Editore: Mondadori
Edizione: 2
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 526 p., Brossura
  • EAN: 9788804670490
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
È l'estate del 1962 quando Eugenia "Skeeter" Phelan torna a vivere in famiglia a Jackson, in Mississippi, dopo aver frequentato l'università lontano da casa. Skeeter è molto diversa dalle sue amiche di un tempo, già sposate e perfettamente inserite in un modello di vita borghese, e sogna in segreto di diventare scrittrice. Aibileen è una domestica di colore. Saggia e materna, ha allevato amorevolmente uno dopo l'altro diciassette bambini bianchi, facendo le veci delle loro madri spesso assenti. Ma il destino è stato crudele con lei, portandole via il suo unico figlio. Minny è la sua migliore amica. Bassa, grassa, con un marito violento e una piccola tribù di figli, è con ogni probabilità la donna più sfacciata e insolente di tutto il Mississippi. Cuoca straordinaria, non sa però tenere a freno la lingua e viene licenziata di continuo. Sono gli anni in cui Bob Dylan inizia a testimoniare con le sue canzoni la protesta nascente, e il colore della pelle è ancora un ostacolo insormontabile. Nonostante ciò, Skeeter, Aibileen e Minny si ritrovano a lavorare segretamente a un progetto comune che le esporrà a gravi rischi. Il profondo Sud degli Stati Uniti fa da cornice a questa opera prima che ruota intorno ai sentimenti, all'amicizia e alla forza che può scaturire dal sostegno reciproco. Kathryn Stockett racconta personaggi a tutto tondo che fanno ridere, pensare e commuovere con la loro intelligenza, il loro coraggio e la loro capacità di uscire dagli schemi alla ricerca di un mondo migliore.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 13,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Julie

    26/11/2018 17:50:38

    Dopo aver visto il film sono corsa a comprare il libro. Le sue 500 pagine scorrono in un fiato, oltre a catapultare il lettore nel periodo descritto. Stra consigliato!

  • User Icon

    Marika

    18/10/2018 07:10:02

    Ho scoperto questo libro quasi per caso ma me ne sono veramente innamorata. Il racconto delinea benissimo la situazione della popolazione di colore in America negli anni 60; inevitabile è la riflessione su tale tema..

  • User Icon

    Francesca

    23/09/2018 18:01:18

    Ho iniziato questo libro con un po di diffidenza e alla fine si è rivelata una delle letture migliori dell'anno. Dolce, commovente, esilarante, racconta di un'America che non tutti conoscono e lo fa con una storia dai toni forti ma dalla scrittura leggera e veloce. I personaggi e i luoghi sono descritti perfettamente, tanto che vi sembrerà di essere lì, negli anni 50, a lottare per i diritti insieme ad un gruppo di amiche uniche e affascinanti. 500 pagine che divorerete tutte d'un fiato, consigliatissimo.

  • User Icon

    Riccardo

    22/09/2018 22:26:57

    Ho scoperto questo libro con la trasposizione cinematografica e da subito mi sono premurato per acquistare il libro. se dal film ho adorato i personaggi di Minny Jackson e Celia Foot, con il libro ancora di più! La Jackson degli anni 60 è intrisa di razzismo, dove la donna nera può allevare bambini bianchi ma non può andare nel loro stesso bagno perché infetta e come dice uni dei personaggi del romanzo portatrice di malattie. Leggere questo libro ci fa comprendere cosa si accaduto in quegli anni ( non solo per i riferimenti storici) ma cosa hanno dovuto subire le donne e gli uomini di colore da parte dei bianchi. È per fortuna, non da parte di tutti. Il libro non è che una finestra di inchiostro che ci porta in quell odioso mondo che ( attenzione) non è stato inventato dall autrice, ma che è veramente esistito. Per questo motivo il libro deve essere letto e bisogna riflettere per poter dire in coro solo due parole: mai più! La Stockett non ha scritto un romanzo qualunque ma ci ha lasciato la Storia.

  • User Icon

    FranciS

    22/09/2018 17:04:19

    Bellissimo, letto tutto di un fiato!

  • User Icon

    silvia

    21/09/2018 16:10:56

    Mi ha consigliato questo libro mia nonna e devo dire che è stato proprio un ottimo consiglio. Siamo nel profondo sud degli Stati Uniti, anni '60, la storia ruota intorno a delle domestiche nere che lavorano in casa di ricche signore bianche, e a una di queste signore bianche, una ragazza neolaureata, che decide di voler far qualcosa per cambiare le cose... siamo negli anni dell'integrazionismo, di Martin Luther King, anni difficili se sei americano ma hai la pelle nera. Il libro racconta come fosse dura la situazione dei neri all'epoca, e di come fossero costretti ad accettare tutto questo per paura di ritorsioni contro loro stessi o le loro famiglie, per paura di vedersi bruciare la casa o di essere accusati di qualche crimine non commesso. Allo stesso tempo racconta di quanto fosse diffcile anche per un bianco schierarsi a favore dei diritti civili, a favore dell'integrazione, o anche solo fare qualche gesto "umano" nei confronti delle persone di colore... Chi lo faceva venire isolato all'interno della società e additato come "malato di mente". Un romanzo sul disagio che si prova nel sentirsi “diverso”, per estrazione sociale, per colore di pelle, per caratteristiche fisiche. E’ innegabile, purtroppo almeno una volta nella vita ci è successo, ma il messaggio che a me questo romanzo ha trasmesso forte e chiaro è di combattere. Combattere perché al di là di queste “diversità” ciò che conta è il cuore e nulla ha più significato che averlo colmo di orgoglio della propria “diversità”. Io ho pianto tante volte, soprattutto mi hanno toccato le storielle raccontante ai bambini per trasmettere loro in modo semplice come affrontare le diversità. Il pregio principale di questo libro è che racconta tutto ciò in modo semplice, diretto, senza mai essere pesante o retorico ma anzi coinvolgendoti in questa piccola avventura, che alla fine ci regala un insegnamento fondamentale: "siamo semplicemente due persone e non sono molte le cose che ci separano. Molte meno di quanto si pens

  • User Icon

    Mara

    21/09/2018 10:47:36

    Scritto bene, fluido con personaggi descritti ottimamente. Corrette le informazioni riferite al periodo storico che non sono facili da raccontare. Dal libro emerge la forza, la determinazione e il desiderio di ugualianza di alcuni personaggi. Creo anche che non si potessero descrivere meglio anche la cattiveria e l'ignoranza di altre. A me è piaciuto l'unico neo è un po' il finale che ho trovato frettoloso

  • User Icon

    Piera

    20/09/2018 13:11:22

    Ho letto questo libro dopo aver visto circa due volte di seguito il film, che ho amato. E ovviamente anche il libro non si smentisce. Lo trovo sensazionale, fantastico, racconta una storia che sembra così lontana da noi, ma che in realtà pensandoci bene ha richiami alla società attuale. è leggero, fresco, dettagliato, sembra quasi di essere lì con loro. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Chiara

    20/09/2018 10:05:55

    nella calda estate del 1962 Eugenia "Skeeter" torna a casa dopo l'università: lei vuole diventare una scrittrice, ma il Mississipi alle ragazze in età da marito non offre sogni d'indipendenza, ma solo rampolli da sposare e serve di colore con cui riempire grandi case chiuse verso il mondo da zanzariere e pregiudizi. Ma quando una storia ha bisogno di essere raccontata non può aspettare che arrivi il '68, l'emancipazione femminile e le minigonne di Twiggy, ha bisogno dell'imminenza delle parole non trattenute, di storie di soprusi e intolleranze che vogliono essere ascoltate. Skeeter chiede a due domestiche, Aibileen e Minny, di raccontarle la loro vita da domestiche nere di famiglie bianche, di ascoltare le sofferenze e le piccole gioie che ogni tanto riescono a raccogliere. Il romanzo scuoterà gli Stati Uniti quando ormai la segregazione razziale sarà esplosa nel cuore del più potente stato del mondo con Rosa Parks e Martin Luter King. Non immaginavo che il romanzo potesse addirittura essere meglio del film. Sarò eternamente grata a tutte le splendide donne che hanno preso vita in questo romanzo: Minny per la sua battuta sempre pronta, Aibileen per la sua dolcezza. Mi chiedo se Mae Mobley sia diventata insicura di sè e dispotica come sua madre, se Hilly sentirà mai sulla propria pelle il peso della sconfitta. Come sempre però a meritare un posto d'onore nel mio cuore è Skeeter/ Kathryn Stockett: conosco perfettamente ogni vicolo e anfratto che la solitudine possiede, il senso di impotenza che trova una via d'uscita e si trasforma in atto, la voglia di essere diverse in un mondo che ti vuole con i capelli in ordine e sempre un passo indietro rispetto all'uomo.

  • User Icon

    Mariacarmela

    20/09/2018 07:19:11

    Romanzo profondo con moltissimi spunti di riflessione. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Maria Anna

    18/09/2018 21:10:49

    4. The Help è la perfetta rappresentazione dei pensieri e pregiudizi della società americana al tempo in cui il libro è ambientato. La caratterizzazione dei personaggi è impeccabile, non ci sono stereotipi prefabbricati, solo la verità. Ma è una verità scomoda, con cui forse non ci si vuole confrontare. Perché è molto facile credere che la situazione razziale negli anni ‘50 sia migliore degli anni ‘20 o ancora indietro solo perché le persone di colore avevano quale beneficio in più. Ma non è la verità. E The Help parla proprio di questo, parla dell’uomo bianco che crede di aver fatto un favore alla propria domestica concedendole un bagno privato, non considerando più di tanto che la sua concessione è stata fatta solo per il senso di repulsione al pensiero che una persona di colore si sieda sul suo stesso water.

  • User Icon

    Laura

    18/09/2018 10:15:13

    Uno spaccato su una società che 'dovrebbe' essere ormai lontanissima dalla mentalità moderna e che invece è ancora ben presente, attuale (sono gli anni 70 del secolo scorso). In una cittadina del Mississippi dove l'apartaheid non è legge ma tradizione, le signore bianche vivono nell'ipocrisia di far crescere i loro figli dalle domestiche nere, far pulire loro la casa, farsi preparare i pasti, ma non volere che siedano vicino a loro o che utilizzino i loro stessi bagni, per 'ragioni igieniche'. Una ragazza bianca decide di sollevare il velo, ricordando anche la sua governante Constantine, scomparsa senza che nessuno voglia dirle cosa è stato di lei. Altre domestiche, diverse tre loro per carattere e situazioni, ma tutte sulla stessa barca di precarietà e razzismo offensivo (se va bene: se va male diventa pericoloso) decidono di aiutarla. Si parla della questione nera che in America è ancora molto sentita, ma quell'ipocrisia provinciale, quella chiusura dei 'forti' nei confronti dei 'deboli' potrebbe appartenere a qualsiasi piccola pvrovincia di qualsiasi paese del mondo. Cambiano i protagonisti, ma il dramma è sempre lo stesso. Davvero bello.

  • User Icon

    Carola

    17/09/2018 19:51:47

    Ho trovato il romanzo davvero meraviglioso, non riesco a trovarvi un difetto e tutto quello che succede nelle vite di queste tre donne è così assurdo ma così stranamente collegato che ve le farà amare in un attimo. Penso che sia un romanzo da far leggere ai ragazzi nelle scuole, così come si fa leggere di Anne Frank o Primo Levi. Sono argomenti delicati, quelli che riguardano il razzismo, ma se affrontati come ha fatto questa splendida scrittrice, penso che possa essere davvero un grande insegnamento per tutti, per capire che delle persone hanno sofferto le pene dell'inferno solo perchè di colore di diverso, solo perchè altri non riuscivano ad accettare il diverso. Un personaggio che ho amato è Aibileen, che ha sempre cercato di insegnare ai bambini di cui si prendeva cura, di nascosto dai genitori, che "sporco non è un colore, le malattie non sono la parte nere della città". Questo è un romanzo che ti apre inevitabilmente ma delicatamente gli occhi senza farti subire l'impatto della verità che ti piomba addosso, l'ho trovato ben scritto, ben strutturato, mai monotono nel raccontare le vicende storiche del tempo. Consiglio la lettura a tutti, davvero a tutti, grandi e piccini, per capire tutti il grande messaggio che cerca di lanciare questo romanzo fantastico!

  • User Icon

    Alessia

    17/09/2018 19:46:27

    Un romanzo che tutti dovrebbero leggere. Ho amato Skeeter che ha sfidato la società andando contro tutti, Minny con la sua torta e Aibileen con la sua saggezza, ho amato la storia e tutti i personaggi ad eccezione di qualcuno.

  • User Icon

    Antonella M.

    11/08/2018 13:25:39

    Ho finito di leggerlo 5 minuti fa, non vedevo l'ora di dare la mia opinione, è un romanzo da 10! finalmente ho trovato un bel libro, divertente! quella Minnie che donna cazzuta! ti prende da subito e non riesci a staccartene! leggetelo.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    22/07/2018 12:34:24

    Una persona, leggendo questo libro nel 2018, penserebbe che il mondo descritto sia irreale, distopico. Purtroppo la realtà è ben diversa; l'uomo pensava e agiva in un modo del tutto irrazionale. Secondo loro la segregazione era una caratteristica necessaria e il razzismo un elemento di cui vantarsi. Per fortuna la natura ama le diversità permettendo così di avere delle persone che pensano che quel sistema sia demenziale.

  • User Icon

    Liza

    22/06/2018 10:14:28

    Bellissimo. Mi ha fatto ridere e piangere.

  • User Icon

    avvluda

    24/04/2018 11:33:15

    un romanzo bellissimo, che racconta un mondo che forse non è così lontano come sembra. scritto in modo magistrale, con leggerezza e freschezza tratta argomenti anche drammatici

  • User Icon

    Meer

    17/09/2017 19:06:22

    Libro divertente, commovente, che va dritto a quella parte sensibile del cuore. I personaggi, la trama, le disgrazie... semplicemente fantastico. Mi ha fatto versare una lacrima.

  • User Icon

    aledifra

    15/06/2016 09:38:41

    Se potessi dare 6 a questo libro lo farei! Una storia che emoziona, commuove e fa riflettere ma che fa anche divertire. Assolutamente consigliato.

Vedi tutte le 58 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione