio Viareggio-Rèpaci 2019 per la Narrativa.

Il nuovo «libro strano» di Emanuele Trevi, un quasi-romanzo di tre vite vere. La memoria fantastica di una Roma disfatta, la giovinezza e la mezza età degli umani, l'illusione che le fa felici, l'imprudente verità dell'arte.

«Nel suo fascinosco memoir Sogni e favole, Emanuele Trevi racconta le passegiate di uno scrittore romano, flâneur umbraile e bastevolmente depresso, che scopre "alle soglie della vecchiaia", di avere un passato, fin da quando al liceo lavorava in un cineclub, forse il "Labirinto".» - Il Venerdì

«Era ancora il tempo degli artisti, nel senso che questa parola poteva avere nel lento crepuscolo del Novecento, quando un poeta, un pittore, un regista erano esseri umani investiti da una vocazione, e la loro vita non era un pettegolezzo, una delle tante variabili mercantili della celebrità, ma una storia vissuta fino ai limiti dell'umano»

Roma, 1983. Il Novecento brilla ancora. Emanuele, neppure ventenne, lavora in un cineclub del centro. Una notte, al termine di un film di Tarkovskij, entra in sala e vi trova un uomo solo, in lacrime. È Arturo Patten, statunitense trapiantato a Roma, uno dei più grandi fotografi ritrattisti. Per tutto lo scorcio del secolo, Emanuele ascolterà la lezione del suo amico, Lucignolo e Grillo Parlante assieme, che vive la vita con invidiabile intensità, e grazie a lui incontrerà Cesare Garboli, il «grande critico» cui è qui dedicato uno splendido cammeo, che prima di morire gli affiderà la missione di indagare su Metastasio e sul suo sonetto Sogni, e favole io fingo. «Favole finge» tutta la grande letteratura moderna qui evocata, da Puškin a Pessoa fino ad Amelia Rosselli, somma poetessa italiana del Novecento, che abita nella stessa strada di Arturo e che come lui lascerà la vita per scelta; Emanuele incontrerà più volte quel meteorite umano, sempre in fuga da oscuri e spietati nemici, e con Arturo è lei, e la sua eredità, l'altra protagonista di questo folgorante «libro strano» di Trevi – romanzo autobiografico e divagazione saggistica assieme, sette anni dopo Qualcosa di scritto.
Arturo, Amelia, Metastasio guidano lui e noi nel cuore di una Roma piovosa e arcaica, nel cerchio simbolico della depressione e dell'insensatezza, verso l'approdo vitale dell'illusione: se, come scrive Metastasio, le storie inventate suscitano in noi la stessa commozione delle vicende reali, forse di sogni e favole è fatta la vera vita.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
10 gennaio 2019
224 p., ill. , Brossura
9788862208512

Valutazioni e recensioni

4,31/5
Recensioni: 4/5
(13)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(7)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Osbarri55
Recensioni: 5/5

Bellissimo. Per anime grandi. Che amano leggere . Che amano il cinema. Che amano perdersi nella vita. Che amano sognare . " Sogni e favole, io fingo..." Senza desideri arte sogno la vita è vuota e priva di senso. Trevi non sarà mai un best seller. Per fortuna nostra

Leggi di più Leggi di meno
Giovanni
Recensioni: 4/5

Non c'è una vera e propria storia, ma il libro scorre rapido e interessante. Sarà che amo lo stile di Trevi. Da provare

Leggi di più Leggi di meno
Martina
Recensioni: 5/5

Promosso a pieni voti! Come spesso capita agli Autori, a volte il desiderio di dire qualcosa di non detto, o di trasfigurare una persona che non c'è più, allontana da quello che si è o che si à stati. Ma la letteratura e la poesia non sono solo descrizione del reale, o di ciò che sembra esserlo, ma anche immaginazione. Quella di Trevi ha il grande merito di non sconfinare mai nell'artificio.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,31/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(7)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

Felicemente inattuale, abbastanza nostalgico di uno scorcio del ventesimo secolo, piuttosto dinamico nella misura in cui… bisogna tornare agli anni dei cineclub e, soprattutto, seguirlo per le strade di Roma. Nel suo ultimo libro Emanuele Trevi mette in fila Metastasio, Arturo Patten, Amelia Rosselli, Cesare Garboli: figure che i ragazzi di oggi dediti a serie tv, tecnologia avanzata e spleen del terzo millennio – nelle migliori delle ipotesi – non hanno probabilmente idea di chi fossero. Trevi scava nei reperti del suo passato e regala un altro libro speciale e inclassificabile, in cui la nostalgia è scrollata di dosso ma non del tutto. Magari non tocca i vertici di Qualcosa di scritto (Ponte alle Grazie) del 2012, ma pizzica comunque felicemente corde inconsuete e, spesso, è già tanto.

Nell’ultimo Sogni e favole (224 pagine, 16 euro), pubblicato da Ponte alle Grazie, tono e stile richiamano inevitabilmente quelli di Qualcosa di scritto, mentre cronologicamente si va ancora un po’ più indietro nel tempo, all’inizio degli anni Ottanta. Il grande fotografo di ritratti Arturo Patten («incarnazione visibile del potere dell’opera d’arte») appare per primo col volto rigato di lacrime nel cineclub dove Trevi lavora; poi al centro della scena arrivano anche la poetessa Amelia Rosselli, amica dello psicanalista Mario Trevi (padre di Emanuele), che sulla «scacchiera della vita, così affollata di pedoni, era un pezzo nobile», e il critico Cesare Garboli, che al tavolo di un caffé si farà promettere dal giovane Trevi di scrivere un commento a un sonetto di Metastasio, filo conduttore del volume. Un sommo trio che aveva a che fare con la «bellezza duratura» e l’arte, come potevano intendersi nel ventesimo secolo, una questione sacra, anche di vocazione (oltre che di vita e di morte), non qualcosa utile a «tenere buona la gente a colpi di consenso narrativo e identificazione emotiva».

Pochi passi tra le quinte teatrali di Roma – la capitale è protagonista notevole, grigia e poco ospitale, con alcune sue contraddizioni – tra coincidenze e connessioni sono lo spunto per digressioni, divagazioni e aneddoti di quello che era un adolescente, Trevi, alle prese con tre spiriti guida, maestri speciali e i loro ritratti commossi. Il risultato è una sorta di frammentata autofiction, un non romanzo intessuto di rievocazioni, una specie di saggio autobiografico, in cui c’è spazio per i fari coltissimi ed eclettici di un’educazione non solo artistica, ma di vita. «…e se qualcuno – si legge – ci trasmette qualcosa prima di andarsene, non siamo venuti al mondo per sciogliere gli enigmi, ma per conservarli intatti e trasmetterli a nostra volta ancora più incomprensibili di quando li abbiamo ricevuti». “Esistiamo davvero?” sembra chiedersi l’autore, che riflette sul tempo e sul desiderio, e in questo è aiutato tanto dalle strade e dagli edifici di Roma, vera ossessione di Trevi.

Recensione di Giovanni Leti

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Emanuele Trevi

1964, Roma

Emanuele Trevi è uno dei critici più celebri della sua generazione oltre che premiato scrittore. Ha tradotto e curato edizioni di classici italiani e francesi: si ricordano testi dedicati a Leopardi, Salgari, e autori italiani del Novecento. Tra le sue collaborazioni citiamo: il «Manifesto» (Alias) e la trasmissione radiofonica Lucifero di Radio Tre, con una sezione dedicata alla poesia. Il suo libro Istruzioni per l’uso del lupo ha riscosso un notevole successo. Redattore di «Nuovi Argomenti», ha fatto parte della giuria del premio Calvino nel 2001, e del premio Alice 2002. Nel 2012 esce per Ponte alle Grazie il libro Qualcosa di scritto.È stato editor per Fazi e ha collaborato con la casa editrice Quiritta. Tra le sue pubblicazioni: Istruzioni...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore