Storia universale dell'infamia

Jorge L. Borges

Traduttore: V. Martinetto, A. Morino
Editore: Adelphi
Anno edizione: 1997
Pagine: 115 p.
  • EAN: 9788845913327
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Teddy

    26/10/2017 14:38:52

    Pubblicato nel 1935, viene rivisitato dall'autore quasi vent'anni dopo, arricchendo la raccolta originale con nuovi testi. Il primo gruppo, del libro originario, è composto da sette biografie ispirate a personaggi davvero esistiti (si pensi a Billy the Kid), che Borges trasfigura a ricrea come racconti. Si chiude con quello che molti definiscono il capolavoro del racconto Borgesiano, che è “Uomo della Casa Rosa”, un esempio classico della fase Gaucha dell’autore. La seconda parte è una raccolta, definita “Eccetera”, di altri racconti, alcuni brevissimi, molti ispirati al “Mille e una notte”. Secondo me l’apice è “Storia dei due che sognarono”, un racconto meraviglioso sul sogno, sull'importanza del sogno, che sentii raccontare da Roberto Vecchioni in apertura di un suo concerto tanti anni fa. Da non perdere!

  • User Icon

    Carlo

    27/09/2012 13:26:52

    Non mi ha soddisfatto come gli altri di Borges, comunque sempre pieno di fantasia

  • User Icon

    Maurizio Ricci

    04/09/2006 10:59:43

    Questo libro è forse il miglior modo di accostarsi al mondo di J.L. Borges; storie pensate e scritte per la pubblicazione su stampa periodica, la linearità dello stile non nasconde la genialità dell'Autore. Esemplari le pagine su Billy the Kid.

  • User Icon

    Maurizio Froldi

    02/02/2002 14:40:43

    Qui il divertimento è doppio. Da un lato i brevi capitoli, dai titoli affascinanti, a partire dal gustoso ossimoro de "Lo spaventoso redentore Lazarus Morell". Dall'altro le decine di concetti che Borges avrebbe poi ripreso in altri racconti. Chi ha letto e riletto Finzioni, per esempio, farà un salto sulla sedia nel leggere di "acqua rettangolare" o di "specchi abominevoli". Ma il genio di JLB, si sa, mantiene e promette, promette e mantiene.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione